mercoledì, 28 Febbraio 2024
spot_img
HomesportTrapani prima in classifica in serie B

Trapani prima in classifica in serie B

20130824-230538.jpgIl Trapani, mette a segno un secco 2-0 contro il Padova nella prima partita storica di campionato di serie B e si trova prima in classifica nel campionato cadetto.
Questo quanto riportato dall’ufficio stampa del Trapani Calcio.

Oltre cinquemila spettatori all’Euganeo e circa centocinquanta tifosi trapanesi, provenienti da diverse città del nord Italia ed anche dalla Sicilia. Esordisce così, davanti a questa cornice di pubblico, il Trapani nella sua prima storica stagione in serie B, sfidando, dopo sette giorni dalla partita di Coppa Italia in casa, il Padova di Dario Marcolin, e si porta a casa i tre punti con una doppietta di Matteo Mancosu al 18’ ed al 48’ del secondo tempo, ad un attento Nordi, che respinge tutte le occasioni gol del Padova e ad una squadra che, nel complesso, riesce a girare bene con un amalgama tra vecchi e nuovi che già dai primi minuti si rivela perfettamente riuscito.
Partita da subito equilibrata con un Trapani non impensierito più di tanto dal blasone degli avversari, con esperienza da spendere in campo davanti al pubblico di casa.
Il Trapani di mister Roberto Boscaglia riesce a leggere subito la partita ed a mettere in difficoltà la compagine biancoscudata. Un’occasione di vantaggio sfumata al 13’ del primo tempo: viene atterrato Mancosu in area di rigore. Dal dischetto batte Madonia, che calcia malamente a lato. Il Trapani supera subito il fattore psicologico e si rimette subito in moto. Qualche minuto dopo è il Padova ad impegnare l’estremo difensore granata, con una punizione dalla tre quarti di Pasquato: Nordi devia fuori area. Al 20’ nuovo miracolo di Nordi sul tiro ravvicinato di Cuffa. Al 28’ altra punizione per il Padova: tiro dai 40 metri, spazzato da Caccetta. Sulla ribattuta ci prova Vantaggiato col sinistro, ma viene stoppato da Madonia. Nuova occasione per il Trapani al 32’: Madonia lancia per Mancosu che ingaggia un duello con Legati. Appena dentro l’area di rigore però il centravanti granata incespica sul pallone e non riesce a trovare nessuno dei suoi compagni. Il Padova reagisce: al 36’ è ancora Nordi a sventare il tentativo di Vantaggiato di andare in gol con un colpo di testa; un minuto dopo tiro minaccioso di Legati, che Nordi lascia sfilare sul fondo. Gli ultimi minuti del primo tempo registrano un’occasione gol per ciascuna delle due squadre: al 40’ su punizione di Nizzetto ci prova di testa Mancosu, ma il pallone finisce alto di poco; al 46’ è il Padova vicinissimo al gol con Ciano che, da area di rigore, non riesce a trovare il tiro vincente.
Il primo tempo si conclude a reti inviolate.
La ripresa vede un Padova che tenta di entrare in partita con più determinazione ed un Trapani che continua a non lasciarsi condizionare dal gioco avversario. Al 9’ del secondo tempo prima occasione per i granata: Mancosu, dentro l’area di rigore, ci prova di sinistro ma Colombi devia abilmente. Il Padova reagisce con il quarto tiro dalla bandierina: Nordi devia ancora in corner. Sugli sviluppi Iori svirgola dalla distanza.
Esce Madonia, entra Garufo. Un tiro da fuori area di Pasquato al 14’ non impegna più di tanto Nordi. Cambio anche per il Padova: esce Osuji, entra Musacci.
Al 18’ vantaggio del Trapani: Mancosu si incunea in area di rigore e trafigge Colombi. I biancoscudati provano a reagire con l’ottavo corner del match che, fortunatamente per i granata, si conclude con un nulla di fatto. Il Trapani sfiora il raddoppio pochi minuti dopo: Garufo ci va vicinissimo con un destro a giro, ma colpisce il palo.
Al 27’ secondo cambio per i padroni di casa: esce Pasquato, entra Raimondi, e seconda sostituzione anche per i granata: Nizzetto lascia il posto a Pirrone. Al 30’ Marcolin fa uscire Ciano ed entrare Jelenic. Il Padova prova ancora a raggiungere il Trapani, ma ancora Nordi al 31’ si supera: colpo di testa di Cuffa su punizione di Musacci, ma il pallone viene con perizia allontanato dal portiere granata. Ci prova ancora il Padova con Jelenic, ma il suo destro viene parato in due tempi da Nordi. Al 38’ l’occasione per il Padova di accorciare le distanze si conclude con un nulla di fatto: Legati a porta vuota, su torre di Musacci, non riesce ad insaccare. A dieci minuti dal fischio finale, terza ed ultima sostituzione per il Trapani: esce Djuric ed entra Abate.
Scaduto il tempo regolare, concessi quattro minuti di recupero. Ed è nuovo “miracolo” Mancosu, che al 48’ in contropiede centra la rete biancoscudata.
E’ finita. Padova-Trapani si conclude sullo 0-2.

CORRELATI

Ultimi inseriti