mercoledì, 28 Febbraio 2024
spot_img
HomeculturaTra i saloni di Palazzo Alliata di Villafranca nasce ''Mon Prince'', il...

Tra i saloni di Palazzo Alliata di Villafranca nasce ”Mon Prince”, il nuovo videoclip di John Ollis

Ecco le immagini del videoclip e i link dove è possibile visionarlo

E’ disponibile sul canale You Tube di John Ollis, cantautore afro-italiano d’origine togolese, il videoclip del suo brano inedito “Mon Prince”. Sullo sfondo, non si possono non riconoscere i saloni di Palazzo Alliata di Villafranca, la dimora settecentesca che si affaccia su piazza Bologni, nel cuore del centro storico di Palermo.

Il brano, cantato in lingua francese, è una dichiarazione d’amore che, una giovane principessa, innamorata pazzamente del suo “mon prince”, gli dedica; e nel videoclip, a interpretare il principe, è lo stesso Ollis, che indossa un prestigioso costume, riproduzione di un abito originale del XVIII secolo. La principessa, invece, è interpretata da Giulia Pecoraro, che nella vita è un medico gastroenterologo, prestatasi per questo “fiabesco” ruolo.

Nel video, inoltre, vi è una terza protagonista, la giovanissima violinista interpretata da Viola Cocchiara. I costumi d’epoca indossati dalle due dame sono stati realizzati dagli allievi dell’IIS “Orso Mario Corbino” di Partinico.

Mon Prince” è un brano romantico, malinconico, a tratti nostalgico, dove, la melodiosa voce di John Ollis e le note che lo accompagnano, riescono a trascinare chi lo ascolta verso una dimensione onirica. “Dal mio quotidiano – racconta John Ollis – gli amici italiani e svizzeri notavano in me atteggiamenti e modi di fare ‘da principe’, e a Palermo addirittura alcuni mi chiamavano ‘Principe’, attribuendomi così questo soprannome, cosa che è accaduta anche in Svizzera. In realtà, nella mia vita, non ho mai cercato di sembrare un principe, non è nel mio stile. Poi è successo che, dopo la morte di mia madre, nel 2021, scoprii che lei discendeva da una famiglia reale; e di tutto ciò non avevo mai saputo nulla. Nel 2022, in Svizzera – prosegue il cantautore – una giovane donna del luogo, totalmente innamorata di me, mi fece una dichiarazione d’amore scrivendomi che ero il suo principe. Quando lessi questo messaggio capii che c’erano troppe coincidenze, anche lei che mi definiva un principe: fu allora che mi venne l’idea di scrivere un brano musicale proprio su questo. Ho arrangiato il testo, ho composto la musica, ed ecco la nascita di Mon Prince”.

E “Mon Prince” sarà anche il titolo del nuovo album del cantautore, che uscirà questa estate, nel mese di agosto.

Il brano, disponibile sul canale YouTube di John Ollis e sulla sua pagina Facebook, è stato registrato presso lo studio di Leonardo Bartolone. Le riprese sono a cura di Digitalfoto di Attilio Tomasino. Per Palazzo Alliata di Villafranca si ringraziano per la collaborazione Francesca Picciurro e Italia Messina. “Un giorno – aggiunge Ollis – fui invitato da Francesca Picciurro a vedere uno spettacolo sulla principessa Agata, a Palazzo Alliata di Villafranca a Palermo. Dopo la rappresentazione teatrale, durante la visita del Palazzo, percepivo che lì non ci si può non sentire come dei Principi tra quelle meravigliose stanze, dove poi, avrei girato il video del mio brano. In occasione di quella visita, con l’autorizzazione di un responsabile, avevo filmato i due saloni, e subito dopo ho chiesto se potevo girare lì un videoclip: e così è nata la realizzazione del video Mon Prince a Palazzo Alliata di Villafranca”.

A seguire, ecco i link dove è possibile visionare il videoclip “Mon Prince”:

YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=gB-KwQ91JNw&ab_channel=espaceollis

Facebook: https://www.facebook.com/john.ollis.568

John Ollis, bio

Autore, compositore, cantante e polistrumentista Afro-italiano del Togo, nell’Africa occidentale. Ollis battezza il suo genere musicale “la Métisse”, una raffinata musica tra Afro, Pop, Salsa, Reggae, Blues e Rumba. Questa musica, di qui e altrove, parla di amore, umanità e speranza. L’artista, precisamente, è nato a Lomé-Golfe-Togo ed è cresciuto cantando in cori gospel e gruppi a cappella. Arriva in Europa nel 2000, prima in Italia, poi in Belgio, dove pubblica il suo primo album nel 2004, “Ta majesté s’élève”. Nel 2007 a Palermo, Ollis presenta il suo secondo album dal titolo Le Cri de l’Afrique “Il grido dell’Africa”, con una nuova formazione. Da lì partecipa a diversi festival, concorsi, concerti e approda in vari teatri sul territorio nazionale italiano.

E’ Presidente dell’Associazione Africa Land a Palermo dal 7 novembre 2005, associazione che si propone di diffondere la cultura africana in tutta la sua diversità. L’associazione si presenta, oggi, con il nuovo nome Espace Ollis.

Dopo il suo ultimo concerto-spettacolo intitolato L’humanité, “Umanità”, il 22 giugno 2011 a Palermo, e con la presentazione del suo 3° album, John Ollis si prende una lunga pausa fino a febbraio 2019.

Arriva in Svizzera nel 2013, e lì il cantautore insegna percussioni e canto a Friburgo e Payerne. Accompagnato da una nuova ispirazione, Ollis trova la “giusta” voce per pubblicare il 15 febbraio 2020 a Friburgo, un 4° album intitolato “Gbeblewou” che in togolese significa “Voce dolce”. Questo album nasce da due temi attuali della cronaca: immigrazione e cambiamento climatico.

Il 9 gennaio 2020 l’artista completa le riprese di un video clip, girato in Sicilia, che racconta la storia di un clandestino africano, dal titolo “Bâteau de fortune”.

Le immagini dal videoclip Mon Prince

CORRELATI

Ultimi inseriti