domenica, 16 Giugno 2024
spot_img
HomeSiciliaFesta europea della musica con i Conservatori: il primo appuntamento a Selinunte...

Festa europea della musica con i Conservatori: il primo appuntamento a Selinunte il 19 giugno

SICILIAPOP 2022 PALERMO POP 1970/72 il 19 giugno al Parco Archeologico di Selinunte

Nel  1970, e fino al 1972, a Palermo si tenne il primo Festival pop rock d’Italia di grande valore  simbolico e numerico nel Parco della Favorita e di richiamo internazionale, seguito poco dopo dal Festival Pop di Caracalla a Roma. Si esibirono artisti del calibro di Aretha Franklin, Duke Ellington, Kenny Clarke, Tony Scott, Brian Auger, Jhonny Hallyday, gli Ekseption e, tra gli italiani, gli italiani Little Tony, Ricchi e Poveri, Rosa Balistreri e Giuni Russo. L’evento che si vuole realizzare al Parco Archeologico più grande d’Europa in gemellaggio con l’evento organizzato da Roma BPA (Best Practices Award) che si terrà lo stesso giorno a  Villa Pamphili per rievocare  il Festival Pop svoltosi nella capitale dal  1970 al 1972, intende celebrare quegli anni in occasione della Festa Europea della Musica con la collaborazione di  Commissione Europea,  MIC, MUR, il Ministero e il Dipartimento delle Politiche Giovanili e Servizio Civile Universale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri,  FEMURS ( Federazione Musicale Regionale Siciliana dei Conservatori di Musica di Ribera-Agrigento, Messina e Trapani) Conservatorio di Napoli, AIPFM, SIAE, RAI, Parco Archeologico di Selinunte e cave di Cusa,  Assessorato Turismo e Spettacolo e Assessorato BB.CC. e identità Siciliana della Regione Siciliana. Si tratta di una rete di Istituzioni e di realtà territoriali già aderenti al distretto turistico Costa del Mito, Ente a sostegno della manifestazione, che si prefigge di perseguire la promozione del territorio, del grande patrimonio artistico culturale e del turismo anche attraverso la valorizzazione dei giovani talenti, mettendo a frutto un connubio perfetto tra patrimonio storico- artistico – culturale e istituzioni di Alta Formazione Artistico Musicale.

Il Direttore Artistico dei tre eventi Prof.ssa Mariangela Longo, afferma:

La collaborazione in qualità di partner ufficiali di Festa della Musica Italia, già in atto dal 2019, si conferma anche quest’anno con tre importanti appuntamenti inseriti nel palinsesto nazionale ed europeo sotto l’egida della Commissione Europea  e del MIC. Si tratta di eventi prestigiosi che grazie alle suggestive immagini che saranno trasmesse in diretta streaming su canale dell’Europa daranno meritata visibilità nazionale ed internazionale al nostro grande patrimonio artistico- culturale- naturalistico ed archeologico nonché ai giovani talenti dei Conservatori di Musica. Tale pregevole occasione è frutto di una rete e sinergia istituzionale che il Toscanini già da anni ha messo in atto nel territorio con altre Istituzioni AFAM, dando vita alla FEMURS (Federazione Musicale Regionale Siciliana), e consolidando la collaborazione con i più importanti parchi archeologici siciliani, il Consorzio Universitario Empedocle, la Fondazione Teatro Pirandello e, più recentemente, anche con il distretto turistico Costa del Mito. Prossimo obiettivo realizzare per Festa della Musica un appuntamento annuale e di incontro destinato ai Conservatori italiani ed europei.

Il Direttore del Conservatorio A. Toscanini prof. Riccardo Ferrara afferma:

In un viaggio nella “Costa dei miti”, partendo da Selinunte e arrivando ad Agrigento, attraverso la Scala dei Turchi di Realmonte, il Toscanini presenta le diverse “anime musicali” dell’Istituto coinvolgendo i Dipartimenti Pop-Rock e Classico e poca distanza da questi eventi il Toscanini sarà anche impegnato con il Dipartimento jazz al Sicilia Jazz Festival che si terrà a Palermo dal 24 Giugno al 5 luglio con 6 concerti a cui prenderanno parte circa 60 musicisti tra docenti e studenti, dimostrando ancora una volta di essere un Conservatorio impegnato a 360°. Facendo network con teatri, parchi archeologici, enti pubblici e privati, e grazie alla cura rivolta alla crescita degli studenti, da sempre il nostro obiettivo primario, sono nate le condizioni per uno sviluppo del Toscanini che investe non soltanto il settore musicale, ma anche quello culturale, turistico e umano. Musica è sinonimo di cultura, ma anche di condivisione, ascolto reciproco, insieme…con un termine puramente musicale, di “accordo”, armonia, oggi più che mai necessaria per l’umanità.

Il Direttore del Parco Archeologico di Selinunte arch. Bernardo Agrò afferma:

Selinunte quale “laboratorio permanente delle arti e delle scienze”, altro tassello del nuovo Concept della azione progettuale della Direzione la musica è fra le arti nella storia e anche nell’antico. In chiave moderna si ripete ANCHE IN QUESTO 2022 DENSo di floridi auspici, un appuntamento  importante che avvicina tutti i giovani che vengono così portati alla visione e consapevolezza della bellezza di un luogo e di ciò che esso emana. Selinunte scelta ancora una volta dalla comunità europea e dal Ministero dei Beni Culturali,  che hanno riconosciuto  Selinunte  quale luogo simbolo tra quelli della cultura italiana.

**

Al SICIIAPOP di Selinunte il 19 giugno alle ore 21.00 (ad ingresso gratuito sino ad esaumento posti e 3 euro per l’ingresso al parco. Info sito www.coopculture.it), presenterà Carlo Massarini coadiuvato da Valeria Milazzo. Saranno protagoniste le Band dei Conservatori di Musica partecipanti con più di 80 musicisti impegnati in un excursus della storia del pop rock dagli anni ’70 fino ai giorni nostri in cui si darà spazio anche a brani originali composti appositamente per l’occasione. Un evento speciale dunque, con cui si rievocherà quel periodo storico grazie ai racconti del giornalista Sergio Buonadonna, autore del libro Quando Palermo sognò di essere Woodstock. Si intende perciò rendere l’evento anche contemporaneo, finalizzato a promuovere i giovani talenti, la Cultura della Bellezza e del grande patrimonio Artistico – Culturale dei territori nonché a sottolineare, attraverso il linguaggio universale della Musica, valori importanti quali la Condivisione, l’Integrazione e la Pace, oggi più che mai importanti e necessari per l’Europa e per il Mondo.

Ospiti d’eccezione: Daria Biancardi, che con la sua potente vocalità jazz renderà omaggio alla grande Aretha Franklin, Maurizio Filardo, noto musicista e pluripremiato compositore di musiche per film (nomination David di Donatello), produttore, direttore dell’Orchestra di San Remo e dell’Orchestra dell’Eurovision CONTEST. L’evento inserito, nel palinsesto nazionale della Festa della Musica Italia 2022 insieme agli eventi di Napoli, Procida e Roma, sarà visibile in diretta streaming sul canale dell’Europa. L’iniziativa di Selinunte avrà altresì il privilegio di festeggiare, in rappresentanza dell’Italia, i 40 anni di “Fetè de la Musique” che ebbe origine in Francia nel 1982, contemporaneamente ad altre 40 città selezionate nel mondo per festeggiare tale ricorrenza nelle rispettive nazioni; a tal fine verrà eseguito il brano “Chanson des vieux amants” di Jacques Brel con un omaggio al grande Franco Battiato che ne fece una versione italiana di successo “ La canzone dei vecchi amanti”. Un programma musicale che attraverserà il tempo in una splendida cornice, quella del Parco Archeologico di Selinunte, che il tempo lo ha attraversato in maniera imponente e straordinaria. L’evento sarà realizzato al cospetto dei Templi e nella grande spianata del parco Archeologico alla presenza di una delegazione della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea guidata dal Direttore dott. Antonio Parenti.

La Festa della Musica dei Conservatori siciliani proseguirà poi il 20 Giugno all’insegna del Recovery Sound con una performance al tramonto del Toscanini Brass Ensemble diretto dal M° Nicola Di Grigoli nella suggestiva location della Scala dei Turchi tra marna bianca, mare, collina, pineta e siti archeologici; per concludersi il 21 Giugno con “ Le Nozze di Figaro” di W. A. Mozart sul palco del prestigioso Teatro Pirandello di Agrigento con i Solisti e l’Orchestra Sinfonica dei Conservatori A. Toscanini di Ribera e A. Scontrino di Trapani diretti dal M° Alberto Maniaci, evento finale Corso di Formazione Professionale Orchestrale Global Learning promosso da Empedocle Consorzio Universitario di Agrigento e finanziato da Assessorato Istruzione Formazione Professionale Regione Sicilia in collaborazione con la Fondazione Teatro Pirandello. Direttore di Produzione Simone Piraino.

Nel dettaglio, il 21 giugno in programma “ Le Nozze di Figaro” di W. A. Mozart sul palco del Teatro Pirandello di Agrigento con i Solisti e l’Orchestra Sinfonica dei Conservatori A. Toscanini di Ribera e A. Scontrino di Trapani diretti dal M° Alberto Maniaci, evento finale Corso di Formazione Professionale Orchestrale Global Learning promosso da Empedocle Consorzio Universitario di Agrigento e finanziato da Assessorato Istruzione Formazione Professionale Regione Sicilia in collaborazione con la Fondazione Teatro Pirandello. Direttore di Produzione Simone Piraino.

PROGRAMMA 21 giugno | ore 18.30 | Teatro Luigi Pirandello di Agrigento

Le nozze di Figaro (K. 492) in forma semiscenica

Opera in quattro atti di Wolfgang Amadeus Mozart

Libretto di Lorenzo Da Ponte

Nuova produzione del Conservatorio “Arturo Toscanini” di Ribera in collaborazione con ECUA (Empedocle Consorzio Universitario di Agrigento). Progetto “Global Learning III”.

CAST

Il Conte di Almaviva

Filiberto Bruno

La Contessa di Almaviva

Lucia Nicotra e Grazia Sinagra

Susanna

Martina Saviano

Figaro

Antonino Arcilesi

Cherubino

Sara Semilia e Rachele India

Marcellina

Giovanna Nuara e Francesca Gambina

Bartolo/Antonio

Luca Micciché

Basilio/ Don Curzio

Samuele Di Leo

Barbarina

Carlotta Nocera

Scuole di Canto dei Conservatori A. Toscanini di Ribera e A. Scontrino di Trapani – Proff.ri Filippo Adami e Ugo Guagliardo

ORCHESTRA SINFONICA DEL CONSERVATORIO “ARTURO TOSCANINI” DI RIBERA (AG) in collaborazione con CONSERVATORIO “ANTONIO SCONTRINO” DI TRAPANI

Alberto Maniaci – Direttore

Riccardo Ferrara – Direttore del Conservatorio A. TOSCANINI

Elisa Cordova – Direttore del Conservatorio A. SCONTRINO

Mariangela Longo – Direttore Artistico

Simone Piraino – Direttore di Produzione.

CORRELATI

Ultimi inseriti