mercoledì, 19 Giugno 2024
spot_img
HomesportPallanuoto, il TeLiMar cede di misura al Barcelona nel 2° turno di...

Pallanuoto, il TeLiMar cede di misura al Barcelona nel 2° turno di LEN Euro Cup

Manca la qualificazione agli Ottavi di LEN Euro Cup per un soffio il TeLiMar Palermo. A Duisburg, in Germania, nell’ultima giornata del Girone C del secondo turno preliminare, il Club dell’Addaura cede di misura al Barcelona11-12, al termine di un match giocato alla pari. Nonostante i 12 uomini a referto e l’uscita per limite di falli di Di Patti già a metà gara, il team del Presidente Giliberti parte in vantaggio e prova a gestire gli avversari. Diversi capovolgimenti di fronte, ma nessuna squadra riesce a prevalere nettamente sull’altra. Decisiva, però, l’imprecisione nelle occasioni di superiorità da parte degli uomini guidati da Baldineti. In ogni caso, è solo sul finale, con il secondo rigore assegnato ai catalani, che si fa sentire la stanchezza. Ne approfittano gli spagnoli, che riescono a dare la zampata necessaria per passare il turno.

Si chiude con una vittoria e due sconfitte di misura, contro tre squadre provenienti dalla Champions’ League, il cammino del TeLiMar per quest’anno in Europa. Chi è uscito al primo turno preliminare di LEN Euro Cup è rientrato nella nuova Challengers’ Cup. Dopo il secondo turno preliminare, invece, non è stata data questa opportunità. Per il resto della stagione, il Club dell’Addaura dovrà, quindi, concentrarsi sugli impegni in Campionato e Coppa Italia.

LA CRONACA
In avvio del match, ad emergere sono le due difese. Poi, è Irving da posizione uno a metterla sul palo lungo, sbloccando il risultato. Raddoppia Hooper dai cinque metri. Accorcia le distanze Valls su uomo in più. A riportare equilibrio è Asensio, che riesce a trovare un buco tra le braccia alzate. Il Barcelona riesce a ribaltare il risultato sul finale della prima frazione di gioco, trasformando un rigore con Goma per il 2-3.

Nel secondo tempo, è Lo Cascio, con una bella girata dal centro nonostante le marcature, a trascinare i suoi sul 3-3. Poi, Irving in superiorità serve Hooper sul secondo palo per il nuovo vantaggio TeLiMar. Vavic su uomo in più dal lato cattivo per il 4-4. Pericas, pescato libero ai due metri da Giorgetti, firma il 5-4. Ma un tiro a pelo d’acqua di Mallarach in extra player riporta il punteggio in perfetta parità. All’intervallo lungo, però, si va sul 6-5 per la rete in controfuga di Hooper.

Il Club dell’Addaura al rientro dall’intervallo lungo si porta sul +2 con un bel tiro di Irving che sorprende sul primo palo Lloret. Sull’azione successiva, però, Mallarach punisce i siciliani dal lato cattivo in extra player. Al termine di un lungo assedio, il Barcelona riesce ad acciuffare il 7-7 con Frigola. La rabbia del TeLiMar è tutta nel goal di Del Basso, che riesce a smarcarsi, girarsi e superare Lloret per l’8-7, ma Cupido dalla distanza ristabilisce una nuova parità. Squadre che si allungano, con un grande dispendio di energie.

Il capitano Lo Cascio porta il TeLiMar nuovamente davanti. Ma i catalani restano concentrati e con Ramon agguantano il 9-9 quando mancano 5’06 al termine. Reagiscono subito i siciliani con Irving per il 10-9. Rigore per il Barcelona, trasformato da Valls per il 10-10 a 3’16 dalla sirena. Gli uomini in calottina nera si portano in vantaggio su uomo in più. E approfittano di un errore in attacco dei palermitani su doppia superiorità numerica per segnare il goal del 10-12 con Ramon. Rigore trasformato da Irving per l’11-12 che, di fatto, chiude l’incontro.

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Abbiamo tentato una missione impossibile, il passaggio di questo secondo turno contro squadre molto forti uscite dalla Champions. Ci siamo andati vicini, ma non ci siamo riusciti. Complimenti a tutto lo staff e alla squadra, che ha giocato tutte le partite – ed in particolare quest’ultima contro il Barcelona – con grande cuore e massima intensità. Alcuni errori, che ci possono stare, hanno, però, compromesso il risultato finale. Abbiamo comunque sempre onorato la vasca, dimostrando il nostro valore. Purtroppo, abbiamo in questo modo chiuso per questa stagione la partecipazione alle coppe europee. Ci dispiace infinitamente, ma ci darà modo di concentrarci nel solo Campionato di serie A1, in cui ci aspetta ora un tour de force. È evidente che la strada in salita che abbiamo dovuto affrontare da un mese a questa parte – con la Piscina Olimpica Comunale totalmente o parzialmente chiusa, che ha comportato anche l’impossibilità di giocare questo secondo turno in casa a Palermo – è stato uno dei principali fattori che hanno condizionato questa uscita dalla LEN Euro Cup. Ora dobbiamo ricaricarci dopo questi giorni davvero pesanti, per affrontare adeguatamente le due partite di Campionato di mercoledì e sabato».

LEN Euro Cup – secondo turno preliminare – Gruppo C – ottava giornata – TeLiMar vs CN Barcelona 11-12

TeLiMar: Jurisic, Del Basso 1, Vitale, Di Patti, Giorgetti, Hooper 3 (1 rig.), Giliberti, Pericas 1, Lo Cascio 2, Lo Dico, Irving 4, De Totero – Allenatore: Gu Baldineti

CN Barcelona: Lloret, Putt, Asensio 1, Valls 2 (1 rig.), Frigola 1, Cupido 1, Garcia, Lopez, Ramon 2, Goma 2 (1 rig.), Mallarach 2, Vavic 1, Vilar – Allenatore: Victor Gonzalez Garcia

Arbitri: Nikolaos Boudramis (GRE) e Igor Virijevic (SRB)

Parziali: 2-3; 4-2; 2-3; 3-4
Superiorità: TeLiMar 1/10 + 1 rigore; Barcelona 5/13 + 2 rigori
Note: TeLiMar con 12 uomini a referto. Usciti per limite di falli Di Patti (TeLiMar) nel II tempo, Putt (Barcelona), Pericas (TeLiMar), Valls (Barcelona) nel IV tempo.

CORRELATI

Ultimi inseriti