martedì, 27 Febbraio 2024
spot_img
HomePalermoLa rete di ristoranti di Addiopizzo a sostegno dell'area pedonale che sta...

La rete di ristoranti di Addiopizzo a sostegno dell’area pedonale che sta nascendo in via Ingrassia

Dal 16 al 18 febbraio dieci ristoranti e pizzerie che fanno parte della rete di Addiopizzo sostengono la campagna di raccolta fondi per realizzare “Via Libera”: l’azione di trasformazione urbana che mira a realizzare un’area di socialità davanti al Plesso scolastico “Amari” dell’I.C.S. “Rita Borsellino” di Palermo, per permettere ai bambini la possibilità di entrare e uscire da scuola in sicurezza.

“Da tempo – dicono gli attivisti di Addioppizzo – abbiamo rafforzato il convincimento che non sia oramai più sufficiente accompagnare e sostenere commercianti e imprenditori a denunciare estorsioni e intimidazioni se non ci facciamo, parallelamente, carico di risanare le condizioni di incuria e degrado che contribuiscono ad alimentare fenomeni di devianza e di illegalità diffusa”.

Su questa scia si inserisce il progetto Sport Popolare in Spazio Pubblico sostenuto da Fondazione con il Sud, di cui Addiopizzo è partner, nell’ambito del quale è stata lanciata l’azione “VIA LIBERA!” che i titolari degli esercizi pubblici della rete di Addiopizzo hanno deciso di sostenere devolvendo una donazione per trasformare via Ingrassia, lo spazio antistante il plesso citato, in un’area di socialità e convivialità per tutto il quartiere.

Dopo un percorso partecipato che ha coinvolto alunni, insegnanti e genitori, residenti del quartiere, l’amministrazione del Comune di Palermo, si è giunti ad una proposta, che non è ancora del tutto soddisfacente ma che rappresenta comunque un primo importante passo, per cambiare il volto di via Ingrassia, attraverso la strategia dell’urbanismo tattico: un processo di trasformazione urbana che permette di cambiare rapidamente l’uso di strade e spazi cittadini con elementi temporanei e poco costosi, in modo da analizzare la loro efficacia e poi adattare il progetto definitivo sulla base delle reazioni dei cittadini, delle comunità locali e del territorio.

L’area che verrà rigenerata dall’intervento unisce idealmente il quartiere citato con il Foro Italico. Quello che verrà realizzato è un nuovo spazio pubblico di socialità, per la scuola, il quartiere e la città. Ma per raggiungere l’obiettivo serve l’aiuto di tutti e per questo è stata lanciata la campagna di crowdfunding che servirà per acquistare vernici, sfere, sedute, vasi e altro che risulterà necessario per la nuova area.

PER DONARE -> https://cartolinedallakalsa.altervista.org/via-libera-un-nuovo-spazio-rigenerato/

CORRELATI

Ultimi inseriti