martedì, 25 Giugno 2024
spot_img
HomeevidenzaIl Palermo FC sconfitto di misura dal Parma Calcio

Il Palermo FC sconfitto di misura dal Parma Calcio

Tremilaquattrocento tifosi del Palermo non bastano a fare risultato. I rosanero lottano con il cuore, nonostante ben nove assenze importanti, ma la meglio ce l’hanno i crociati che vincono 2 a 1 e ci scavalcano in classifica.

Peccato, i nostri ragazzi non hanno demeritato e i parmensi non è che siano stati così pericolosi, ma la loro caparbietà fa tornare la nostra squadra del cuore con le pigne nel sacco a Palermo. Pazienza ci rifaremo nel proseguo del campionato.

Primo tempo: al 4° minuto ci prova il Parma ad andare in rete con Benedyczak, ma per nostra fortuna il suo tiro termina alto sopra la traversa.

Al 6° minuto ci prova Valente ma la difesa del Parma spazza via.

All’8° ci prova Vazquez, vecchia conoscenza del Palermo, ma la difesa del Palermo neutralizza.

Al 9° il Parma reclama un rigore per presunto fallo di mano di Soleri, ma il nostro giocatore aveva deviato la palla con il petto.

Al 15° è ancora Vazquez da posizione defilata a provarci ma il suo tiro termina di poco alto sulla traversa.

Al 18° Tutino intercetta un lungo lancio di Pigliacelli, passa la palla a Soleri che però non riesce a tirare in area. Peccato – prima vera occasione per i rosanero.

Finalmente dopo avere subito il gioco del Parma, i nostri ragazzi si affacciano con più convinzione dalle parti dell’area avversaria. Tutino, Saric, Aurelio e Valente si impegnano al massimo ma, purtroppo, non riescono a concretizzare.

Al 31° è Segre dopo una scambio con Tutino a realizzare il primo tiro degno di nota della giornata, ma il pallone termina di poco alto.

Al 32° il fattaccio, il Parma con Benedyczak va in goal sugli sviluppi di un calcio d’angolo contestato dai nostri ragazzi, sinceramente, per quello che ho visto io dai replay, la palla in calcio d’angolo era stata mandata da un giocatore del Parma, ma la guardalinee l’ha pensata diversamente. Peccato. Parma 1 – Palermo 0.

Il Palermo cerca di reagire e al 39° Saric spedisce il pallone alto sulla traversa. Al 41° Soleri insiste nella sua percussione e riesce dopo un batti e ribatti ad andare in goal. Grande Edo. Parma 1 – Palermo 1.

Edoardo Soleri

Al 45° si assiste ad una pantomima di Vazquez che a fare il cascatore si è dimostrato bravissimo, meno male che il signor Massimi di Termoli non ci è cascato. ‘El mudo’ non hai bisogno di questi mezzucci, dei tuoi sei stato il più attivo, agliagliai.

Secondo tempo: il Parma schiaccia nella propria area il Palermo, che non riesce più ad imbastire una trama nell’area avversaria. I rosa sembrano imbambolati e subiscono l’arrembaggio dei crociati. E dire che la prima azione del secondo tempo l’aveva fatto Saric, ma il suo tiro finisce di poco a lato.

Visto l’andazzo della prima parte del secondo tempo, Corini striglia i suoi ragazzi, gli dice di fare un gioco più alto, di non farsi schiacciare nella propria metà campo.

Comincia poi il solito valzer delle sostituzioni, entra anche Brunori, che ancora non ha recuperato in pieno.

Al 77° il Parma torna in vantaggio con il neo entrato Coulibary, anche qui forse c’è da recriminare qualcosina, consultato il VAR, per presunto fuorigioco dello stesso Coulibary, il goal è stato confermato. A me qualche dubbio rimane, ma io non faccio testo purtroppo. Parma 2 – Palermo 1.

Al 83° ci prova Vido, appena entrato, che prova una conclusione improvvisa, ma il suo tiro anche se potente non è molto preciso, la palla termina a lato.

L’ultima occasione per pareggiare ce l’ha Valente all’89°, ma il suo tiro termina alto. Peccato.

Questa sconfitta sono sicuro che non intaccherà la resa dei nostri ragazzi, bisogna guardare avanti ed affrontare le altre partite che ci aspettano a testa alta e a schiena dritta: ragazzi ce la dovete fare, ce la dobbiamo fare. Noi tifosi ci crediamo, dimostrazione lo sono i 3400 oggi presenti al Tardini, record di stagione.

La prossima gara sarà lunedì di Pasqua 10 aprile alle 20:30 al Barbera contro il Cosenza.

Forza Palermo sempre e comunque. Io ci credo e ci continuerò a crederci.

N.B. Le foto sono tratte dal sito del Palermo FC.

CORRELATI

Ultimi inseriti