domenica, 14 Luglio 2024
spot_img
HomeevidenzaPalermo FC, Mister Mignani: ''Il problema del Palermo è un fatto di...

Palermo FC, Mister Mignani: ”Il problema del Palermo è un fatto di testa, non fisico”

Oggi, alla consueta conferenza stampa prima di un incontro di campionato, l’ultimo per essere precisi, che anticipa la trasferta contro il Sudtirol, il Mister del Palermo, Michele Mignani è sembrato un po’ prevenuto, non era sereno come nelle precedenti conferenze stampa. La sua postura denotava nervosismo, prova ne è che ha ribadito più volte il concetto che: “il problema dei giocatori del Palermo è un problema di testa e non un problema fisico”.

Detto questo, si è soffermato sull’incontro del prossimo venerdì sera allo Stadio ‘Druso’ contro la squadra di casa, il SudTirol, che sarà un incontro importante per mantenere il sesto posto in classifica: “bisogna vincere, delle due inseguitrici (Sampdoria e Brescia – ndr.) non mi interessa il loro risultato, noi dobbiamo vincere”. Chiaramente intendeva dire che, per meglio affrontare i playoff, oramai sicuri, ci vuole una vittoria scaccia crisi, che dia fiducia ai suoi ragazzi.

“Gomes e Ceccaroni non hanno nulla di grave – ha proseguito il Mister -, c’è ancora un giorno per valutare la loro condizione. Non voglio prendermi dei rischi per compromettere il proseguo. E’ una partita decisiva, dobbiamo mantenere la posizione, non bisogna perdere la concentrazione”.

Ha poi accennato al perché, spesso e volentieri, cambia la formazione: “le scelte sono fatte in base agli allenamenti svolti, per questo non sono inidirizzate verso la continuità. Diakité con l’Ascoli ha fatto una buona gara, è un giocatore che può fare il terzo in difesa, ma anche il quarto, il quinto. In attacco ho invece cambiato, perché serviva più peso e Soleri mi dava tutto questo. Con il Sudtirol cercheremo di trovare le soluzioni più adatte”.

Ha poi accennato al fatto che sovente la squadra, nel secondo tempo, si fa riprendere il vantaggio acquisito nel primo tempo: “da situazioni di vantaggio abbiamo perso tanti punti. E’ un discorso che parte dalla testa, questo problema c’è stato per tutta la stagione. Se ci si fa raggiungere nella ripresa è un problema di testa e non fisico”, ha ripetuto nuovamente.

Continuando il Mister ha aggiunto: “per meglio difendersi si deve aggredire l’avversario. Non farlo non è una questione fisica, ma di testa, perché sei preoccupato di mantenere il vantaggio”.

Per quanto riguarda la contestazioni dei tifosi si è così espresso: “Vorremmo avere la tifoseria dalla nostra parte, per avere questo dobbiamo essere più forti. Vogliamo ribaltare questa situazione e per fare ciò lavoriamo tutti i giorni. Abbiamo il dovere di fare sempre meglio. In questo momento la squadra non riesce a fare quello che faceva qualche mese fa, manca la serenità e la spensieratezza mentale (sempre di testa si tratta, ndr.)”.

Per quanto riguarda i diffidati ha detto: “dobbiamo essere bravi a gestirli, ma non possiamo non farli giocare. La gara con il Sudtirol è una sfida importante, qualcuno di questi sarà in campo. Il Sudtirol è una squadra forte, ha cambiato allenatore e ha un bel gioco, anche se non ha più ambizioni sicuramente, vorrà ben figurare davanti ai propri tifosi, quindi dobbiamo stare attenti”.

Il Mister ha poi confermato che: “Purtroppo, nè Di Mariano nè Vasic saranno disponibili”.

“In questo momento dobbiamo essere forti per sovvertire il momento no, c’è mancato quel pizzico di fortuna che ogni tanto ci vuole. Dobbiamo fare una partita gagliarda e ritrovare la vittoria che ci ridarebbe morale, dobbiamo guardare a noi stessi”.

“Tra Pigliacelli e Desplanches voglio che diventi un ballottaggio sano che sia da stimolo per entrambi, lo stesso vale per gli altri ruoli”, Mignani conclude così, con queste parole, la conferenza stampa.

Che dire, come ho accennato prima, il Mister non mi è sembrato sereno, anzi ad alcune domande dei colleghi ha risposto con un piglio duro, quasi a voler sottolineare questo suo disagio.

Forza Palermo sempre e comunque. Io ci credo e continuerò a crederci.

Venerdì sera sapremo che sorte toccherà nei playoff al Palermo. Speriamo bene.

CORRELATI

Ultimi inseriti