Selinunte, ”Al Passo coi templi – Il Risveglio degli dei” chiude la rassegna Crepuscoli al Selinus

selinunte
Selinunte

Domenica 18 ottobre andrà in scena a Selinunte “Al Passo coi templi – Il Risveglio degli dei”, performance di Marco Savatteri che conclude il cartellone estivo dei  “Crepuscoli al Selinus”, iniziativa del Parco Archeologico regionale di Selinunte, Cave di Cusa e Pantelleria, diretto da Bernardo Agrò.

Il tour regionale dello spettacolo “Al Passo coi Templi” – realizzato grazie al sostegno dell’Assessorato Turismo Sport e Spettacolo della Regione Siciliana – parte da Agrigento nel 2017 con una prima versione che diviene “Il risveglio degli dei” attraverso un riadattamento pensato dopo il Covid. Il tour è partito dal Teatro Greco di Taormina il 19 agosto ed è stato rappresentato successivamente alla Valle dei Templi di Agrigento, alla Cava di pietra di Sabucina a Caltanissetta, al Parco archeologico della Neapolis di Siracusa e al Teatro Romano di Catania, facendo registrare in ogni tappa il “tutto esaurito”. Si trata di un’opera che, attraverso il Mito, affronta la fragilità dell’uomo contemporaneo davanti a elementi di forte impatto come la pandemia.


Abbiamo puntato molto sulla valorizzazione dei luoghi dell’arte e della cultura – dichiara l’assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà – sostenendo spettacoli dal forte potere evocativo dell’Identità. La narrazione dei Miti, che sono all’origine della nostra cultura, è la struttura stessa su cui è costruito lo spettacolo che, oltre al Parco di Selinunte, avrà un’ultima replica il 24 ottobre alle Mura Timoleontee di Gela (Cl). Attraverso le rappresentazioni all’interno delle aree archeologiche e dei luoghi della cultura, il Governo regionale nel suo complesso ha sostenuto la ripresa delle iniziative culturali dell’Isola, quest’anno messe a rischio dalle restrizioni della pandemia, offrendo agli artisti siciliani e a tutti gli operatori del mondo della cultura e dello spettacolo la possibilità di riprendere l’attività”.


Lo spettacolo si apre con Prometeo, colui che rubò il fuoco agli dei per farne dono agli uomini, per toccare in sequenza gli eventi più noti della mitologia classica: dalla guerra di Troia all’epopea di Ulisse, fino alla tragedia di Antigone e al più grande dei misteri: l’amore tra uomini e dei. Una rappresentazione in cui coreografie di fuoco, danze tribali, balletti, pezzi lirici e brani originali si rincorrono, traendo spunto dai testi classici.

In scena ci saranno più di trenta interpreti; tra loro il soprano lirico Rossana Potenza, la cantante Antonella Anastasi e gli attori Giuseppe Orsillo e Gianleo Licata oltre agli artisti della Casa del Musical e del progetto Arché, il corso di formazione artistica promosso dal Consorzio Universitario di Agrigento.

“Al Passo coi templi” è uno spettacolo ad ingresso gratuito, fino ad esaurimento dei posti. L’accesso, con prenotazione attraverso il sito alpassocoitempli.eu, sarà consentito a partire dalle 17.30, nel rispetto delle prescrizioni Covid, solo indossando la mascherina.