Agrigento: al via la coloratissima festa del Mandorlo in fiore

Festa del Mandorlo in Fiore (foto dal web)

Anche quest’anno ad Agrigento, come da tradizione, ha preso il via ieri, venerdì 1 marzo, la profumatissima e colorata festa del Mandorlo in fiore, festival internazionale del folklore siciliano, che si concluderà il 10 marzo.

La manifestazione, che tempo fa si teneva nel mese di febbraio, negli ultimi anni si concentra, invece, nel mese di marzo per via delle condizioni climatiche un po’ più miti e arricchirà la città natia del celebre scrittore Luigi Pirandello di profumi e colori per tutta la durata della manifestazione.

Un ricco programma di eventi, degustazioni, feste a tema e manifestazioni tradizionali capaci di coinvolgere i visitatori per festeggiare l’anticipo della primavera con il rifiorire dei mandorli che simboleggia il ritorno alla vita dopo il lungo torpore provocato dall’inverno.

Negli anni, l’evento ha acquisito nuovi significati culturali, in particolare legati alla diffusione di messaggi di pace verso tutte le popolazioni del mondo. Nata a Naro, paese ad una ventina di chilometri da Agrigento, per volere del conte Alfonso Gaetani, la manifestazione ha lo scopo di fare conoscere a tutti i prodotti tipici siciliani.

Ufficialmente diventa Sagra del Mandorlo in fiore solo a partire dal 1937 quando si trasferisce ad Agrigento e viene chiamata così proprio dagli agrigentini.

Dal 1954 inizia a svolgersi in concomitanza il “Festival Internazionale del Folklore”, spettacolo a cui prendono parte numerosi gruppi folkloristici locali e del mondo. Negli anni si sono aggiunti anche il “Festival Internazionale dei Bambini del Mondo” e il “Corteo Storico d’Italia”.

Durante la manifestazione vengono coinvolte anche le bande musicali folkloristiche locali e sfilano i tradizionali carretti siciliani. L’ultimo giorno di festa sarà caratterizzato dalla cerimonia conclusiva che si svolgerà nella Valle dei Templi dove si esibiranno nuovamente tutti i gruppi partecipanti e dove, davanti al Tempio di Ercole, verrà assegnato il Tempio d’Oro, raffigurante il Tempio di Castore e Polluce al gruppo vincitore della Festa del Mandorlo in Fiore.

Print Friendly, PDF & Email