sabato, 23 Ottobre 2021
spot_img
HomeculturaUn salto nella storia della 2ˆ guerra mondiale con l'apertura straordinaria del...

Un salto nella storia della 2ˆ guerra mondiale con l’apertura straordinaria del fortino di Isola delle Femmine

L’evento rientra nella Settimana delle Culture 2018. Dalle 10 alle 19 il pubblico potrà visitare il sito storico e visionare l’esposizione di cimeli dell’epoca

Un vero e proprio bunker costiero ad Isola delle Femmine, a pochi passi da Palermo, un luogo che, insieme a molti altri presenti sul territorio, ha rappresentato un simbolo del secondo conflitto mondiale e  che sarà protagonista delle visite guidate in programma domenica 13 maggio per tutta la giornata, a partire dalle ore 10 fino alle 19. La postazione militare italiana si trova sul Lungomare dei Saraceni e, per l’occasione, all’interno verrà inoltre allestita una piccola mostra con oggetti dell’epoca.  L’evento rientra nel calendario della Settimana delle Culture 2018 ed è organizzato dall’associazione BC Sicilia di Isola delle Femmine e dai ricercatori storici del gruppo Palermo Pillbox Finders, col patrocinio del comune di Isola delle Femmine.

La giornata inizierà col raduno delle Associazioni d’Arma davanti il cimitero (ore 10), subito dopo verrà deposta una corona ai caduti della prima e seconda guerra mondiale. A questa breve cerimonia parteciperà anche il sindaco di Isola delle Femmine, Stefano Bologna, verrà intonato l’Inno nazionale ed il Silenzio, suonato dalla tromba del Maestro Joe Vitale. Seguirà un corteo che vedrà anche la partecipazione del gruppo scout Asci, l’associazione “Guardia Costiera Ausiliara”, la Protezione civile e una rappresentanza dell’Istituto Comprensivo “Francesco Riso”.

Alle 10:30 si proseguirà con l’inaugurazione dell’evento e quindi con l’apertura ufficiale alle visite. Il pubblico sarà accompagnato dagli studiosi della materia pronti a fornire tutte le informazioni e rispondere anche a qualche curiosità.

L’intensa mattinata proseguirà con un altro appuntamento alle ore 11 quando da Palermo giungeranno sul posto il gruppo ciclistico “Ciclabili siciliane” che sarà impegnato nella passeggiata della pace.
La postazione costiera di Isola delle Femmine è “monoarma” ed era posta a difesa della città di Palermo e, poterla visitare a distanza di anni, rappresenta un’interessante opportunità. «Si tratta di un evento nuovo in Sicilia – spiega Michelangelo Marino di Palermo Pillbox Finders – legato anche alla riqualificazione delle fortificazioni militari e alla loro apertura al pubblico. Così finalmente potremo parlare di “cultura delle postazioni militari”, già ampiamente diffusa nei paesi del Nord Europa e che noi ricercatori del Gruppo palermitano stiamo promuovendo con attività, visite guidate, e censimento dei siti siciliani. Le visite guidate – prosegue Marino – consentono ai visitatori di conoscere sia l’aspetto storico che quello tecnico delle postazioni, nonché apprendere lo stile di vita dei soldati che erano posti a guardia dei fortini».

La visita di domenica 13 maggio sarà infatti integrata dalla visione di alcuni cimeli, ma anche da dimostrazioni pratiche che aiuteranno il pubblico a rivivere, all’interno e all’esterno di queste micro strutture in calcestruzzo, le autentiche condizioni di vita dei militari della 208^ Divisione Costiera, a cui era affidato il compito di presidio e protezione. Ad Isola delle Femmine, infine, sono presenti altri due fortini militari sulla scogliera di Punta della Catena, e l’altra nell’ex base Nato.

L’ingresso è libero.

 

 

CORRELATI

Ultimi inseriti