domenica, 16 Giugno 2024
spot_img
HomePalermoPalermo, verso il recupero del centro sociale via Di Vittorio allo Sperone

Palermo, verso il recupero del centro sociale via Di Vittorio allo Sperone

Consegnati oggi i lavori di rifunzionalizzazione del centro sociale di via Giuseppe Di Vittorio, allo Sperone, finanziati con i fondi del PON METRO

Sono stati consegnati oggi i lavori di “Recupero di immobili da adibire a servizi di valenza sociale – Rifunzionalizzazione del centro sociale in via Giuseppe Di Vittorio allo Sperone”. I lavori sono finanziati all’interno del PON METRO per un importo complessivo di un milione e 644 mila euro. Le opere avranno una durata di un anno e sono stati affidati al Raggruppamento Temporaneo di Imprese Castrogiovanni S.r.l. – DI.BI.GA S.r.l., che ha presentato un ribasso del 33,69% (importo contrattuale: 826.122,51 euro).

L’intervento consentirà il recupero strutturale edilizio e l’efficientamento energetico del centro sociale di via Di Vittorio nel quartiere Sperone.

“Con la consegna dei lavori di oggi parte un percorso che punta a restituire al quartiere Sperone e al territorio una struttura abbandonata al degrado. Un abbandono che ha portato anche alla sospensione di importanti attività di valenza sociale. In questo modo, l’amministrazione comunale vuole condurre un’operazione che ha una doppia funzione. Da un lato, la riqualificazione della struttura e dell’area di via Di Vittorio e, dall’altro, fare ripartire le attività del centro sociale”, affermano il sindaco di Palermo e l’assessore alle Opere pubbliche Salvatore Orlando a margine della consegna dei lavori allo Sperone, dove erano presenti anche il consigliere comunale Pasquale Terrani e il presidente della Seconda Circoscrizione Giuseppe Federico e i consiglieri della circoscrizione. 

«La consegna del cantiere per i lavori del “Centro Sociale” di via Di Vittorio allo Sperone è solo parte ultima di un percorso che, avviato nella scorsa consiliatura ma mai portato a termine, è stato ripreso dalla nuova amministrazione ad ottobre del 2022,  che lo ha portato a questo punto in soli 5 mesi. Grazie al grande impegno dell’assessore Orlando e del sindaco Lagalla, che hanno lavorato in maniera silente, si è potuto procedere in maniera spedita arrivando alla giornata odierna. I lavori, che da tabella di marcia dovrebbero durare circa un anno, restituiranno al quartiere un punto di riferimento importante, di cui tanti cittadini sentono la necessità. Il Centro Sociale, di cui si è sentita fin qui la mancanza, rappresenterà il fulcro di un’attività di rinascita sociale di cui la nuova amministrazione comunale si vuole fare interprete». Lo scrive in una nota stampa Giuseppe Piazzese, consigliere della Seconda Circoscrizione del Comune di Palermo.

«Oggi insieme all’assessore Salvatore Orlando abbiamo assistito alla consegna dei lavori per la ristrutturazione del centro sociale allo Sperone. Sono entusiasta, dopo tanti anni finalmente possiamo guardare al futuro più roseo per i residenti di tutta la seconda circoscrizione. Tale centro sociale si trova chiuso ormai da troppo tempo, dal lontano 2004, era divenuto centro dell’illegalità. Da oggi possiamo essere ottimisti in quanto si parla oltre al recupero della struttura stessa anche a un miglioramento dell’anfiteatro adiacente, all’installazione di un ascensore per dare la possibilità ai diversamente abili di poter sfruttare al meglio tutte le attività che si svolgeranno, al recupero del verde con annesso spazio area gioco per i bambini. Ma la vera ciliegina sulla torta sarà la sua totale indipendenza energetica in quanto sfrutterà la produzione dell’energia solare con dei pannelli fotovoltaici installati sul tetto dell’edificio stesso. Non ci resta che aspettare il termine dei lavori per poter finalmente sfruttare il nuovo centro sociale». Lo dichiara il presidente della prima commissione Attività sociali della seconda Circoscrizione,  Alessandro Gandolfo.

«Giornata importante allo Sperone. Consegnati i lavori alla ditta appaltatrice per la ristrutturazione e l’ammodernamento dell’ex Centro sociale di via Giuseppe Di Vittorio. I lavori dovranno essere ultimati entro 12 mesi con relativa consegna. La struttura da circa vent’anni è abbandonata al degrado, vandalizzata e occupata abusivamente. Do atto a questa Amministrazione, al sindaco Roberto Lagalla e all’assessore alle Opere pubbliche Salvatore Orlando che hanno accelerato l’iter per il recupero e il riutilizzo della struttura».   Lo ha dichiarato il consigliere comunale Pasquale Terrani, presidente della VII Commissione consiliare che ha preso parte alla consegna dei lavori.

SULL’ARGOMENTO, LEGGI ANCHE:

Sperone167 lancia l’iniziativa In-Cura: domenica 26 marzo, un’azione collettiva nel centro servizi di via Giuseppe di Vittorio per liberare l’immobile dai rifiuti

Leggi su: https://www.giornalecittadinopress.it/la-prevenzione-allo-sperone-due-iniziative-il-23-e-il-28-marzo/?fbclid=IwAR3QRIzSJJEt8R4Z4J8AhseLZkTUMhAgilwV9QwMufG9KZnTx92iqhjQLXY

CORRELATI

Ultimi inseriti