mercoledì, 19 Giugno 2024
spot_img
Homeappuntamenti“E venne ad abitare in mezzo a noi”: il presepe vivente in...

“E venne ad abitare in mezzo a noi”: il presepe vivente in scena a Palazzo Alliata di Villafranca

Si rinnova a Palazzo Alliata di Villafranca la tradizione della rappresentazione del presepe vivente che, per questa V edizione, si intitolerà “E venne ad abitare in mezzo a noi”. Organizzato dall’associazione Palazzo Alliata di Villafranca e dalla chiesa dei Fornai, la prima messa in scena si svolgerà nel giorno di Santo Stefano, e si ripeterà, secondo calendario, fino al prossimo 7 gennaio 2018.

Il verbo si fece carne, e venne ad abitare in mezzo a noi“: è con questo versetto evangelico che prende vita l’edizione 2017 del presepe vivente che accoglierà, come negli anni precedenti, i visitatori in un’atmosfera unica e suggestiva. Si conoscerà dal vivo la Palestina di 2000 anni fa, attraverso testi, danze ed effetti scenici, che introdurranno, a sua volta, la nascita di Cristo, in un toccante momento di riflessione umana e spirituale, dedicato a grandi e piccini.

Partendo dal prologo di San Giovanni, che è l’incipit del IV Vangelo, nascono questi racconti e i dialoghi che, storicamente, si collocano dalla Genesi fino alla nascita di Gesù. «La tematica del presepe vivente di quest’anno – spiega al GCpress l’autore dello stesso, Filippo Sapienza – si trasforma in un racconto dove protagonista sarà chi narra, ed il pubblico verrà coinvolto dall’inizio alla fine. L’incipit invece riprende la tematica della creazione che guarda alle problematiche climatiche del pianeta ricordate anche negli appelli del Papa e dei grandi della terra. Verrà quindi raccontata – prosegue – la caduta dell’uomo attraverso il peccato originale, per poi lasciare spazio alla storia del Natale che parte da Maria, che ha già ricevuto l’annunciazione, e Giuseppe che, nella rappresentazione, vorrà capire che posto avrà in questa vicenda. Vedremo quindi Giuseppe nell’aspetto da innamorato».

«Verranno presentati anche i Re Magi – aggiunge Filippo Sapienza – come coloro che cercano Dio, e naturalmente ci sarà il mercato, protagonista ogni anno del nostro presepe, con un tripudio di luci, colori, sapori, e musiche. La fine del percorso – conclude Sapienza – avrà un po’ quell’aspetto drammatico legato alla ricerca dell’alloggio di Maria e Giuseppe che rievoca la parte più umana di un contesto comunque attuale: una famiglia costretta ad emigrare per volontà dei potenti, che si ritrova in gravi difficoltà, per poi trovare ospitalità in una stalla che consentirà a Maria di partorire. E così il verbo si fa carne e il bambino, consegnato dalla madre al pubblico, rappresenterà un dono per tutta l’umanità».

Informazioni utili:

Palazzo Alliata di Villafranca si trova nel cuore del centro storico di Palermo, a piazza Bologni, 20.
Il presepe vivente verrà presentato al pubblico nelle seguenti giornate: 26 e 30 dicembre; e poi il 4, 5, 6 e 7 gennaio.
I turni per potere assistere alla rappresentazione sono: 17:00 – 17:45 – 18:30 – 19:15 – 20:00.
Si consiglia di prenotare, chiamando i numeri 324.0715043 e 320.9592930.
Il contributo è di 3 euro. Eccezionalmente, con 3 euro in più, sarà possibile visitare il piano nobile del palazzo. Ingresso gratuito per bambini fino ai 5 anni.

 

CORRELATI

Ultimi inseriti