martedì, 27 Febbraio 2024
spot_img
HomeculturaAlla Pinacoteca di Villa Zito e a Palazzo Branciforte, dall’8 dicembre al...

Alla Pinacoteca di Villa Zito e a Palazzo Branciforte, dall’8 dicembre al 7 gennaio, c’è Collezioni in festa

In programma iniziative culturali, visite guidate e laboratori educativi

La Fondazione Sicilia dall’8 dicembre al 7 gennaio promuove Collezioni in festa, una rassegna di iniziative culturali, visite guidate, incontri, laboratori educativi alla scoperta del grande patrimonio artistico conservato nelle due sedi museali di Palermo, la Pinacoteca di Villa Zito e Palazzo Branciforte.

Un’esperienza ravvicinata con la storia dell’arte e con i grandi capolavori, dall’archeologia all’arte contemporanea, con un filo conduttore: la narrazione degli spazi e delle collezioni custodite all’interno dei due prestigiosi Palazzi, attraverso un approccio diretto e la presenza di guide specializzate.

Le attività, a cura dei Servizi Educativi di Civita Sicilia, hanno inizio con il weekend festivo dell’Immacolata e proseguono fino al 7 gennaio con un programma ricchissimo, rivolto a visitatori di tutte le età, che a Palazzo Branciforte è dedicato ai pupi siciliani, al restauro del Palazzo e alla collezione di archeologia e a Villa Zito alla pittura di paesaggio.

Palazzo Branciforte


Venerdì 8 dicembre alle 11:00

Laboratorio su prenotazione per bambini dai 5 ai 10 anni dal titolo Paladini di carta. Dalla Francia all’India, dalla Spagna alla Sicilia e all’Africa le storie dei paladini negli scenari più fantastici e nei luoghi più remoti. Costo 5 euro a bambino • Max 20 partecipanti • Durata 60 minuti. Per gli adulti accompagnatori biglietto d’ingresso ridotto al museo.

Venerdì 8 dicembre alle 17:00

visita tematica su prenotazione dal titolo Palazzo Branciforte e Gae Aulenti: tra storia e restauro. Un approfondimento sull’articolata storia del Palazzo, nato come dimora gentilizia della famiglia Branciforte, attraverso un excursus nel corso dei secoli, fino al prestigioso restauro. Costo 7 euro a partecipante • Max 30 partecipanti • Durata 60 minuti.

Sabato 9 dicembre alle 11:00

Laboratorio su prenotazione per bambini dai 5 ai 10 anni dal titolo Mi chiamo Euphronios e faccio il vasaio. Da dove vengono e a cosa servono tutti i vasi esposti nella Cavallerizza del Palazzo? In laboratorio i bambini potranno esercitare la propria manualità lavorando e decorando l’argilla con le tecniche degli antichi ceramisti. Costo 5 euro a bambino • Max 20 partecipanti • Durata 60 minuti. Per gli adulti accompagnatori, biglietto ridotto per l’ingresso nella sala della Cavallerizza.

Domenica 10 dicembre alle 17:00

visita tematica su prenotazione dal titolo Il Monte di Santa Rosalia e la Collezione Giacomo Cuticchio di pupi siciliani. Un approfondimento sulle vicende che dal 1801 portarono al cambio di destinazione d’uso e delle specificità architettoniche di Palazzo Branciforte, divenendo la nuova sede del “Monte della Pietà per la Pignorazione”, denominata “Monte di Santa Rosalia”. La magnifica testimonianza di questa “storia nella storia” del Palazzo sono i suggestivi spazi del deposito del Monte dei Pegni che accolgono dal 2015 l’allestimento permanente dedicato al patrimonio culturale immateriale siciliano dell’Opera dei Pupi, ovvero la collezione di Giacomo Cuticchio, composta da 109 pupi, scene, cartelloni e pianini a cilindro: la testimonianza di un teatro antico che vuole custodire le sue radici per continuare a vivere e a trasformarsi. Costo 7 euro a partecipante • Max 30 partecipanti • Durata 60 minuti.

Info e prenotazioni: +39.091.7657621 (biglietteria) info@palazzobranciforte.it


Villa Zito


Sabato 9 dicembre alle 16:00 e domenica 10 alle 10.00

Laboratorio su prenotazione per bambini dai 5 ai 10 anni dal titolo Paesaggi materici. Un percorso per far conoscere ai più piccoli le principali opere sul paesaggio siciliano e laboratorio creativo che dall’osservazione delle opere porta alla rielaborazione con la tecnica del collage di quanto osservato nelle sale. Costo 5 euro a bambino (biglietto ridotto per i genitori accompagnatori) • Durata 50 minuti.

Sabato 9 dicembre alle 17:00 e alle 18:00 e domenica 10 alle 11.00 e 12.00

visite tematiche su prenotazione per adulti dal titolo Il paesaggio siciliano nelle opere delle collezioni pittoriche della Fondazione Sicilia. Un percorso per scoprire le opere dei grandi paesaggisti conservate a Villa Zito, da Francesco Lojacono ad Antonino Leto e Ettore De Maria Bergler: dal naturalismo all’elaborazione di un paesaggio interiore. Costo 7 euro a partecipante (include il costo del biglietto ridotto) • Durata 50 minuti.

Info e prenotazioni: +39.091.7782180 (dal venerdì alla domenica) info@villazito.it


La Pinacoteca di Villa Zito

custodisce uno straordinario nucleo di opere d’arte antica, moderna e contemporanea. La sezione della Pittura Antica annovera al suo interno i protagonisti dell’arte luministica barocca dai primi anni del Seicento sino alla fine del secolo successivo: Bernardo Strozzi, Mattia Preti, Luca Giordano, Salvator Rosa e Francesco Solimena. La pittura dell’Ottocento, sulle orme del Grand Tour, segue lo sviluppo delle tematiche legate al paesaggio e le poetiche del realismo naturalistico attraverso i loro maggiori interpreti, siciliani in particolare: da Francesco Lojacono ad Antonino Leto, Michele Catti ed Ettore De Maria Bergler.

Palazzo Branciforte

è uno spazio progettato da Gae Aulenti nel quale la storia monumentale si coniuga con l’archeologia, l’arte moderna e contemporanea e con uno straordinario patrimonio librario di 18.000 volumi custoditi nella biblioteca col soffitto affrescato da Ignazio Moncada. Aperto al pubblico nel maggio 2012, il Palazzo, che si sviluppa su 5.650 metri quadri, ospita le collezioni archeologiche e le maioliche; al piano nobile sono custodite le collezioni filateliche, numismatiche e le sculture. Inoltre, addentrandosi nel cuore del Palazzo si accede ai suggestivi ambienti del Monte di Santa Rosalia, raro esempio ancora esistente di composizione architettonica lignea, che ospita la storica collezione di pupi della Bottega dei Figli d’Arte Cuticchio.

CORRELATI

Ultimi inseriti