La Festa dei Nonni durante l’era Covid

festa-dei-nonni
festa-dei-nonni

Una festa dei nonni particolare, mai vissuta in questi termini, quella di oggi, venerdì 2 ottobre 2020. In realtà, quella del 2 ottobre, nel calendario è la giornata dedicata agli angeli custodi, e per tutti gli italiani, a partire dal 2005, questa data è diventata appunto la festa dedicata ai nonni.

Quest’anno, è purtroppo una festa piuttosto particolare: le famiglie sono costrette a rimanere a casa, o comunque distanti dai propri cari, o se vicini, con le dovute precauzioni per prevenire eventuali contagi da Covid 19. Inoltre, quest’anno a molti nonni toccherà ricevere gli auguri per telefono, o meglio, attraverso uno smartphone o direttamente via Skype dal computer.

Quindi, la potremmo definire una festa dei nonni organizzata online, con messaggi inviati via internet e video chiamate, un pò come ci hanno fatto compagnia durante il lockdown.

I nonni

In Italia sono circa 12 milioni, e rappresentano il pilastro del welfare del nostro Paese. Dallo studio Share (The Survey of Health, Ageing and Retirement in Europe), l’Italia risulta essere il Paese in cui, più che negli altri stati europei, i nonni si occupano quotidianamente dei propri nipoti, ovvero: il 33%, contro il 28% di Grecia, 24,3% di Spagna, 15% di Germania, 9,4% di Francia, fino all’1,6% della Danimarca.

Grande dimostrazione, quindi, nell’essere sempre in linea con i tempi. Ed i nostri nonni non smettono mai di stupirci, adeguandosi a qualsiasi forma di trasformazione e di cambiamento legata ai giorni nostri, con la tecnologia in primis.