venerdì, 14 Giugno 2024
spot_img
HomesportIl TeLiMar a Trieste ha il match point per chiudere al settimo...

Il TeLiMar a Trieste ha il match point per chiudere al settimo posto

Atto secondo delle finali per il settimo e ottavo posto in A1, con il TeLiMar che ha l’occasione di archiviare tutto in gara 2 contro la Pallanuoto Trieste. Appuntamento alle 15 di domani, sabato 25 maggio, al polo natatorio “Bruno Bianchi” agli ordini degli arbitri Braghini e Romolini. La partita sarà trasmessa in diretta streaming sul canale Youtube dei padroni di casa.
 
Il Club dell’Addaura ha vinto gara 1 di misura, pur stando sopra di 2 o 3 gol in diversi momenti del match disputato in una piscina Olimpica comunale di Palermo spettrale. Nessuno spettatore sugli spalti inagibili e nessun ospite a bordo vasca, neanche tra i tesserati delle giovanili. «È stato molto triste – ammette il centrovasca Riccardo Lo Dico – perché ovviamente, quando giochi, lo fai anche per la tua città. È bello quando ti vengono a supportare tanti tifosi. Ti dà quella spinta in più che ti porta ad affrontare meglio i momenti più delicati della partita. Quindi, è stato veramente brutto giocare così». La vittoria, però, è arrivata e così anche il sorriso sui volti dei protagonisti, che si sono già rituffati in vista del secondo round. «A Trieste vincere sarà fondamentale – prosegue il palermitano – e ci teniamo tantissimo a finire bene, perché non siamo soddisfatti del piazzamento conclusivo. Vogliamo chiudere con serenità, non dico felicemente visto che è sfumata l’opportunità di un posto in Len Euro Cup.
 
Quella che si attende il TeLiMar è «un’altra battaglia. Lotteremo – sottolinea Lo Dico – per vincerla. Secondo me, sarà una partita molto più fisica e a ritmi più alti rispetto a mercoledì, perché il Trieste dopo la sconfitta cercherà di metterci subito sotto. Quindi, mi aspetto una partita molto più aggressiva rispetto alla prima, che è stata forse un po’ più di studio. Tatticamente, però, non credo ci saranno grosse differenze».
 
È dello stesso avviso anche Gu Baldineti, al rientro in panchina dopo la squalifica: «La partita di mercoledì mi è piaciuta. Ho visto tutto l’impegno da parte dell’intero gruppo, da Jurisic a Cananzi. Siamo stati sopra anche di tre gol e abbiamo meritato la vittoria. E a conti fatti, al termine di un campionato estenuante per via del format da tutto o niente e con tutte le difficoltà che abbiamo dovuto affrontare a causa dei problemi all’impianto comunale, ognuno mercoledì ha dato il massimo. In questi due giorni che ci hanno separato da gara 2, ovviamente, non c’è stato tempo per provare cose nuove. Lo stesso vale anche per i nostri avversari. Mi aspetto un’altra partita fisica, ma corretta come tutte quelle disputate con il Trieste», conclude il tecnico ligure.
 
Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Dovremmo lottare per il quinto/sesto posto e invece siamo qui. Di conseguenza, mi aspetto soltanto una seconda puntata di orgoglio da parte della squadra, per lavare l’onta di una serie di mancate prestazioni, con in testa gara 1 giocata contro il Quinto qui a Palermo, in modo da agguantare il settimo posto, utile a poter ambire al ripescaggio in Len Euro cup, anche in considerazione del fatto che stiamo finendo di attrezzare adeguatamente la squadra per la prossima stagione».
 
Campionato nazionale di pallanuoto maschile di serie A1 – Finali 7°/8° posto – gara 2 – PN Trieste vs TeLiMar
PN Trieste: 1.Oliva, 2.Podgornik, 3.Petronio, 4.Buljubasic, 5.Vrlic, 6.Valentino, 7.Dasic, 8.Mezzarobba, 9.Razzi, 10.Marziali, 11.Bini, 12.Mladossich, 13.Caruso, 14.Treu – Allenatore: Daniele Bettini
TeLiMar: 1.Jurisic, 2.Marini, 3.Vitale, 4.Fabiano, 5.Giorgetti, 6.Hooper, 7.Giliberti, 8.Metodiev, 9.Lo Cascio, 10.Occhione, 11.Lo Dico, 12.Woodhead, 13.Girasole, 14.Nuzzo – Allenatore: Marco Baldineti
Arbitri: Federico Braghini, di Marino (RM) e Francesco Romolini, di Sesto Fiorentino (FI) – Delegato: Michele Ingannamorte

CORRELATI

Ultimi inseriti