venerdì, 7 Ottobre 2022
spot_img
HomeculturaCultura, fino al 5 giugno la rassegna ''Tutte le storie portano al...

Cultura, fino al 5 giugno la rassegna ”Tutte le storie portano al museo”. Ecco i luoghi da scoprire

E poi, dal 1 aprile riaperti il complesso monumentale dello Steri, a Palermo. La Vucciria di Guttuso, le carceri dell'Inquisizione, la sala dei baroni

Fantasticare tra i viali dell’Orto Botanico e di Palermo, scoprire cosa si nasconde dietro manufatti e pitture nei musei Salinas o Riso,  cercare di  interpretare le storie dietro le opere d’arte dello Steri. E ancora, passeggiare al parco archeologico di Monte Iato o tra le stanze del Castello della Zisa per scoprire miti e leggende  in maniera divertente. Tutto questo è la rassegna “Tutte le storie portano al museo” ovvero  letture ad alta voce, laboratori creativi e visite speciali pensate per i bambini nei più bei siti d’arte e cultura di Palermo, per far scoprire ai più piccoli in maniera innovativa l’Orto Botanico di Palermo, il Museo Archeologico Salinas, il Museo di Palazzo Riso, il Parco Archeologico di Monte Iato, Palazzo Chiaromonte – Steri e il Castello della Zisa.

La rassegna, a cura di CoopCulture e Dudi – libreria per bambini e ragazzi, in collaborazione con OrtoCapovolto e CasaOfficina ha preso il via lo scorso 2 aprile. Protagonisti, i bimbi dai 3-6 anni, che potranno esplorare i cinque sensi e creare opere d’arte.

IL PROGRAMMA

Sabato 9 aprile, alle 17, al Museo Riso c’è “Storie in mostra. Sperimentare e giocare con l’arte a partire dalle storie”, lettura ad alta voce e laboratorio a cura di Stella Lo Sardo (Bimbi 1+). Lasciandosi ispirare da alcune opere scultoree presenti al museo, e aiutati dalla lettura di albi e filastrocche, i bambini lettori/artisti, il gioco del “Fare Arte”, sperimentando, dapprima col corpo, e poi con materiali non convenzionali, giochi di equilibri, sovrapposizioni e attraversamenti per creare le nostre originalissime e bizzarre sculture, liberando la creatività in assoluta libertà. 

Domenica 10 aprile, alle 11, al Parco Archeologico di Monte Iato una visita per tutta la famiglia (Bimbi 4+) “Famiglie alla scoperta di Ietas” e un laboratorio “Come si è giunti all’invenzione della moneta?” Dopo aver visitato il Parco seguirà un approfondimento nell’Antiquarium sulla tecnica di coniazione “a mano” su tondelli d’argilla.

Sabato 16 aprile, alle 17, a Palazzo Chiaromonte – Steri l’appuntamento “Al Museo, collezioni da raccontare”, laboratori creativi per esplorare e inventare le storie dentro e intorno alle opere d’arte a cura di Davide Schirò (Bimbi 5+). Accompagnati da streghe, draghi locopei ed albi illustrati i bambini creeranno formule magiche e disegneremo mappe per fuggire dalle prigioni…della noia.

Sabato 23 aprile alle 17 all’Orto Botanico  “Arrivano le farfalle: bombe di semi per colorare la città”, una visita gioco (Bimbi 5+) in cui i piccoli ortisti saranno impegnati in un laboratorio pratico-creativo di guerrigliagardening per la realizzazione di “bombe” di semi.

Sabato 30 aprile alle 17 a Palazzo Riso un altro appuntamento per il ciclo “Al Museo, collezioni da raccontare” a cura  di Davide Schirò (Bimbi 3+). Dopo aver rovistato tra le collezioni presenti, l’arte di Joseph Cornell e i migliori albi illustrati, le piccole persone partecipanti, realizzeranno opere d’arte tridimensionali per custodire i ricordi… e anche i sogni.

PER IL 1 MAGGIO, Al Museo Archeologico Salinas alle 11 visita guidata Alla scoperta di Atena parlando di Grecia, di Sicilia e di dialogo interculturale” (dai 4 ai 10 anni): le famiglie saranno accompagnate da un operatore esperto alla scoperta delle collezioni del museo e verranno spiegati i passaggi che hanno permesso la delicata operazione di diplomazia culturale che ha visto protagonisti il Museo dell’Acropoli di Atene e lo stesso Museo Salinas, fino all’arrivo a Palermo della statua di Atena del V sec a.C. Ai più piccoli sarà dedicato un focus specifico sull’arte classica e sui temi del dialogo interculturale. Al termine della visita parteciperanno poi a un laboratorio manuale dedicato alla statua ed ai temi che l’hanno ispirata. Biglietto 5 euro
Per gli adulti alle 11,30  è previsto il percorso più specifico “Atena ambasciatrice di scambi e dialogo” una visita didattica per adulti incentrata sull’interculturalità nel Mediterraneo. Biglietto 5 euro

Al Castello della Zisa alle 11 e alle 12  “Alla Scoperta del Palazzo della Zisa”: una delle più belle testimonianze della presenza normanno-araba in Sicilia, patrimonio mondiale dell’umanità dal 2015, l’edificio risale al XII secolo e prende il nome dal termine arabo “il glorioso” o “lo splendido”. Edificato fuori dalle mura dell’antica città di Palermo da abili maestranze di origine musulmana, il Palazzo della Zisa serviva ad ospitare i re normanni durante il periodo estivo. Varcare l’ingresso della “Zisa” vuol dire immergersi in un’atmosfera magica, al cospetto di uno dei migliori esempi di arte e architettura normanna, mescolati a decorazioni e ingegneria di origine araba. Nel Palazzo, infatti, è ospitato anche un bellissimo Museo d’arte islamica, dove ammirare opere provenienti dalla Sicilia e dall’area mediterranea prodotte tra il IX e il XII secolo.Biglietto 5 euro

A Monreale, sempre alle 11 e alle 12, è prevista la visita al Chiostro dei Benedettini, appartenente al complesso dell’abbazia benedettina di Santa Maria la Nuova, fondata nel 1174 per volere del re normanno Guglielmo II, è un esempio stupendo di architettura bizantina in terra siciliana. Scoprirete le decorazioni dei capitelli dove si ritrovano scene del Vecchio e del Nuovo Testamento, oltre a figure animali e motivi floreali. Biglietto 5 euro

Ancora, all’Orto Botanico di Palermo, alle 11 e alle 12  la possibilità di partecipare alla “Visita didattica alla collezione botanica”, un itinerario che copre l’intero percorso espositivo dell’Orto Botanico di Palermo e che comprende, oltre agli edifici monumentali, le diverse specie vegetali, tra queste il Ficus magnolioide, l’albero del sapone, le mimose sensitive, il bambù gigante, il sangue di drago, e tanto altro. Un’esperienza ricca e coinvolgente, alla scoperta di un luogo unico.
Biglietto 5 euro + ingresso al sito

Alle 12 a Palazzo Chiaromonte – Steri, una delle più antiche e importanti residenze nobiliari della città, a Piazza Marina, nel cuore del centro storico. All’interno del palazzo i visitatori scopriranno la storia del “palazzo fortificato”, ammireranno le carceri dell’Inquisizione e la Sala Magna con il tetto ligneo ed infine concluderanno la visita con la celebre tela “ La Vucciria” di Renato Guttuso. Biglietto 6 euro + ingresso al sito

Gli altri appuntamenti a maggio

Sabato 7 maggio ore 17:00 

Orto Botanico di Palermo

“Pomodoro che fai, gusto che trovi: trapiantati in latta”

Visita gioco | Bimbi 5+

Domenica 8 maggio ore 11:00 

City tour con partenza dal Museo Archeologico Salinas 

“Safari in città”

Passeggiata per le strade di Palermo guidati dagli indizi e dai ruggiti dei leoni che incontreremo lungo il percorso | Bimbi 4+

All’Orto Botanico di Palermo alle 11 è previsto l’incontro “Un bouquet per te mamma!” (adatto dai 3 anni in su) I bambini prenderanno parte ad una speciale visita guidata, durante la quale si soffermeranno a raccogliere le foglie cadute dagli alberi dei suggestivi sentieri dell’Orto botanico. Con l’aiuto degli operatori Coopculture realizzeranno  un colorato e particolare bouquet da regalare alla propria mamma. Ricordiamo inoltre che l’Orto Botanico è family friendly ed è prevista una  nursery con tanto di fasciatoio e scalda biberon, è possibile lasciare al deposito custodito i passeggini oppure dotarli di  zanzariera. Il biglietto di questa attività costa 5 euro ma è possibile usufruire di un ticket dedicato alle famiglie  che consentirà ai genitori di godersi la tranquillità dei viali dell’Orto mentre i bambini sono al laboratorio: Family Pass 1 adulto + 1 bambino under 6 al costo di 5.00€, Family Pass Famiglie fino a max 3 bambini al costo di 15.00€, Gratuito per under 6.

Al Museo Salinas, sempre alle 11, è previsto invece l’incontro  “Mamma sei un mito!”  una visita didattica dedicata a colei che da sempre si prende cura dei propri figli, anche nel caso in cui questi siano Dei o valorosi eroi! Partendo da alcuni racconti della mitologia greca, ricchi di commoventi e avvincenti storie, il percorso di visita si concentrerà sui reperti del museo che, attraverso le loro rappresentazioni mitiche, narrano le vicende di “mamme” che si dimostrarono sempre forti e coraggiose, pronte a difendere i propri figli ad ogni costo. Alla fine della visita i bambini creeranno un piccolo manufatto da donare alle loro mamme. L’evento è adatto ai bambini dai 5 anni in su e il costo è di 5 euro Ingresso accompagnatore secondo tariffario. 

Sabato 14 maggio ore 17:00 

Palazzo Chiaromonte – Steri

“Che vucciria la tavola dei Chiaromonte!”

Visita gioco e laboratorio creativo, alla scoperta di palazzo Chiaromonte e del famoso quadro di Renato Guttuso | Bimbi 6+

Domenica 15 maggio ore 11:00 

Castello della Zisa

“Il castello incantato”

Visita gioco ricca di indovinelli per liberare il fantasma di Gugliemo II | Bimbi 4 +

Sabato 21 maggio ore 17:00 

Museo Archeologico Salinas

“Storie in mostra. Sperimentare e giocare con l’arte a partire dalle storie”

Lettura ad alta voce e laboratorio a cura di Stella Lo Sardo | Bimbi 3+

Domenica 22 maggio ore 11:00 

Orto Botanico di Palermo

“Pazzi per le erbe aromatiche: giardini in bottiglia”

Visita gioco | Bimbi 5+

Sabato 28 maggio ore 17:00 

Castello della Zisa

“Al Museo, collezioni da raccontare”

Laboratori creativi per esplorare e inventare le storie dentro e intorno alle opere d’arte. A cura di Davide Schirò | Bimbi 5+

Domenica 29 maggio ore 11:00 

Parco Archeologico di Monte Iato

“Famiglie alla scoperta di Ietas”

Visita didattica e laboratorio creativo | Bimbi 3+

Sabato 4 giugno ore 17:00 

Sabato 4 giugno alle 17 al Museo Riso “Nuvole di Drago al Museo”: una piccola rivoluzione ha portato nuvole, spezie e ninnenanne al museo. Con diversi materiali verrà allestito uno spazio accogliente in cui i più piccoli potranno esplorare i cinque sensi e creare opere d’arte. Un laboratorio per vivere il museo, fare arte e ascoltare storie di mondi insoliti e divertenti. Per bimbi 1-3 anni

Domenica 5 giugno ore 11:00 

Domenica 5 giugno alle 11 a Palazzo Chiaromonte – Steri “C’era una volta il Palazzo dei Chiaromonte”. La storia e le vicende della famiglia Chiaromonte e della loro preziosa dimora, raccontate come in una favola attraverso il supporto di “immagini magiche” che, con le loro figure aiuteranno i bambini ad appassionarsi alla narrazione. Alla fine del racconto i bambini potranno colorare simpatiche schede didattiche con le immagini più bizzarre del soffitto ligneo quattrocentesco. Narrazione avvincente della storia dello Steri e attività creativa per riscoprire la bellezza dell’antico edificio. Per bimbi 6-10 anni.

Da domenica 1 maggio e fino al 2 giugno, la rassegna “Alla scoperta di Ietas” al Parco Archeologico di Monte Iato: a pochi chilometri da Palermo un’esperienza suggestiva per trascorrere  una giornata in mezzo alla natura e circondati da reperti archeologici. Domenica 1 maggio alle 11 il promo appuntamento di “Iato Experience” – visita adulti dell’Area archeologica dello Iato e dell’Antiquarium Case D’alia con la guida di un archeologo. Su una splendida altura che guarda la valle del fiume Iato, i visitatori scopriranno l’antica cittadella di Jetas, attiva dall’età greca e romana fino al Medioevo in una posizione particolarmente strategica, oggi ricadente nel territorio dei comuni di San Giuseppe Jato e San Cipirello. Il percorso di visita della durata di due ore circa, prevede due tappe: la prima presso l’area archeologica di Monte Iato, che sarà raggiunta con una navetta interna; al termine della visita, la navetta riporterà i visitatori  al parcheggio dell’area archeologica. Da lì, con mezzi propri, ci sposterà verso la seconda tappa presso l’antiquarium Case d’Alia, museo che ospita i più preziosi reperti emersi durante gli scavi.

Biglietti online qui. Prossimi appuntamenti: 29 maggio sempre alle 11 con “Famiglie alla scoperta di Ietas” – visita didattica e laboratorio creativo per bambini da 3 a 6 anni e poi il 2 giugno alle 11 con “Iato Experience”.

Gli appuntamenti sono adatti per bambini fino a 12 anni.

Info:

coopculture.it/it/eventi/evento/tutte-le-storie-portano-al-museo/

***

Riapre il complesso monumentale dello Steri, a Palermo. La Vucciria di Guttuso, le carceri dell’Inquisizione, la sala dei baroni

Entrare allo Steri e immergersi nella storia di Palermo. Sarà possibile già dal 1 aprile quando il palazzo dei Chiaromonte, oggi sede del Rettorato, ha riaperto le porte alle visite, ogni giorno dalle 9 alle 20. Si riparte quindi con le visite: sarà possibile scoprire i segreti della nobile famiglia che osò ribellarsi a Re Martino, e per questo fu distrutta; entrare nel palazzo che fu il simbolo di questo potere, in cui ogni pietra, ogni angolo, ogni delicata cornice, racconta per immagini più di ogni scritto, narra di nobili signori e perfidi inquisitori, di un conte ribelle che finì decapitato su ordine del suo re; ma anche di un complesso monumentale che non ha finito di mostrare sorprese, visto che a ogni restauro o intervento, balza fuori qualcosa di nuovo e inatteso.

La visita sarà anche occasione per chi vorrà calarsi, seppure per poche ore, nel medioevo cortese dei cortigiani e delle dame; o ascoltare (virtualmente) i lamenti dei prigionieri della santa Inquisizione che vergarono e graffiarono le pareti delle celle dimenticate; ma anche per chi vorrà scoprire la camera sotterranea “semipogeica”, la cui funzione d’origine rimane avvolta dal mistero, ma che probabilmente è un’antesignana delle “camere dello scirocco” dei nobili settecenteschi.

Lo Steri è comunque una continua scoperta: uno e centomila, palazzo imprendibile e sede dell’Inquisizione, qui esiste il più ampio soffitto dipinto di una costruzione civile – straordinario, una vera Bibbia cavalleresca -, e dove le carceri sono un vangelo per immagini, da scoprire anche tramite un’App gratuita. L’accordo con il museo archeologico Salinas ha riportato  allo Steri i reperti che raccontano le origini del palazzo dei Chiaromonte e la vita quotidiana al tempo dei vicerè; è stata riallestita la quadreria della Regia Università e aperto al pubblico un percorso espositivo sulle collezioni dell’Università, un vero Bignami che introduce alla visita dei musei scientifici sparsi per la città.

Da giugno scorso è stato riallestito lo spazio che accoglie La Vucciria di Renato Guttuso: una vera sala immersiva da cui la tela balza fuori, con il suo carico di colori, simboli, voci, riferimenti fotografici e biografici al pittore bagherese.

Lo Steri si scoprirà anche tramite visite accompagnate dagli operatori seguendo un preciso percorso; ogni sabato e domenica, alle 12, si potrà invece partecipare alla visita guidata all’intero complesso monumentale. Sono già attive le attività per le scuole con il progetto EduCulture pensato per gli istituti di ogni ordine e grado, e ben presto saranno organizzate laboratori per i bambini e le famiglie.

E proprio il ritorno allo Steri di alcuni reperti finora conservati al Salinas è stato un ulteriore spunto per lanciare un biglietto integrato, il primo che congiunge realtà museali diverse di Palermo: sarà infatti possibile con un unico tagliando, scoprire lo Steri, il vicino Orto Botanico, il polmone verde della città, e lo stesso museo archeologico Salinas.

INFO PRATICHE

coopculture.it/steri.cfm – 091.23893780.

Ticket: 8 euro, ridotto 5 euro.

Ticket integrato: Steri + Orto Botanico (+App) + Salinas: 17 euro, ridotto 12 euro.

Visite per le scuole: edu@coopculture.it

Visite per gruppi: tour@coopculture.it. In italiano e in inglese.

CORRELATI

Ultimi inseriti