martedì, 27 Febbraio 2024
spot_img
HomesocialeGli Stati generali su disabilità intellettive con intervento ministro Locatelli per la...

Gli Stati generali su disabilità intellettive con intervento ministro Locatelli per la Giornata internazionale delle persone con disabilità

Con l’occasione si celebra la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità; e il Comune di Palermo organizza una giornata dedicata all’inclusione al Centro Sportivo Universitario

Si svolgeranno venerdì 1° dicembre a Palermo, a partire dalle 9, a Palazzo dei Normanni (Sala “Piersanti Mattarella”, piazza del Parlamento 1) gli “Stati Generali sulle Disabilità Intellettive e disturbi del Neurosviluppo in Sicilia” su iniziativa di Anffas Nazionale, in collaborazione con Anffas Sicilia, con l’obiettivo fare il punto sulle tematiche e le politiche concernenti, appunto, le disabilità intellettive e i disturbi del neurosviluppo. L’evento sarà volto anche alla celebrazione concreta della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità che ricade ogni anno il 3 dicembre e il cui tema, quest’anno, è “Uniti nell’azione per tutelare e raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per, con e da parte delle persone con disabilità”.

Tra gli interventi istituzionali ci sarà quello del Ministro per le Disabilità Alessandra Locatelli. Parteciperà ai lavori anche il presidente nazionale della “Fish – Federazione Italiana Superamento Handicap”, Vincenzo Falabella.

Si affronteranno, in particolare, le specificità del territorio, attraverso un dialogo e un confronto con le istituzioni, le amministrazioni, le rappresentanze sindacali e soprattutto, con le famiglie e le persone con disabilità, allo scopo di focalizzare i punti di forza e i punti deboli della realtà siciliana. L’iniziativa è tesa a sottolineare il nuovo ruolo e protagonismo che assume il Terzo Settore nelle relazioni con le istituzioni e sarà anche l’occasione per ribadire quali sono i diritti delle persone con disabilità intellettive e del neurosviluppo e il loro livello di esigibilità in Sicilia, dando voce, oltre che agli esperti, anche alle altre associazioni di settore con cui Anffas si relaziona.

Nello specifico la prima parte della giornata vedrà illustrato il documento “I diritti delle persone con disabilita intellettive e disturbi del neurosviluppo e dei loro familiari in Sicilia. Quadro Generale”, realizzato dagli avvocati Alessia Maria Gatto e Mariapaola Giardina, componenti del Centro Studi Giuridici e Sociali di Anffas Nazionale: un lavoro importante che consentirà di rendere chiara la situazione in Sicilia per i cittadini con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo dal punto di vista dei diritti, andando così ad esplicitare un contesto ancora purtroppo non semplice.

Seguirà un confronto focalizzato su “La rete integrata dei servizi in Sicilia per le persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo. I punti di forza e di criticità”: moderato da Antonio Costanza, presidente di Anffas Palermo, questo momento dell’incontro permetterà, attraverso le voci dei rappresentanti delle organizzazioni locali che vi parteciperanno, di analizzare questioni delicate per il territorio. Nel primo pomeriggio si terrà la tavola rotonda dal titolo “La Legge Delega sulla disabilità e i suoi decreti attuativi”, moderata da Carlo Alberto Tregua, direttore del Quotidiano di Sicilia: un momento di approfondimento volto a comprendere e analizzare, nel dettaglio, la recente Legge Delega con il coinvolgimento dei rappresentanti istituzionali del territorio. Gli Stati Generali si chiuderanno con l’intervento e le conclusioni di Roberto Speziale, presidente nazionale di Anffas.

Progetto individuale di vita, autodeterminazione, Convenzione ONU sui Diritti delle persone con disabilità, integrazione socio-sanitaria, modello di disabilità fondato sul rispetto dei diritti umani e sulla qualità della vita, sono alcuni tra i temi di questa giornata, che persegue, quindi, l’obiettivo di contribuire a costruire un percorso, grazie al quale affermare ed esigere i diritti in Sicilia con minore fatica rispetto a quanto avvenuto fino ad ora. L’iniziativa in programma a Palermo è tappa di un percorso virtuoso che vedrà progressivamente coinvolte tutte le regioni d’Italia, per culminare all’organizzazione degli Stati Generali sulle Disabilità Intellettive e Disturbi del Neurosviluppo a livello nazionale nel 2025, e supportare un’analoga iniziativa di Fish Nazionale che a sua volta andrà a celebrare gli Stati Generali di tutte le disabilità.

 “Gli Stati Generali del 1° dicembre – sottolinea Giuseppe Giardinapresidente di Anffas Sicilia – saranno un appuntamento fondamentale per il movimento delle persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo, perché se da un lato sarà l’occasione per fornire una panoramica d’insieme sulla situazione attuale nella Regione Siciliana, dall’altro è un passo importante per rendere realmente concrete le previsioni sancite dalla Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità. Il movimento delle persone con disabilità auspica, quindi, che l’Intero mondo politico-istituzionale voglia e sappia cogliere l’opportunità di questo importante momento di confronto e partecipazione”.

“Questo appuntamento – evidenzia Roberto Speziale, presidente nazionale Anffas – segna il continuum con gli Stati Generali Disabilità e Salute del giugno scorso organizzati da Anffas Campania, in collaborazione con Fish Campania, e indica la chiara e decisa volontà di Anffas tutta nel proseguire questo importantissimo percorso volto a fare il punto su tutto il contesto italiano per ciò che concerne la condizione delle persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo e dei loro familiariin tutti gli ambiti che le riguardano, con l’obiettivo di vedere applicata realmente la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità su tutto il territorio italiano”.

Post Stati Generali…

In tantissimi a Palermo, Palazzo dei Normanni, per partecipare agli “Stati Generali sulle Disabilità Intellettive e disturbi del Neurosviluppo in Sicilia” su iniziativa di Anffas Nazionale, in collaborazione con Anffas Sicilia. Obiettivo dell’incontro è fare il punto sulle tematiche e le politiche concernenti, appunto, le disabilità intellettive e i disturbi del neurosviluppo. Importante la testimonianza diretta degli autorappresentanti e la partecipazione di esperti e diverse associazioni del Terzo Settore, che hanno consentito di aprire un confronto e un dibattito sulle criticità del territorio che ostacolano l’esigibilità dei diritti delle persone con disabilità intellettive e del neurosviluppo e dei loro familiari in Sicilia.

“Gli Stati Generali in Sicilia – ha evidenziato Roberto Speziale, presidente nazionale Anffas – sono parte di un percorso che vedrà coinvolte anche altre regioni e che culminerà poi nel 2025 con gli Stati Generali di tutte le disabilità, che celebreremo a livello nazionale in collaborazione con la “Fish” – Federazione Italiana Superamento Handicap”. Il vero pericolo oggi è che non si riesca a realizzare un sistema di servizi in grado di dare risposte alle persone con disabilità, nonostante le leggi e le risorse ci siano. La domanda che ci poniamo è se si possa riuscire a realizzare un percorso in grado di dare queste risposte alle persone con disabilità, ma perché ciò sia possibile serve un dialogo costante con le istituzioni e purtroppo, certe assenze di oggi a livello regionale non fanno ben sperare, al contrario di altre regioni d’Italia dove, invece, abbiamo riscontrato piena collaborazione”.

“Consegneremo – ha proseguito Speziale – a tutte le istituzioni gli atti di questa giornata, elemento molto importante, anche perché vi è la partecipazione di molti rappresentanti di molte associazioni del Terzo Settore, con cui stiamo facendo rete anche per dar vita in Sicilia alla “Fish regionale”, la “Federazione Italiana Superamento Handicap” che rappresenta tutte le persone con disabilità”.

“Abbiamo ascoltato dalla viva voce delle persone con disabilità e dei loro familiari – sottolinea Giuseppe Giardinapresidente di Anffas Sicilia – le difficoltà, i problemi quotidiani e le aspettative in una regione difficile come la nostra. Le istituzioni, in primis Anci e VI Commissione Ars, hanno evidenziato dalla viva voce dei loro presidenti qual è lo stato dell’arte: il dato che emerge è che i comuni non spendono i soldi, i distretti non riescono a dare risposte e le poche risorse che arrivano dallo Stato, in questo modo, restano bloccate e per buona parte non vengono spese e, dunque, si perdono. E poi c’è la questione del PNRR: non si arriva a progettare e programmare per utilizzare i 740 mila euro assegnati a ciascun distretto e la conseguenza è che, così facendo, chi ne paga le conseguenze sono proprio le persone con disabilità. Occorre un cambio di passo, per scongiurare che questa situazione permanga. Gli Stati Generali di oggi hanno anche questo scopo: sensibilizzare sulla necessità di un cambiamento sostanziale”.

“Credo – ha osservato Antonio Costanza, presidente di Anffas Palermo e vicepresidente di Anffas Sicilia – che oggi sia una giornata significativa per tutte le persone con disabilità, per i loro genitori e familiari della Sicilia. Oltre agli interventi che hanno caratterizzato la giornata, la massiccia presenza del mondo del Terzo Settore, delle associazioni, dei sindacati, hanno consentito un confronto sereno che, spero, possa rappresentare un cambio di passo per la nostra regione. Ciò anche grazie alla preziosa testimonianza diretta degli autorappresentanti, ovvero di quelle persone con disabilità intellettive e/o con disturbi del neurosviluppo che abbiamo ascoltato in prima persona e che hanno parlato dei propri diritti ma soprattutto di cosa desiderano per le loro vite”

Nel pomeriggio, l’intervento del Ministro per le Disabilità Alessandra Locatelli, che interverrà in videoconferenza, perché impossibilitata ad essere presente fisicamente, in quanto delegata dal governo nazionale a rappresentare l’Italia ai funerali della piccola Indi Gregory che si sono tenuti a Nottingham.

L’evento è volto anche alla celebrazione concreta della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità che ricade ogni anno il 3 dicembre e il cui tema, quest’anno, è “Uniti nell’azione per tutelare e raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per, con e da parte delle persone con disabilità”.

Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità. Il Comune di Palermo organizza una giornata dedicata all’inclusione al Centro Sportivo Universitario

L’Assessorato alle Politiche socio sanitarie del Comune di Palermo, in collaborazione con l’Assessorato alla Scuola, in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità che, come ogni anno viene celebrata il 3 dicembre, promuove un evento dedicato all’inclusione, allo sport, al divertimento e alla musica, che si terrà al Centro Sportivo Universitario (CUS) di via Altofonte 80, a partire dalle ore 9.

Una giornata di festa che vede il coinvolgimento del Terzo settore, delle famiglie e delle diverse Istituzioni per il tramite del “Comitato dei diritti per le persone con disabilità”, organismo istituito da questa Amministrazione, che verrà presentata a Palazzo Natale (via Garibaldi 26), venerdì 1 dicembre alle ore 10. 

Saranno presenti il sindaco Roberto Lagalla, l’assessore alle Politiche sociali Rosi Pennino e l’assessore alla Scuola Aristide Tamajo, insieme al garante per le persone con disabilità Pasquale Di Maggio, i rappresentanti del Centro per l’impiego, dell’Asp, del Terzo settore e dei sindacati confederali.

Lega del Filo d’Oro: al via la campagna #ilsensodelnatale

in occasione della Giornata Internazionale delle persone con disabilità (3 dicembre), la Fondazione Lega del Filo d’Oro ETS riaccende l’attenzione su questa disabilità complessa, portando avanti il proprio impegno affinché in Italia l’iter per la revisione e la piena applicazione della Legge 107/2010 -che riconosce la sordocecità come una disabilità unica e specifica – non si fermi e parallelamente dando voce alle tante famiglie che chiedono soluzioni concrete per il futuro dei propri figli. Perché la Lega del Filo d’Oro opera da sempre nella convinzione che anche nelle disabilità più gravi è possibile realizzare un progresso ogni giorno, se la società è ben disposta ad accogliere i bisogni della persona e a riconoscere le sue potenzialità.

Per poter garantire risposte adeguate ai bisogni specifici delle persone che non vedono e non sentono e delle loro famiglie, in occasione di questa Giornata così importante, la Lega del Filo d’Oro lancia la campagna di raccolta fondi #ilsensodelnatale, il cui obiettivo principale è permettere alla Fondazione di garantire standard elevati di servizio e soprattutto di raggiungere, attraverso l’apertura di nuovi Centri e Sedi Territoriali, sempre più persone, là dove esse vivono. Tutti possono sostenere la campagna #ilsensodelnatale con una donazione sul sito dedicato ilsensodelnatale.it

CORRELATI

Ultimi inseriti