martedì, 29 Novembre 2022
spot_img
HomeculturaTeatro Massimo: il M° Nagano dirige l’Orchestra per la Sinfonia Romantica. Colau,...

Teatro Massimo: il M° Nagano dirige l’Orchestra per la Sinfonia Romantica. Colau, nuovo direttore del Corpo di Ballo

Il Maestro Kent Nagano, per la prima volta a Palermo, dirigerà l’Orchestra del Teatro Massimo per il concerto del 18 settembre alle 20.30 in Sala Grande. Grandissimo interprete di Beethoven, Bruckner, Mahler e del Novecento, Nagano dirige per l’attesissimo appuntamento con la Sinfonia n. 4 in Mi bemolle maggiore “Romantica” di Anton Bruckner.

Definita “romantica” dallo stesso Bruckner per i rimandi alla poesia tedesca di Tieck e Novalis e alla musica di Franz Schubert, la Quarta Sinfonia è la composizione con la quale, nel 1881, il compositore austriaco si affermò definitivamente. Verrà diretta da Kent Nagano nella versione composta tra il 1878 e il 1880, considerata la versione definitiva, in cui Bruckner riscrisse interamente il terzo e il quarto movimento. La prima esecuzione avvenne il 20 febbraio 1881 nella Große Musikvereinssaal (la sala dorata) di Vienna con i Wiener Philharmoniker diretti da Hans Richter e suscitò l’entusiasmo del pubblico che eruppe in un “tonante applauso di giubilo”, portando i giornali dell’epoca a concludere che “Bruckner è uno dei nostri più importanti compositori ed è diventato patrimonio artistico comune”.

Di origini giapponesi ma californiano di nascita (Berkeley, 1951) Kent Nagano è considerato uno dei direttori di spicco della scena operistica e orchestrale internazionale, interprete versatile di un repertorio che spazia da Mozart a Frank Zappa (di cui ha inciso alcuni lavori sinfonici negli anni ’80). In qualità di ricercatissimo direttore ospite, ha collaborato con le principali orchestre del mondo. Dal 2006 al 2020 è stato direttore musicale dell’Orchestra Simphonica di Montréal di cui è stato nominato “direttore emerito” nel febbraio 2021. A partire dalla stagione 2015-2016 è direttore musicale generale della Staatsoper e direttore principale della Philharmonisches Staatsorchester di Amburgo. Nel 2006 è stato nominato Direttore Onorario della Deutsches Symphonie-Orchester di Berlino e nel 2019 del Concerto Köln, l’orchestra barocca con cui collabora nel progetto Wagner Readings.

Biglietti: da 10 a 30 euro https://www.teatromassimo.it/events/concerto-nagano-637/

**

Jean-Sébastien Colau è il nuovo direttore del Corpo di Ballo della Fondazione


 
Francese, classe 1977, Jean-Sébastien Colauétoile, coreografo e maître de ballet internazionale, ha ricevuto dal sovrintendente Marco Betta l’incarico triennale di dirigere il Corpo di Ballo del Teatro Massimo di Palermo. Raccoglie il testimone da Davide Bombana che ha guidato i tersicorei della Fondazione negli ultimi due anni.
 
Formatosi all’Opéra National de Paris, Jean-Sébastien Colau è entrato nel 1996 a far parte del prestigioso corpo di ballo francese. In rappresentanza del suo paese, nel 2000, ha vinto tre medaglie nelle competizioni internazionali di danza più importanti al mondo: bronzo a Varna (Bulgaria), argento a Nagoya (Giappone) e il “Primo Premio” a Parigi. Trasferitosi in Canada al National Ballet, da solista, ha ricevuto la nomina di “Miglior Artista” al premio “William Marié”. In Germania dal 2005, è stato promosso étoile al Teatro dell’Opera di Lipsia. Ha danzato nei più importanti teatri in Europa, Asia e Americhe collaborando tra gli altri con Roland Petit, Maurice Béjart, Uwe Scholz, John Neumeier, Lucinda Childs, James Kudelka. Dal 2014 è stato invitato come maître de ballet dai più importanti corpi di ballo e accademie internazionali. Ha firmato numerose coreografie, tra cui “Les Valses d’Amour de Brahms” per il Balletto Nazionale della Slovenia; “Jules & Roméo” per i tersicorei dell’Opera di Parigi; “Contemptu-Mundi” per Joelle Boulogne; “Contact-Tango” in Olanda e per il Teatro Massimo di Palermo; “Just Before Midnight” al Festival “Voilà” di Singapore e “L’Orchestre” per il PNSD “Rosella Hightower “ di Cannes.
 
“Sono estremamente felice di essere stato nominato direttore del Corpo di Ballo dal Sovrintendente Marco Betta, che ringrazio per la sua fiducia – dice Jean-Sébastien Colau. Ho avuto l’onore di essere già stato invitato da questo splendido teatro come “ballerino étoile ospite”, coreografo e maître de ballet. Sono molto orgoglioso di poter essere la guida dei suoi talentuosi ballerini che devono assolutamente continuare a mostrarsi al pubblico con grandi titoli del repertorio classico e contemporaneo coadiuvati anche da nuove creazioni. Uno dei miei doveri è rispettare la tradizione delle fondazioni lirico sinfoniche e coreutiche italiane e utilizzare il Corpo di Ballo del Teatro Massimo ad un degno e giusto valore. È importante che i ballerini crescano nella loro arte invitando coreografi che realizzino anche creazioni specifiche per la compagnia, valorizzando i loro talenti e abilità. La mia visione per i prossimi tre anni è quella di concentrare gli spettacoli su balletti narrativi in ​​cui il pubblico possa immergersi e dove i ballerini possano onorare la loro formazione accademica, in particolare la danza classica, disciplina imprescindibile in una Fondazione con Corpo di Ballo. La mia ambizione è quella di portare la compagnia in tournée a livello nazionale ma anche internazionale, in modo da far conoscere ancora di più i nostri artisti e la Fondazione. Il mio dovere principale è quello di continuare ad alimentare la fiamma della passione dei danzatori in modo tale che possano presentarsi al pubblico dando il meglio di loro stessi”.

Comunicati stampa

CORRELATI

Ultimi inseriti