lunedì, 24 Giugno 2024
spot_img
HomeevidenzaParte la raccolta differenziata in tutto il Quartiere. "Salvare Mondello" incontra Todaro...

Parte la raccolta differenziata in tutto il Quartiere. “Salvare Mondello” incontra Todaro (rap)

Il 14 giugno data di inizio

Mercoledì si è svolta, al Country Club di via dell’Olimpo a Mondello, una partecipata riunione organizzata dall’associazione “Salvare Mondello”, dove ai propri iscritti e non è stata data la possibilità di interloquire con Giuseppe Todaro, presidente della Rap di Palermo, con la dirigente Rap Clarissa Calì e con il Commissario Uccello della Polizia Municipale di Palermo.

L’incontro presieduto da Riccardo Agnello, nella qualità di presidente e da Mario Indovina nella qualità di Vicario, ha voluto porre all’attenzione, di tutti quanti, le problematiche inerenti la raccolta differenziata oramai prossima alla partenza in quasi tutto il Quartiere di Partanna Mondello.

Gli interlocutori già avevano avuto anticipate nei giorni precedenti le richieste e quindi hanno potuto già rispondere ai numerosi quesiti, alcuni posti anche in sala.

La notizia che interesserà tutta la popolazione residente nel Quartiere, che già per altro era nota, ma ora ancora più certa, riguarda la data di inizio della raccolta differenziata. Data che è stata ribadita dal Presidente Todaro: “La raccolta differenziata porta a porta partirà dal 14 Giugno p.v. a Mondello, Partanna e parte dell’ Addaura, secondo modalità che verranno comunicate sia singolarmente a tutte le utenze, che con comunicati e affissioni. Da quella data verranno ritirati tutti i cassonetti stradali e il conferimento avverrà nei giorni stabiliti con gli appositi Kit già in utenza da qualche mese. Gli utenti che non hanno ricevuto i kit – ha continuato Todaro – o che necessitano di contenitori più grandi dovranno richiederli alla mail: info@rapspa.it“.

Mentre è stata una novità assoluta e che ha creato qualche malumore nei presenti è stata la notizia di un nuovo Centro di Raccolta che dovrebbe nascere in via Mattei angolo via Saline, in una zona residenziale piena di ville. Qualcuno dei presenti ha voluto evidenziare al Dott. Todaro che la scelta di quell’area non è per nulla ottimale sia dal punto viario che come impatto ambientale, ma dal Presidente è stata “scaricata” la scelta come decisioni prese da parte del Comune.

Per ciò che riguarda il servizio diserbo dei marciapiedi è stato comunicato che è’ in corso la firma di un contratto ad hoc con la RE.SE.T., il servizio sarà più puntuale e capillare e farà capo direttamente alla società.

Alcuni interventi dei presenti hanno posto l’attenzione sulla pulizia delle strade, ovvero sul fatto che le numerose foglie non raccolte, creano dei tappi nelle caditoie stradali e fanno si che durante le piogge si formino allagamenti. Purtroppo, come ha comunicato Todaro, i numeri dell’organico dell’Azienda sono assolutamente insufficienti per raggiungere i risultati sperati, ma si spera che con l’immissione in servizio delle prime 30 unità a brevissimo e di altre 200 unità nel breve periodo, l’Azienda potrà svolgere un servizio più puntuale e contano di ottenere risultati concreti entro il 2024.

Per ciò che riguarda il controllo del territorio da parte della Polizia Municipale c’è da constatare che i numeri del servizio di contrasto agli illeciti relativi al conferimento dei rifiuti sono purtroppo poco esaltanti anche se il Comando – come ha dichiarato la Dottoressa Uccello – “mette in campo tutte le, poche, risorse disponibili, come le telecamere che erano 25 e al momento sono ridotte ad 8 a causa di furti, atti di vandalismo, guasti. Il Comando ha già provveduto per acquisirne altre e saranno quindi implementate, mentre quelle già in dotazione per la sicurezza stradale, non risultano idonee al servizio di contrasto agli abbandoni”.

Saranno inoltre aumentati i controlli anche sulla differenziata con l’entrata in servizio di personale SSR, che in una prima fase aiuteranno gli utenti ad un corretto utilizzo dei contenitori per la differenziata, ma successivamente avranno compiti di polizia e potranno sanzionare comportamenti illeciti.

C’è da registrare anche l’intervento di Eduardo Marchiano Presidente dell’Associazione Aiace che ci ha detto:” in occasione dell’ incontro del 22 Maggio presso il County Club -Palermo, dietro invito del vicario dell’ associazione Salvare Mondello, sono intervento in qualità di presidente dell’ associazione Aiace, per evidenziare alcune criticità del territorio, come la pulizia della piazza e il potenziamento dei cestini della piazza di Partanna Mondello, il diserbo, la derattizzazione e la disinfestazione, specie nelle strade e zone piú decentrate della piazza di Partanna. Ho evidenziato che il territorio è unico senza discriminazioni. Inoltre ho voluto attenzionare un altro problema al Presidente Todaro e cioè che spesso, nel conferire le ramaglie al parcheggio Galatea non si può per la troppa presenza di furgoni di giardinieri, di mezzi Rap e di Reset”.

Per gli organizzatori l’incontro è terminato con reciproca soddisfazione e come hanno voluto evidenziare “noi siamo per le proposte e non per le proteste”.

CORRELATI

Ultimi inseriti