mercoledì, 19 Giugno 2024
spot_img
HomeevidenzaSimone Faggioli vince la 65^ Cronoscalata Monte Erice

Simone Faggioli vince la 65^ Cronoscalata Monte Erice

Conquistando la sua decima vittoria sul tracciato trapanese e il diciassettesimo titolo di Campione d'Italia.

Simone Faggioli ha trionfato alla 65ª Cronoscalata Monte Erice, conquistando la sua decima vittoria sul tracciato trapanese e il diciassettesimo titolo di Campione d’Italia. Il pilota toscano, a bordo della sua Norma M20, ha fatto registrare il miglior tempo in entrambe le manches, centrando il successo con il tempo complessivo di 5’52″88.

Faggioli ha preceduto sul podio Stefano Di Fulvio (Osella Pa30 della Drepanum Corse) che ha chiuso gli 11 chilometri e 460 metri delle due prove in 6’00”64. Terzo Francesco Conticelli (Nova Pc01) con 6’01”44.

La gara, terzultimo appuntamento del Civm, organizzato dall’Automobile Club Trapani, si è svolta in condizioni meteo perfette, con un pubblico numeroso che ha affollato le strade di Erice per assistere alle imprese dei piloti, sotto la direzione di Fabrizio Fondacci.

“Ero fiducioso di poter fare bene – ha detto Faggioli nel fine gara -. La Norma M20 è una macchina molto competitiva, e il tracciato di Erice mi piace molto. Il campionato è stato molto combattuto, ma alla fine sono riuscito a vincere”.

Per il pilota toscano un solo obiettivo: “Voglio continuare a vincere il campionato italiano e a competere ai massimi livelli”.

“È stata una giornata di vero e sano sport”, ha dichiarato Giovanni Pellegrino, presidente dell’Automobile Club Trapani, l’organizzatore della gara. “Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato per la riuscita di questa edizione, in particolare i piloti, i loro team e i meccanici. Erice è una città di pace, di scienza e di sport, e la Cronoscalata è un evento che mette in risalto questi valori”.

Alla cerimonia di premiazione ha presenziato anche Rossella Cosentino, assessora comunale allo Sport e al Turismo di Erice, che ha sottolineato l’importanza della gara per il territorio.

“La Cronoscalata Monte Erice è un volano per il turismo”, ha detto Cosentino. “L’anno prossimo lavoreremo per coinvolgere ancora di più il territorio, con eventi che possano valorizzare le bellezze di Erice”.

Le classifiche

ASSOLUTA

  1. Faggioli (Norma M20 Fc) 5’52”88
  2. Di Fulvio (Osella Pa30) a 7”76
  3. Conticelli F. (Nova Proto Np01) a 9”05
  4. Fazzino (Osella Pa2000 T) a 11”56
  5. Cassibba S. (Np01 V8 Synergy) a 13”01
  6. Lombardi (Osella Pa21 4C T) a 13”11
  7. Golin (Osella Pa21 JrB) a 25”15
  8. Di Caro (Nova Proto Np03) a 29”06
  9. Chinnici (Osella Pa2000 T) a 32”08
  10. Micciché (Osella Pa21) a 35”07

Gruppi Civm
Rs: 1. Prantl (Mini Cooper) 8’06”41; 2. Gioè (Mini Cooper) a 4”83; 3. Loconte (Peugeot 308) a 6”32
Rs+: 1. Liuzzi (Mini Cooper) 7’14”90; 2. Guzzetta (Peugeot 106) a 9”17; 3. Nicoletti (Peugeot 106) a
12”18
Rs Cup: 1. Angelini (Mini Cooper) 7’20”31; 2. Fumo (Peugeot 308) a 16”89; 3. Caruso G. (Seat Leon)
a 18”91.
E1: 1. Tortora A. (Peugeot 106) 7’04”89; 2. Freitag (Opel Kadett C Gt/e) a 1”89; 3. Alessi (Peugeot 106)
a 4”42
Tcr: 1. Tortora S. (Hyundai i30) 7’02”80; 2. Mistretta (Vw Golf Gti) a 4”23; 3. D’Angelo (Vw Golf) a
5”38
Gt: 1. Peruggini (Ferrari 488 Ch.) 6’47”32; 2. Leogrande (Porsche 911 Gt3 Cup) a 30”57; 3. Parrino
(Porsche 911 Gt3 Cup) a 32”58
E2Sh: 1. Galea (Ford Escort) 7’19”33.
Cn: 1. Miccichè 6’27”95; 2. Adragna (Ligier Js49) a 8”89; 3. Filippetti (Ligier Js51) a 16”57.
E2 Moto: 1. Golin 6’18”03; 2. Di Caro a 3”91; 3. Carbone (Osella Pa21 JrB) a 14”23
E2Sc: 1. Faggioli 5’52”88

CORRELATI

Ultimi inseriti