Voglio esistere in quanto… artisti e operatori della cultura negli scatti di Giuseppe Mazzola

voglio esistere in quanto
Giuditta Perriera e Antonino Di Marco negli scatti di Giuseppe Mazzola

“VOGLIO ESISTERE IN QUANTO…”, è un progetto ideato dal fotografo palermitano Giuseppe Mazzola, in collaborazione con Francesca Picciurro e Marco Cangelosi, nato constatando il difficile ed attuale momento storico, a cui si aggiungono le conseguenze del DPCM del 24 ottobre 2020, che, ha segnato, si spera ancora per poco, uno stop al settore cultura.

Il progetto inoltre vuol porre l’accento alla scarsa considerazione verso le categorie di lavoro che abbracciano il mondo dell’arte e dello spettacolo.

“Voglio Esistere In quanto…”, nello specifico, è un progetto fotografico pensato, appunto, per dar voce a chi si è sentito troppo spesso sottovalutato o screditato come professionista, e vuole altresì “accendere i riflettori” sulle problematiche che toccano gli operatori del settore, la cui professionalità viene spesso mortificata anche da opinioni tutt’altro che a favore. 

Chi lavora nel mondo dello spettacolo non deve essere visto come colui che “si diverte per poi divertire il pubblico”, come se recitare, suonare, cantare, ballare, fare regia, creare costumi e trucchi di scena, realizzare scenografie e il disegno delle luci, lavorare dietro le quinte, fotografare, non avessero lo stesso valore di qualsivoglia altro, dignitoso lavoro. 

“Voglio Esistere In quanto…” è quindi anche lo slogan del progetto che pone al centro dell’attenzione la necessità immediata di tutelare i diritti di tutte le categorie dello spettacolo, che rivendicano il riconoscimento di ”esistere” in qualità di ciò che hanno scelto di essere. 

La campagna mira a ribaltare il concetto fotografico di identità, mediante primi piani e mezzibusti immediati, con l’intento di ridare al protagonista la sua dignità nello spazio e nella realtà.

 
Focus del ritratto è quindi l’affermazione di sé, che si completa con la propria professionalità, per far sì che l’uomo si identifica nel lavoro che sceglie. 
Il ritratto della persona fotografata viene accompagnato dallo slogan che si completa con il verbo che descrive la categoria di appartenenza. 

Coloro che fanno parte del mondo dello spettacolo, e volessero aderire alla campagna, potranno chiamare il numero 320.9592930 per concordare un appuntamento e realizzare lo scatto.

Il progetto è nato da poco e già vola in alto avendo raggiunto i 110 scatti, ed ancora è tutto in divenire, e al momento non vi è un limite di tempo entro il quale poter prenderne parte.