venerdì, 14 Giugno 2024
spot_img
HomeevidenzaPalermo - Venezia, Mignani: "dobbiamo mantenere lucidità e concentrazione"

Palermo – Venezia, Mignani: “dobbiamo mantenere lucidità e concentrazione”

Alla consueta conferenza stampa prima di un incontro, in questo caso si tratta dell’andata della semifinale dei playoff, che si giocherà domani sera alle 20:30 al Barbera, il Mister del Palermo, Michele Mignani, ha tenuto a precisare che: “bisogna partire forti come contro la Samp e mantenere soprattutto la lucidità e la concentrazione, il resto verrà da se. Non è un risultato secco come con la Samp, ma la qualificazione dipende da 180 minuti di gioco. Non bisogna contare solo sul risultato dell’andata, ma bisogna stare attenti soprattutto al risultato del ritorno”.

“Certo, giocando dopo due giorni, non c’è il tempo di recuperare le forze, ma i ragazzi sono dei professionisti, quindi devono accettare anche queste sfide e farsi trovare pronti”, ha affermato il Mister.

Ha poi continuato: “penso che il Palermo che si è visto con la Samp sia il Palermo che si è differito dalle prestazioni precedenti, soprattutto nell’atteggiamento e nello spirito. Questa è stata la differenza più grossa, una partita fatta bene sotto tutti i punti di vista. Man mano che la partita continuava sono venuti fuori anche gli aspetti tattici, tutti hanno giocato ad alti livelli. A volte sembra che qualcuno sbagli più degli altri, gli errori ci stanno, ma l’importante è cercare di farne sempre meno. Con il Venezia vorrei che si comportassero alla stessa maniera (come han fatto con la Samp ndr.), anche se davanti abbiamo un avversario diverso”.

Proseguendo ha aggiunto: “il Venezia si presenta al Barbera come la terza in classifica, ha lottato fino all’ultima giornata per la promozione diretta, ha dimostrato valori e consistenza di tutto il suo gruppo, e verrà a Palermo per dimostrare queste qualità. Noi faremo la nostra parte e dimostreremo le nostre di qualità, comunque è il collettivo quello che conta e non le individualità”.

Ha poi accennato allo stadio strapieno della scorsa partita: “quando sono entrato in campo per il riscaldamento ho avuto delle sensazioni bellissime, lo stadio era già quasi pieno. Ho pensato tra me e me, ‘è impossibile non pensare di aver voglia di giocare questa partita’. Mi auguro che sia così anche contro il Venezia, noi dobbiamo metterci del nostro per fare quello a cui siamo chiamati a fare”.

Sull’eventuale ballottaggio tra Marconi e Ceccaroni, il Mister ha risposto: “mi lascio aperte più possibilità, nella scorsa partita ho scelto Marconi perché non volevo stravolgere niente”.

“La cosa più importante è avere più lucidità – prosegue Mignani -. Vogliamo partire per vincere la partita come abbiamo fatto contro la Samp. La testa deve rimanere concentrata solo sulla prima per adesso, consapevoli che dobbiamo avere lucidità, e pensando che poi c’è un’altra partita”.

Che dire, la mia impressione è che anche questa volta il Mister si sia presentato con un sorriso a trentadue denti, questo ci fa ben sperare perché se trasmette questa sua convinzione ai ragazzi, ne vedremo delle belle.

Ci vediamo domani sera alle 20:30 al Barbera a tifare per i nostri ragazzi, incrociamo le dita.

Forza Palermo sempre e comunque. Io ci credo e continuerò a crederci.

CORRELATI

Ultimi inseriti