Tesori su tesori, Palazzo Alliata di Villafranca apre al pubblico 2 stanze inedite

Palazzo Alliata di Villafranca - La sala dello Stemma

Venerdì 14 giugno, alle ore 11.30, l’associazione “Palazzo Alliata di Villafranca”, che dal 2015 si occupa della gestione della dimora storica di piazza Bologni, aprirà al pubblico due stanze inedite: il salottino giallo e l’ex alcova. Per l’occasione, sarà possibile varcare la soglia della stanza rosa, già fruibile dall’esterno e nella quale poter ammirare il ritratto di Marianna Ucria e la collezione archeologica. Con questa nuova apertura, i visitatori avranno, dunque, modo di accedere all’intero piano nobile.

La riapertura delle due stanze è stata possibile grazie anche alla collaborazione con l’Arcidiocesi di Palermo, nelle figure del Direttore Ufficio Beni Culturali Don Giuseppe Bucaro e del Responsabile per la Conservazione e il Restauro delle opere di pertinenza dell’Arcidiocesi di Palermo, Mauro Sebastianelli, con il Seminario Arcivescovile di Palermo e del Rettore Don Silvio Sgrò, ed ancora, la Soprintendenza per i BB.CC.AA. di Palermo, della Soprintendente Lina Bellanca e della dottoressa Maria Reginella.

Alla cerimonia di inaugurazione sarà presente l’Arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice.

All’interno del palazzo, che è già un tesoro di per sè, è possibile ammirare tanti altri tesori, quali la Crocifissione del pittore fiammingo Van Dyck, le due grandi tele di Stomer (Il tributo della moneta e La lapidazione di Santo Stefano), l’Annunziata di Pietro Novelli ed un ambiente particolare e unico nel suo genere: il Fumoir, dalle pareti completamente rivestite in cuoio.

Invito conferenza

Alla conferenza sarà possibile partecipare solo su invito.

Print Friendly, PDF & Email