sabato, 13 Aprile 2024
spot_img
HomesportMinialtura: concluso il campionato nazionale d’area Ionio e Tirreno meridionale 2015

Minialtura: concluso il campionato nazionale d’area Ionio e Tirreno meridionale 2015

minialtura_2Grande successo per il Campionato Nazionale d’Area di Mini Altura Ionio e Tirreno Meridionaleche si è svolto nelle acque del Golfo di Mondello dal 9 al 12 Aprile, specchio di mare sul quale si sono misurate 16 imbarcazioni, quasi tutte in monotipia con i Farr Platu 25 oltre a uno Zip 25 e due Melges 24.

Vento medio leggero est-sud-est per tutt’ e tre le giornate di regate sulle boe, ma grazie ad un lavoro precisissimo di aggiustamento del campo da parte del Comitato di regata è stato possibile disputare tutte le prove previste: ben sei nonostante il poco vento delle prime due giornate e due l’ultimo giorno con vento un po’ più sostenuto.

La competizione è stata ricca di momenti salienti, infatti, è proprio in tali condizioni meteo che i tecnicismi e le regolazioni “di fino” fanno la differenza sul risultato finale.

Mare piatto e sole splendente hanno reso la cornice Mondelliana un vero spettacolo di colori.

minialtura_3Grande performance per il vincitore del campionato Brera Hotel’s di Vitrano/Wolleb che ha corso con i colori del Club Lauria e che ha registrato un netto distacco rispetto al resto della flotta, avendo chiuso con tre primi posti, tre secondi posti, un quinto e un ottavo poi scartato per un totale di soli 14 punti che lo hanno portato dritto dritto sul podio del primo classificato. A seguire, invece, si sono contese il risultato con una lotta all’ultimo refolo Giuggiola, della Società Canottieri Palermo, i messinesi di Panza e Presenza di Francesco Federico e Liberalamente di Virgilio Caleca sotto il guidone del VelaClub, tutte con 35 punti: a determinare la classifica finale è stato il numero maggiore di migliori risultati su tutte le prove ed un Ocs che ha comportato l’arrivo sul podio rispettivamente nell’ordine di citazione. Quinto posto per la catanese Jhaplin 007 di Cesare dell’Aira diretto competitor del vincitore ma poi retrocesso a causa di due OCS. Degna di nota anche la gara della Lega Navale Italiana Sezione Palermo Centro che per la prima volta si confronta nel minialtura con una presenza così massiccia di equipaggi: Baraonda di Luca Caruso, Isola del Vento timonata da Carlo Bonomolo e Five for Fighting di Angelo Esposito.

La premiazione si è svolta presso la magica location del VelaClub di Mondello dove è stata organizzata la base operativa a terra, con ristoro gastronomico e convivialità.

Infine, ma non ultimo, è stato istituito un premio speciale per il primo equipaggio palermitano classificatosi: il Trofeo Colbertaldo, realizzato in memoria di Claudio Colbertaldo, velista e socio del club Canottieri Roggero di Lauria, prematuramente scomparso pochi mesi fa e da anni sponsor di manifestazioni veliche palermitane con la sua azienda Axa Medical Care.

Applausi coram populo per l’ottima organizzazione sia a mare che a terra dei Circoli Velici Riuniti di Palermo che con il CNA ha inaugurato la stagione di competizioni condivise e ha dimostrato, fin da subito, che unire le forze rappresenta una carta vincente

CORRELATI

Ultimi inseriti