mercoledì, 28 Febbraio 2024
spot_img
HomesocialeVaccini, sospeso l’open day alla Fiera del Mediterraneo di Palermo

Vaccini, sospeso l’open day alla Fiera del Mediterraneo di Palermo

Da mercoledì 29 dicembre si potrà accedere all’hub per vaccinarsi solo su prenotazione, fatta eccezione per i bambini dai 5 agli 11 anni

Stop all’open day per i vaccini alla Fiera del Mediterraneo. Da mercoledì 29 dicembre, verrà sospesa la possibilità di venirsi a vaccinare all’hub senza prenotazione per l’utenza del padiglione 20 (dai 12 anni compiuti in su). I bambini dai 5 agli 11 anni, invece, potranno continuare a recarsi al padiglione pediatrico dell’hub anche senza prenotazione.

“È una decisione che abbiamo dovuto prendere per assicurare la migliore gestione dell’afflusso di persone all’hub – dichiara il commissario Covid della Città metropolitana di Palermo, Renato Costa -. Rinunciare all’open day può aiutarci a ridurre le attese e a evitare assembramenti pericolosi. Il momento è delicato e impegnativo: aumentano i contagi, gli utenti all’hub e all’area drive-in, ma la nostra priorità resta offrire il miglior servizio possibile”.

La Fiera del Mediterraneo rimarrà sempre aperta per tamponi (dalle 8 alle 13) e vaccini (dalle 9 alle 19) anche nei giorni festivi. Chi verrà a vaccinarsi in Fiera può prenotarsi sul sito dell’hub https://fiera.asppalermo.org ma anche sulla piattaforma di Poste Italiane o dal sito Sicilia Coronavirus.

***

Istituire un tavolo tecnico per fronteggiare l’emergenza traffico attorno alla Fiera: la proposta del presidente dell’VIII Circoscrizione Marco Frasca Polara

“Da qualche giorno assistiamo nuovamente alla paralisi della circolazione attorno alla Fiera. Sin dalle prime ore del mattino si formano lunghissime code di mezzi pesanti e di auto in attesa del tampone. Una situazione insostenibile che non può durare a lungo. Per questo – dichiara il presidente dell’VIII Circoscrizione Marco Frasca Polara – ho chiesto di istituire un tavolo tecnico con i vigili urbani, la struttura commissariale,
l’ufficio traffico e la circoscrizione. Occorre adottare al più presto un piano traffico per migliorare la viabilità ed evitare il caos di questi giorni. Il quartiere è in ginocchio.”

“E’ inimmaginabile che, a distanza di più di un anno dall’allestimento del drive-in in Fiera, l’ufficio traffico continui a farsi trovare impreparato e non abbia adottato alcuna strategia per fronteggiare questa emergenza”, conclude Frasca Polara.

“Grazie all’istituzione del divieto di sosta in via Rabin le macchine in fila per il tampone non occupano più il centro della carreggiata e questo non può che apportare miglioramenti alla circolazione attorno all’HUB vaccinale della Fiera. Ma non basta, occorre estendere questo divieto in via Sadat, dove si registrano per gli stessi motivi lunghe code e incolonnamenti di auto, e soprattutto bisogna mettere mano a un piano della mobilità attorno alla Fiera. Lo chiediamo da più di un anno, ma il Comune non ci ascolta”.

Lo ha detto Marco Frasca Polara, presidente della VIII Circoscrizione.

CORRELATI

Ultimi inseriti