giovedì, 23 Maggio 2024
spot_img
HomeevidenzaPalermo Fc, Corini: ''Rappresentare Palermo, un orgoglio. C'è un obiettivo da raggiungere''

Palermo Fc, Corini: ”Rappresentare Palermo, un orgoglio. C’è un obiettivo da raggiungere”

Comincia con queste parole incoraggianti, il Mister del Palermo, nella consueta conferenza stampa prima di un incontro di campionato. Proseguendo, Eugenio Corini ha detto: “Domani c’è un obiettivo da raggiungere: io ed i miei ragazzi abbiamo lavorato per raggiungere questo risultato che coronerebbe il nostro impegno in questo campionato, e che doveva essere di consolidamento, ed invece, ci ha proiettato verso altri traguardi non preventivati ad inizio campionato”.

“Domani è importante vincere (è l’unico risultato utile per disputare i play-off – ndr.) – ha continuato il Mister – avremo bisogno dei tifosi che ci hanno sempre incoraggiato e penso che venerdì saranno ancora più straordinari. Domani insieme dobbiamo essere più forti. Quest’anno abbiamo posto le basi per far nascere qualcosa di più solido. Ancora manca un pezzo e bisogna prenderselo venerdì sera”.

Così continua Corini: “Oggettivamente è importante vincerla questa partita di domani, perché sarà lo stesso match che dovremo giocare una settimana dopo. Quando ho spinto l’obiettivo era per dare uno stimolo a tutti. E quando i processi si possono accelerare, le occasioni vanno colte”.

Il Mister ha poi accennato ai suoi trascorsi al Brescia: “Sono un professionista del calcio quindi, i ricordi sono il passato, adesso bisogna guardare al futuro, ed il futuro è qui, domani abbiamo un’occasione alla nostra portata e non bisogna lasciarsela scappare. Questa settimana ho alzato i toni, ed abbiamo lavorato sulla testa e sulla spinta motivazionale. Domani voglio vedere un’unità in campo”.

Il Mister ha poi accennato a due suoi giocatori: “Marconi è stato un giocatore importante per noi, lo è stato anche Bettella che ha avuto a che fare con due infortuni. Davide (Bettella – ndr.) darà il meglio in campo; io vedo che adesso siamo ottavi, manca la ciliegina finale, dobbiamo coglierla, possiamo anche andare più in là. Nedelcearu, invece, è un ragazzo tosto, pienamente recuperato dall’infortunio occorsogli nella scorsa partita. Mirri è venuto ieri ad incoraggiarci. Mi ha fatto piacere ricevere la mail del Direttore Tecnico, che ha dimostrato vicinanza ed affetto da parte della Proprietà. E’ stato un campionato equilibrato, la squadra se l’è sempre giocata. Se domani vinceremo, continueremo a dare il meglio, ci giocheremo le nostre chance. Questi giocatori sono consapevoli di cosa significa giocare a Palermo”.

In merito alle condizioni di Verre, Corini ha precisato: “Verre ha fatto gare importanti, ha avuto due influenze che lo hanno debilitato. Sta crescendo, e ad alcuni giocatori bisogna dare fiducia per giocare al meglio; io in Valerio (Verre ndr.) ci credo”.

Sugli avversari, invece, Corini ha detto: “il Brescia nelle ultime partite si è ripresa, è una squadra di qualità. Gastaldello (allenatore del Brescia ndr.) è stato il mio capitano ed è stato per me determinante perché sentiva la squadra. Lo ringrazierò sempre”. Visto che domani verranno giocate tutte le partite di serie B contemporaneamente, a tal proposito, Corini ha così concluso: “Domani giocheremo la nostra partita, senza senza farci influenzare dai risultati delle altre partite”. Infine, ha accennato ai giocatori del Brescia che lui ha allenato: “Conosco tanti giocatori e conosco il loro modo di giocare, cercheremo di prenderci qualche vantaggio”.

Forza Palermo sempre e comunque, io ci credo e continuerò a crederci.

Domani sera vedremo se il cammino della nostra squadra del cuore ci farà continuare a sognare.

CORRELATI

Ultimi inseriti