Palermo Ladies Open: ai quarti Errani, Cocciaretto e Giorgi

Camila Giorgi
Camila Giorgi

L’atmosfera di Palermo esalta Sara Errani che centra per l’80^ volta in carriera l’accesso ai quarti di finale. Un anno fa aveva lasciato in lacrime il campo centrale, in cui per due volte – nel 2008 e nel 2012 – aveva alzato al cielo il trofeo. Ora, invece, il sorriso a fine match contro Kristina Pliskova ha certificato il ritorno a buoni livelli della Errani che, in poco più di 2 ore, ha avuto la meglio per 3-6 6-4 6-3 sulla giocatrice ceca, n. 69 della classifica mondiale. Un successo tutto in salita per la tennista azzurra che si è trovata ad inseguire la Pliskova dopo un parziale iniziale di 13-0.

Archiviato il primo set, la Errani (attualmente n. 169 del ranking)  ha cambiato tattica facendo spostare in continuazione la Pliskova, tattica che ha prodotto subito effetti. Vinto per 6-4 il secondo set, nel terzo si è portata sul 5-3, prima che un brevissimo temporale estivo interrompesse per una decina di minuti il match. Alla ripresa, con la Pliskova in battuta, Sara non ha tremato ed ha chiuso 6-3.

“Ho cercato di rimanere concentrata durante la pausa per la pioggia – ha detto la Errani – sono  più tranquilla rispetto allo scorso anno, sono sempre dentro la partita. La Ferro prossima avversaria? Ci siamo allenate insieme. E’ giovane e molto potente”.

Dopo l’eliminazione di Jasmine Paolini, sconfitta 6-0 6-2 dalla bielorussa Sasnovich e la vittoria della Errani sulla Pliskova, è toccato, infine, ad, Elisabetta Cocciaretto, chiudere il programma sul centrale con un’altra impresa. Opposta a Donna Vekic, testa di serie n. 6 del tabellone e n. 24 al mondo, la tennista sangiorgese, n. 167 della classifica mondiale, ha giocato un primo set da manuale vinto per 6-2 in 51 minuti, replicando la bellissima prestazione nel secondo set chiuso per 6-4. Nei quarti la tennista sangiorgese affronterà la vincitrice del primo match sul centrale Kontaveit-Siegemund.

“Sono emozionata ma molto contenta di come sono entrata in campo – ha detto la Cocciaretto a fine match – voglio ringraziare il pubblico per avermi aiutata a vincere una partita contro una giocatrice che ammiro. E’ stato bello vincere qui sul centrale. Ricordo che quando avevo 6 anni vedevo in tv Errani, Vinci, Pennetta e Schiavone fare bene a Palermo e adesso ci sono io, ma in ogni caso questo deve essere solo un punto di partenza”.

La Vekic, battuta come detto dalla Cocciaretto, è la quinta testa di serie a salutare Palermo dopo Marketa Vondrousova, Maria Sakkari, Elise Mertens ed Ekaterina Alexandrova.

ANCHE GIORGI VOLA AI QUARTI, IL TENNIS AZZURRO RISCRIVE UN RECORD

Camila Giorgi approda ai quarti di finale dei 31 Palermo Ladies Open e consente di riscrivere un record del tennis italiano. La tennista azzurra ha avuto la meglio su Kaja Juvan, slovena, n. 121 al mondo, proveniente dalle qualificazioni. Cinque anni dopo l’ultima volta il tennis italiano femminile può vantare tre giocatrici ai quarti di finale di un torneo del circuito WTA. L’ultimo precedente risale al torneo di Hobart, in Australia, nel 2015 quando Karin Knapp, Robert Vinci e la stessa Camila Giorgi approdarono ai quarti.

Nel terzo match sul campo centrale, Giorgi è riuscita ad avere la meglio in rimonta sulla slovena classe 2000: dopo aver perso il primo set con il punteggio di 6-3, la tennista italiana ha ribaltato l’incontro (6-2 6-4) per un totale di 2h02’. Per l’ottava volta nella storia dei Palermo Ladies Open, dieci anni dopo l’ultima precedente, ci saranno tre italiane nei quarti di finale. Giorgi affronterà ora la vincente di Yastremska-Dodin.

Ha sudato più del previsto la testa di serie n. 1 Petra Martic. La croata ha impiegato due ore e trenta per avere la meglio su Liudmila Samsonova, russa, n. 117 al mondo e proveniente dalle qualificazioni. Dopo aver perso il primo set con il punteggio di 7-5 in 57 minuti, annullando ben otto set point, Martic ha ribaltato il risultato con il punteggio di 6-4 6-2. Per lei si tratta della diciassettesima vittoria negli ultimi venti match giocati su terra, oltreché del nono quarto di finale in un torneo WTA da gennaio 2019. “Sono contenta di aver giocato una partita lunga perché mi servirà per il proseguo della stagione – ha spiegato Martic – ho lottato su ogni palla sin dall’inizio e questo mi ha ripagato”.

Nel match che ha aperto la giornata sul centrale, invece, la testa di serie n. 4, Anett Kontaveit, ha battuto in tre set la tedesca, n. 65 al mondo, Laura Siegemund con il punteggio di 3-6 6-2 6-2 in due ore e diciotto minuti. La tennista estone affronterà nei quarti Elisabetta Cocciaretto.

DOPPIO

Una coppia italiana è ancora in corsa nel torneo di doppio: Elisabetta Cocciaretto e Martina Trevisan hanno eliminato la coppia testa di serie n. 1, formata dalle spagnole Georgina Garcia Perez e Sara Sorribes Tormo. Un match durato 1h30′, terminato con il punteggio di 6-3 2-6 10-5. Cocciaretto è l’unica giocatrice ancora in corsa sia nel singolare che nel doppio. Insieme a Martina Trevisan, sabato, incontreranno le olandesi Rosalie Van Der Hoek e Bibiane Schoofs, teste di serie n. 4 del tabellone. L’altra semifinale sarà tra le belghe Minnen-Van Uytvanck e la coppia formata dall’olandese Arantxa Rus, già finalista in doppio lo scorso anno, e la slovena Tamara Zidansek che oggi hanno eliminato le azzurre Gatto-Monticone e Paolini con il punteggio di 7-5 6-1 in 1h12′.

IL PROGRAMMA DI OGGI

Nel primo match sul centrale scenderà in campo la testa di serie n. 1 Petra Martic, impegnata contro un’altra qualificata, la bielorussa Aliaksandra Sasnovich. Poi i match che vedranno impegnate le giocatrici italiane: Elisabetta Cocciaretto giocherà contro Anett Kontaveit (nessun precedente tra le due giocatrici), testa di serie n. 4 e n. 22 del ranking WTA. Successivamente Sara Errani sarà in campo contro la francese, n. 53 al mondo, Fiona Ferro: tra le due un solo precedente, a Rabat, nel 2019, vinto dalla transalpina con il punteggio di 1-6 6-3 6-4. Infine Camila Giorgi sarà impegnata contro la vincente del match tra Dayana Yastremska, testa di serie n. 7 del torneo, e la lucky loser Oceane Dodin.

RISULTATI (AGGIORNATI ORE 23:30 DI IERI)

Campo Centrale

[4] A. Kontaveit (Est) b. L. Siegemund (Ger) 3-6 6-2 6-2

[1] P. Martic (Cro) b. [Q] L. Samsonova (Rus) 5-7 6-4 6-2

Giorgi (Ita) b. [Q] K. Juvan (Slo) 3-6 6-2 6-4

[7] D. Yastremska (Ger) – [LL] O. Dodin (Fra)

Campo n. 6

Rus (Ned) / T. Zidansek (Slo) b. G. Gatto-Monticone (Ita) / J. Paolini (Ita) 7-5 6-1

Cocciaretto (Ita) / M. Trevisan (Ita) b. [1] G. Garcia Perez (Esp) / S. Sorribes Tormo (Esp) 6-3 2-6 10-5

PROGRAMMA VENERDI’ 7 AGOSTO 2020

Campo Centrale – A partire dalle ore 16:00

[1] P. Martic (Cro) vs [Q] A. Sasnovich (Blr)

[4] A. Kontaveit (Est) vs [WC] E. Cocciaretto (Ita)

Ferro (Fra) vs [WC] S. Errani (Ita)

[7] D. Yastremska (Ukr) or [LL] O. Dodin (Fra) vs C. Giorgi (Ita)

Campo n. 6 – A partire dalle 16:00

Minnen (Bel) / A. Van Uytvanck (Bel) vs A. Rus (Ned) / T. Zidansek (Slo)