venerdì, 24 Maggio 2024
spot_img
HomesocialeBasta! Troppi compiti per casa!

Basta! Troppi compiti per casa!

La denuncia di una mamma attraverso Tik Tok

È inutile fare finta di nulla, il problema esiste e sarebbe sbagliato ignorarlo ulteriormente, specialmente dopo lo sfogo di una mamma su Tik Tok. La signora è divenuta famosa, forse suo malgrado, perché non ha usato i cosiddetti “mezzi termini” e si è espressa nel modo a lei più congeniale per denunciare ciò che si è detto tantissime volte, magari sottovoce per non urtare la “sensibilità” delle maestre. Certo non ha usato né le parole né i modi più consoni, ma la questione che pone è vera e non si può più nasconderla: molti insegnanti delle elementari lasciano una mole corposa di compiti da svolgere a casa, che tiene impegnati gli scolari anche per diverse ore. Forse perché si dà per certo l’aiuto dei familiari, l’affiancamento dei genitori per svolgere i compiti, la presenza di qualche fratello o sorella che aiuti a svolgere i compiti, oltre a dare per assodato che il pomeriggio nient’altro si può fare oltre che studiare.

Quindi c’è da chiedersi, come si asserisce da più parti, se alcuni bambini rimangono “indietro” non solo perché non hanno la “mente”, ma anche e soprattutto perché non hanno le “braccia”.

Pertanto alcune domande nascono spontanee: possibile che non ci si accorga che qualcosa non quadra? Possibile che una cosa che è sotto gli occhi di tutti venga così ignorata?

Come riportato dal “Sig. Google” è stato appurato che dormire regolarmente il numero di ore raccomandate è associato a una salute generale migliore e a migliori prestazioni per quanto riguarda l’attenzione, l’apprendimento, la memoria, la stabilità emotiva, la qualità della vita e la salute mentale e fisica. Al contrario, dormire meno delle ore consigliate può causare una carenza di attenzione e di apprendimento, oltre ad aumentare il rischio di ipertensione, obesità, diabete, depressione e – negli adolescenti – anche di autolesionismo. Anche dormire regolarmente più delle ore consigliate è sconsigliato, in quanto provoca a sua volta conseguenze negative per la salute, come ipertensione, diabete, obesità e disturbi mentali.

Appurato ciò, sapete quante ore dovrebbe dormire un ragazzino dai 6 ai 12 anni? La ricerca dice da 9 a 12 ore al giorno. Quindi se alle 7,00 del mattino il nostro eroe si alza per andare a scuola, dovrebbe necessariamente andare a letto nell’arco di tempo che va dalle ore 19,00 alle ore 22,00.

Prendiamo il caso di una giornata tipo ideale in cui i ragazzi escono da scuola alle ore 14,00; concediamogli mezz’ora per tornare a casa e circa mezz’ora per mettersi a tavola e pranzare; alle 15,15 sarebbero pronti per i compiti che dovrebbero svolgere in massimo due ore e mezza. Alle 18,00 circa, finiti i compiti, potrebbero dedicare l’ora successiva ad una qualche attività ricreativa (calcio, danza, nuoto), per poi rientrare a casa, cenare e suppergiù alle 21 essere a letto. In questo modo potrebbero dormire circa dieci ore.

Nella giornata reale invece, i compiti a casa sembrano richiedere molto più tempo. Motivo per cui oltre a non potersi dedicare ad attività ludiche ricreative e sportive, i ragazzi rischiano problemi seri di salute.

Quindi c’è sicuramente un qualcosa di sbagliato che dovrebbe essere attenzionato da chi di competenza. Sembra che nessuno si accorga che il tempo che i bambini passano a studiare va oltre la loro soglia di attenzione; sembra che il tempo a disposizione dei ragazzi debba essere dedicato solo allo studio; sembra che non ci sia spazio per altro oltre agli importantissimi compiti a casa. E il famoso detto” Mens sana in corpore sano” che fine fa? C’era bisogno dello sfogo della signora in Tik Tok per scoprire l’acqua calda? Chissà cosa farà la potenza dei social?

CORRELATI

Ultimi inseriti