domenica, 16 Giugno 2024
spot_img
HomeculturaA Palermo torna La Settimana delle Culture tra mostre, spettacoli, concerti e...

A Palermo torna La Settimana delle Culture tra mostre, spettacoli, concerti e tanto altro

Dal 13 al 21 maggio, la Settimana delle Culture, a Palermo, si articolerà con ben 160 eventi tra mostre, spettacoli, concerti, incontri, presentazioni di libri, reading e tanto altro

Tutto pronto a Palermo per la dodicesima edizione de La Settimana delle Culture che raccoglierà circa 160 eventi tra mostre di pittura e di fotografia, spettacoli teatrali, concerti, proiezioni, incontri, spettacoli per grandi e piccini.

“Apriremo al Teatro Massimo ma rivolti alla città – spiega il neo presidente dell’associazione Settimana delle Culture Giorgio Filippone – sarà un modo per rinsaldare il rapporto che da sempre ha connotato la Rassegna. Il programma è molto articolato e cerca di offrire una panoramica molto ampia sia su quanto avviene in città che sui nuovi artisti emergenti”.

La Settimana si aprirà ufficialmente la mattina di sabato 13 maggio sulla scalinata del Teatro Massimo, e durerà fino al 21 maggio, con alcune mostre che proseguiranno per termini più lunghi.

LE ANTEPRIME

Giovedì 11 maggio, alle 18, al nuovo Polo oncologico dell’ Ospedale Civico, tre “parole luminose” colme di significati di Domenico Pellegrino con un’installazione che entra a far parte del progetto Le parole giuste#3, a cura di Vito Chiaramonte, organizzato da Moma (Malati Oncologici Mobilitano Arte), Rotary Club Distretto 2110 e Rotary Club Palermo Est. Fino all’11 giugno.

Venerdì 12 maggio, alle 18, si inaugura nella sala delle Capriate di Palazzo Sant’Elia la collettiva curata da Anna Maria Ruta con Giacomo Fanale con opere di Matteo Amodei, Vincenzo Barba, Florinda Cerrito, Luigi Colajanni, Sato Crisà, Ester Di Stefano, Antonino Gaeta, Mery Grassi, Giovanna Lentini, Giuseppe Li Vigni, Cristallo Odescalchi, Vincenzo Ognibene, Umberto Signa, Franco Spena, Vittoria Spoto. Fino al 28 maggio.

Sempre venerdì 12 maggio, alle 21 nella chiesa di San Giovanni Decollato in scena lo spettacolo Musica e Silenzio. Viaggio tra le musiche del mondo, improvvisazioni e brani tratti da colonne sonore, film, documentari e sonorizzazioni a cura di Aurelio Fragapane e Marcello Biondolillo. Musiche di Tiersen, Sakamoto, Biondolillo, Fragapane.

LA GIORNATA INAUGURALE

Dopo l’apertura ufficiale di SABATO 13 MAGGIO, alle 10.30, sulla scalinata del Teatro Massimo, si inaugureranno le mostre: alle 17 a Palazzo Scavuzzo Trigona (in piazza Rivoluzione) un omaggio a quattro artisti, profondamente diversi, e appena scomparsi: Saro Arizza, Guido Baragli, Momò Calascibetta e Maurilio Catalano. Artisti in ribalta è curata da Anna Maria Ruta e Francesca Spatafora. Fino al 28 maggio.

Sempre alle ore 17, nell’abbazia di Santa Maria di Altofonte, si apre una mostra di taccuini di viaggio nati dall’esperienza degli Sketchcrawl/Palermo coordinati da Anna Cottone: Città d’acqua. Taccuini di viaggio nelle città e nei borghi di Sicilia. Un viaggio in 78 taccuini, colori e parole, nei luoghi dove l’acqua ha e ha avuto un ruolo culturale oltre che economico: Palermo e le torri d’acqua, Altofonte e le sorgenti, Termini tra acquedotto e terme, Cefalà Diana con il bagno arabo, Sclafani Bagni e le terme.

Tra le personali, alle 17.30, da Almareni (Palazzo Custos, vicolo Cassarelli 10) la personale Nel profondo di Raffaella Torrisi, a cura di Anna Maria Ruta. Alle 18, al Centro d’arte Raffaello (via Notarbartolo 9), Detto per inciso a cura di Giuseppe Carli, mostra-collezione di 10 incisioni a punta secca di Ligabue (realizzate tra il 1960 e il 1966), otto incisioni (1922-1924) e otto disegni (1927-1945) di Carlo Carrà, tutte numerate e firmate. Sempre alle 18, a palazzo Imperatore (corso V. Emanuele 484), la collettiva Decollage (im)probabili ritratti di donna e altro a cura di Ciro Salinitro, opere di Rosa Mundi (visual artist che nel palazzo ha il suo atelier), Ade, Demetrio Di Grado, Alessandra Roccasalva, Ezio Ciccarella, Michele Tombolini. Alle 18.30 allo Spazio Agorà (via XII gennaio), Il colore del vento, personale di Elio Cassarà, a cura di Anna Maria Ruta. Infine, Re-immaginare la trama del mondo allo SpazioiF (via Principe di Granatelli) organizzata da Art and Act – Premio Marie Marzloff. Infine, alle 18,30 da Giuseppe Veniero Project (piazza Cassa di Risparmio), A futura memoria, bipersonale tra pittura e scultura, dialogo aperto tra due artisti profondamente diversi come Emilio Angelini e Danilo Maniscalco, a cura di Francesco Piazza.

Sempre nella stessa giornata, alle 17, a piazzetta Granatelli, presentazione del libro Calvario (Romantico) 2013-2022, silloge poetica di Noemi Vuolo.

Tra gli spettacoli: alle 17, alla biblioteca di Casa Professa, Musica, pittura, poesia e immagini, un progetto col duo formato dal violinista Samuele Michele Cascino (che è anche pittore) e dal chitarrista Giovanni Barbetta (poeta autore della silloge, Le rime del musico). Alle 18, nella sala Onu del Teatro Massimo, pianoforte a quattro mani con Rosanna Safina e Beatrice Cerami. Musiche di Schubert, Grieg, Poulenc, Cerami. Alle 18:30, all’Oratorio di san Lorenzo, recital dell’ensemble strumentale formato da ragazzi dai 7 ai 20 anni che studiano all’interno dell’Accademia Erato. Alle 21, allo spazio Tre Navate dei Cantieri della Zisa, concerto dell’ensemble Le Camere dello Scirocco. E infine sempre alle 21 nella chiesa di San Giovanni DecollatoOpera Inside; sul podio Manrico Signorini che dirigerà 10 cantanti lirici tra terzetti, quartetti, quintetti ed arie tra le più celebri dalle opere di Mozart a Puccini.

Tra gli eventi della Settimana delle Culture

Previste per tutta la Settimana delle Culture, le visite alla casa museo Raffaello Piraino con la collezione di oltre 5mila abiti e accessori (tra cui un abito da sera di donna Franca Florio) e un migliaio di opere d’arte e arte decorativa, reperti archeologici e oggetti di design; e alla personale di Ignazio Mortellaro, Giš-gi-tug-ga, a cura di Antonio Grulli, da Francesco Pantaleone Arte contemporanea.

Tra gli appuntamenti, la collettiva di fotografia divisa in due spazi la Fondazione Barbaro (via Butera) e il Centro internazionale di fotografia Letizia Battaglia (Cantieri della Zisa). La mostra Tra street photography, sperimentalismi e Al-Artificial Intelligence è curata da Maria Antonietta Spadaro. La personale Honor Vacui di Rosario Tornese all’Oratorio di San Lorenzo; e gli scatti di Zino Citelli –  Arte per alleviare la sofferenza – rivolti ai pazienti dell’ospedale La Maddalena. E ancora, focus sul Museo della cartolina ospitato a Palazzo Tarallo; inaugurazione al Museo Pitrè, della mostra di tarocchi creati da Paolo D’Asaro, pubblicati da Teodomiro Dal Negro, a cura di Maria Antonietta Spadaro; i dipinti di Mariolina Spadaro, Qualcosa di personale alla Galleria Artètika (via Giorgio Castriota, 15). Poi, l’esplorazione “tattile” dell’artista non vedente Gabriella Pellitteri sulle sculture della Gipsoteca di Palazzo Ziino (17 maggio).

Tra i concerti, venerdì 19 maggio nella chiesa di Sant’Andrea degli Aromatari (e il 20 a San Mercurio), la seconda edizione di Palermo. Città della Chitarra, a cura de Le Ore di Apollo – Centro Chitarristico Siciliano. Si alterneranno il Sicily guitar duo (Davide Velardi e Salvatore Di Giorgio), il duo Entr’acte (Antonio Di Rosalia, chitarra e Fabio Faia al flauto). Sabato 20 maggio, alle 18, a San Mattia ai Crociferi, Mia dè Africa, concerto afro-pop, rumba, salsa e reggae di John Ollis.

Spazio anche ai reading, tra gli appuntamenti, venerdì 19 maggio, alle ore 21, all’Oratorio di San Lorenzo, Figlie delle muse, un reading di testi scritti da donne, pensato ed eseguito da donne, e destinato ad altre donne, con: Emanuela Fai (canto), Stefania Matta (danza), Francesca Picciurro (attrice), Mari Salvato (piano e fisarmonica), Annalisa Scalia (violino), regia Claudia Puglisi.

Tra le presentazioni di libri, ricco è il calendario con Spazio Cultura – Libreria Macaione in via Marchese di Villabianca 102 a Palermo, si inizia sabato 13 maggio alle ore 17:30, incontro con Paolo Salom, autore del libro Un ebreo in camicia nera, Solferino Editore, modera il giornalista Roberto Chifari. Martedì 16 maggio alle ore 17, “La Poesia è Parola” XIII edizione. Rassegna poetica a cura di Gabriella Maggio. Giovedì 18 maggio alle ore 18, “Incontriamo gli Autori”, si parlerà dei libri di Carla Davì Quotidiani frammenti di vita, silloge poetica e Imprevedibili percorsi narrati vivi, raccolta di racconti, L’Inedito Letterario. Venerdì 19 maggio alle ore 18, “Incontriamo gli Autori”, presentazione del libro di Max Floris Le vite della vita, raccolta di racconti, L’inedito Letterario. Sabato 20 maggio alle ore 18, “Incontriamo gli Autori”, presentazione del pamphlet del professore dell’Istituto d’Arte di Palermo Fabrizio Accardo Morte dell’Architetto. (La fine delle ideologie e l’architettura cosmetica), L’Inedito Letterario.

Tra le location che a Palermo ospiteranno gli eventi spaziano da Palazzo Sant’Elia a Palazzo Trinacria, Palazzo Tarallo, Museo Pitrè e palazzo Scavuzzo Trigona; e ancora, Casa Professa, l’Archivio Storico, gli oratori serpottiani, il Teatro Massimo, e molti altri siti. Previste inoltre numerose visite guidate e passeggiate teatralizzate alla scoperta di siti, quartieri, e via dicendo.

Extra Settimana, anche se inserite nel programma, le manifestazioni per il 130° anniversario dell’avvio delle attività dell’Istituto dei ciechi Florio Salamone, voluto da Ignazio Florio che assegnò anche Villa del Pigno all’antica Scuola municipale per i ciechi, nata su ceneri gesuite: tra giovedì 25 e sabato 27 maggio, mostre, open day, recital.

Settimana delle culture – Il PROGRAMMA (IN AGGIORNAMENTO)

DOMENICA 14 MAGGIO

La giornata si aprirà con le visite guidate di BC Sicilia a Borgo Parrini e le passeggiate “sonorizzate” della cantastorie Sara Cappello sulle tracce di Franca Florio. Alle 10.30 alla biblioteca di Casa Professa, presentazione del romanzo d’esordio “Fino alle stelle” di Priscilla La Franca. Alle 11 all’ex Noviziato dei Crociferi, “Costruiamo una città” opera gioco sulle musiche di Hindemith a cura dell’APS Teatro dei Ragazzi Palermo. Contributo 5 euro.

Una mostra e due sedi diverse: alle 11 si inaugura alla Fondazione Pietro Barbaro (via Butera 24) la collettiva di fotografia “Tra street photography, sperimentalismi e Al-Artificial Intelligence” a cura di Maria Antonietta Spadaro. Fotografie dei gruppi: Scuola Stabile di Fotografia; Fotoriflettendo; Giro Mancato; Palermo Felicissima.Divisa in due sezioni, avrà un secondo capitolo dalle 17 alla Scuola internazionale di fotografia Letizia Battaglia ai Cantieri della Zisa. E alle 17.30 alla galleria Almareni, a Palazzo Custos, si inaugura “Sguardi nel profondo”, personale di Raffaella Torrisi, a cura di Anna Maria Ruta.

PRESENTAZIONI E SPETTACOLI: alle 17 all’Archivio Storico con la presentazione del volume “Catania jazz 1983-2023” di Marco Spampinato. Allo stesso orario all’Ex Noviziato dei Crociferi, uno spettacolo di danze storiche in costume, il Gran ballo dell’Ottocento tra commenti, curiosità e note di etichetta; a cura di A.s.d. Taniez. Contributo 5 euro. All’Oratorio di San Mercurio, “La storia … attraverso la musica”, concerto polifonico e appunti sul madrigale a cura di Maurizio Massimo Bianco. Contributo 5 euro. Alle 18.30 a La casa dei sogni, il varietà Show-lab tra teatro, musica, danza, imitatori, sosia e cabaret. Contributo 10 euro. Alle 19 all’Oratorio di Santa Cita, “Il violoncello romano” di MusicaMente. Alle 21 nella chiesa di San Giovanni Decollato, musica da camera con l’Artea piano quartet, dal classicismo al Novecento. Contributo: 5 euro.

LUNEDI 15 MAGGIO

Si inizia con le visite guidate al parco e al castello di Maredolce; e ai monumenti della seconda circoscrizione con la guida degli studenti dell’Alberghiero Piazza. Alle 17 in piazzetta Granatelli presentazione di “Barby creating”, poesie e fiabe per bambini, a cura di Barbara Lo Fermo. In sala Mattarella a Palazzo dei Normanni si presenta invece la ricerca “Dall’educazione digitale al cyberbullismo” a cura del Movimento Educativo. A Villa Zito alle 17 si parlerà invece del Famedio dei siciliani illustri della biblioteca di Casa Professa a partire dal volume di Salvatore Pedone e Mario di Liberto che interverrà con Maria Antonietta Spadaro; invece a Palazzo Branciforte alle 17,30, conferenza di Marcella Croce sul percorso di Fiumara d’Arte. Gli scatti dei fotografi di Palermofoto® compongono una collettiva che si apre alle 18 da Casa & Putia @Home; e da Biotos, alle 19 spazio alla seconda edizione di Broken Hearts Gallery, curata dalla fotografa Giorgia Görner Enrile, con Marco Pomara.

Due gli spettacoli in programma: alle 19 alla chiesa di San Giovanni Decollato, Maria Clara D’Eredità alla chitarra con un percorso dal Rinascimento alla musica di oggi. Contributo: 5 euro. E alle 21 al Noviziato dei Crociferi, “Signori: voilà le Burlesque” di Danielle VandeKamp, tra dive ed epoche di atmosfere retrò. Contributo: 5 euro.

CAUSA ALLERTA METEO ROSSA MOLTI DEGLI APPUNTAMENTI DI LUNEDì 15 MAGGIO SONO STATI ANNULLATI E SARANNO RECUPERATI, INFO SU www.settimanadelleculture.it

MARTEDI’ 16 MAGGIO

Un focus sulla storia del monastero di San Martino delle Scale aprirà la giornata; alle 9 nella sede dell’Archivio di Stato è in programma il convegno Il deserto in monastero a cura di Archeoclub Sicilia ODV: il giorno successivo, alle 11.30, il progetto continuerà con la visita guidata ai tesori poco conosciuti dell’Abbazia, dalla chiesa al chiostro di San Benedetto, il refettorio monastico con un affresco di Pietro Novelli (set del famoso format delle “Ricette del convento”), la zona monumentale disegnata dal Marvuglia nel 1700, lo spazio museale e la fontana dell’Oreto del Marabitti.

Ogni mattina tra le 9.30 e le 12.30 visite guidate al Castello di Maredolce, e ai monumenti della seconda circoscrizione a cura dei ragazzi dell’Alberghiero.

Alle 16 all’Istituto Cervantes, film e conferenza di José Antonio Mazzotti su L’Inca Garcilaso: il mestizo, sul primo autore classico della cultura meticcia d’America, l’inca Garcilaso de la Vega. Alle 17,15  Villa Zito accoglie un nuovo incontro di Arte al femminile dell’Anisa: Carola Arrivas Bajardi presenta Lucy Renée Mathilde Schwob (1894-1954). Alle 18.30 nella chiesa del Corpus Domini (via Padre Messina Giovanni) la festa di san Luigi Orione, intitolata Arte e amicizia fanno bella la vita. Dopo la messa presieduta da padre Bartolo Zappulla OFR, recital dell’organista Bartolomeo Cosenza.

Alle 19 nella chiesa di San Giovanni DecollatoLe Mille e una Notte, spettacolo di danza araba a cura dei danzatori Danila e Kephaa, con spade e candele in equilibrio, bastoni, ali, veli e ventagli. Contributo 5 euro. Alle 21 all’oratorio di San Mercurio, una commedia ma anche un giallo dalle tinte rosa in cui le protagoniste sono donne che hanno deciso di farsi giustizia da sole. Un giallo in rosa è l’esito di un laboratorio teatrale condotto da Claudia Puglisi, regista e autrice dello spettacolo allo Spazio donna Zen curato dall’associazione Handala. Sempre alle 21 allo Spazio Tre Navate dei Cantieri culturali alla Zisa debutta Venere in pellicciaprodotto dall’Associazione B 614, spettacolo tratto dalla commedia di David Ives a cura di Maria Luce Bondì che lo interpreta con Daniele Marotta. Contributo: 10/7 euro.

MERCOLEDÌ 17 MAGGIO

Alle 9 all’edificio 19 della Cittadella universitaria un dibattito sulla comunità tamil di seconda generazione e sulla coesione con la comunità politica autoctona. Interventi dei docenti universitari Marilena Macaluso, Giuseppina Tumminelli, Giuseppe Burgio e i rappresentanti della comunità Tamil. Dalle 10 alle 17 alla Gipsoteca di Palazzo Ziino un’esplorazione tattile guidati dall’artista cieca Gabriella Pellitteri. Alle 12 si inaugura un nuovo capitolo di mostre rivolte ai pazienti oncologici ricoverati all’ospedale La Maddalena: stavolta si tratta degli scatti di Zino Citelli, ospite di FAPS. Alle 16 si parlerà del Museo della cartolina aperto a Palazzo Tarallo: saranno presenti l’assessore alla Cultura Giampiero Cannella, Antonio Di Lorenzo, Giulio Perricone e Maria Antonietta Spadaro. Alle 17 all’Archivio storico, Il mito degli Atridi nella letteratura greca del Novecento, reading di versi greci antichi e moderni in traduzione italiana. Introduzione di Maria Caracausi, leggeranno Maria Teresa De Sanctis, Paola Gullo, Gianluca Lo Bianco, Enrico Palumbo. Passi dall’Orestea di Eschilo e da Paesaggio con foschia di Dalmati. Allo stesso orario, da Tecò (via Garibaldi) Ri-Creazione, laboratorio di scrittura di Rossella Guarneri. Alle 17,30 a Villa Zito Franca Schininà parlerà del suo volume Senza confini (Navarra editore) con Rita Cedrini e Giovanni Pepi.

Alle 21 a San Mercurioinsimsshoesmusic, live set musicale a cura di Simona Caleca, Giovanni Morici e Daniele Valenti mirato alla riproduzione di brani inediti. Contributo 10/7 euro. Stesso orario allo Spazio Tre Navate dei Cantieri della Zisa, Briscola in 5, spettacolo teatrale da un’idea di Vito Discrede e Salvo Damiano che lo interpretano con Ninni Gioè e Vito La Marca. Contributo 5 euro. Sempre alle 21 a San Giovanni Decollato, una coreografia che indaga la solitudine contemporanea, tra movimenti e nuove tecnologie, POST-HUMAN: alla scoperta di un nuovo corpo tra reale e virtuale di Simona e Maria Sole Virga, interpretato dalla danzatrice Maria Felicia Della Vecchia, sulle musiche di Giosuè Rosario Sottile. Contributo: 5 euro. Chiude la giornata all’ex Noviziato dei Crociferi, alle 21Stidda ca mi curri, pièce musico-teatrale che accende i riflettori sull’universo femminile, parla di donne e dei loro segreti che rendono gli spettatori interlocutori e personaggi. A cura dell’associazione QUI Palermo. Contributo 10/5 euro.

GIOVEDÌ 18 MAGGIO

Alle 17 a Villa Trabia si presenta “San Giuda”, volume di Marcella Argento; si inaugura la seconda edizione della Broken Hearts Gallery, ideata e curata dalla fotografa Giorgia Görner Enrile in collaborazione con Marco Pomara. 

Alle 19.30 nella chiesa di San Giovanni DecollatoT.O.U.C.H. Theatre Outreach: Unravelling Connections in Humans, spettacolo teatrale a cura di Uniamoci onlus, interpretato da attori con diversi tipi di disabilità. Progetto coordinato da CEPORA, realizzato in partenariato con l’associazione croata Teatar Empiria, cofinanziato dall’Unione Europea per Europa Creativa. Contributo: 5 euro.

Alle 21all’oratorio di San Lorenzo, il Goethe Chor propone  Ecco mormorar l’onde, tramadrigali e brani rinascimentali a cappella in più lingue. Contributo: 5 euro.  Allo Spazio Tre Navate dei Cantieri culturali alla Zisa, tocca a Femme, testo, coreografia e regia di Veronica Pecoraino, con la performer-pittrice Francesca Di Chiara al fianco di Fortunata Durante, Sabina De Pasquale, Veronica Pecoraino, Giusva Natalia Pecoraino, Paola Roccoli. Contributo: 5 euro. All’ex Noviziato dei Crociferi, è la volta de L’anno delle ceneri, spettacolo teatrale de La Compagnia in Valigia, tratto dall’omonimo libro di Giuseppe Schillaci. Con Tony Di Vita, Patrizia Franco, Laura Gestivo, Vincenzo Giaconia, Ilaria Intravaia, Antonio Minasola, Alessandra Noto, Dario Scarpati, Francesca Vagliaca. Adattamento e regia di Dario Scarpati. Ingresso: 328.8663774. Infine all’oratorio di San MercurioNarrè, concerto dei Vorianova che prende spunto dal nuovo album, un mix di racconti, “cunti” di quotidianità e canzoni in dialetto siciliano. I Vorianova sono Biagio Di Gesaro (voce e chitarra), Alessandra M. La Franca (piano e synth), Leandro Di Gesaro (percussioni), Mariangela e Gimmy Lampasona (violini); Riccardo Botta (viola), Giorgio Garofalo (violoncello) e Gloria Grisanti (voce). Contributo: 7 euro.  

VENERDÌ 19 MAGGIO

Alle 11 in Sala delle Verifiche allo Steri, i tre curatori della mostra su “Angela Daneu Lattanzi. Le sue anime e la ricerca del colore”, Gaetano Bongiovanni, Maria Antonietta Spadaro e Anna Tschinke condurranno una visita guidata alla scoperta dell’artista. Alle 16.30 al Museo etnografico Pitrè si inaugura la mostra di Pietro Asaro, “I Tarocchi del regno di Sicilia” a cura di Maria Antonietta Spadaro. Pubblicati da Teodomiro Dal Negro di Treviso, i tarocchi di Paolo Asaro raccontano il primo secolo del Regno di Sicilia, dalla sua fondazione  fino all’epoca di Federico II. 

Alle 17 all’Oratorio di San Mercurio si parlerà dello sbarco alleato del 1943 con lo storico Lino Buscemi; e al Dipartimento di Scienze Politiche (collegio San Rocco, via Ugo Antonio Amico) si presenta il volume di Augusto Marinelli, “Come Palermo diventò “elettrica”, sulla nascita dell’illuminazione elettrica pubblica e privata in città, tra la fine del XIX e i primi decenni del XX secolo. Interverranno Rosario Lentini e Antonio Cognata. Sempre alle 17 da Tèco (via Garibaldi), Ri-Creazionelaboratorio di scrittura di Rossella Guarneri. Alle 17.30 a Villa Zito si proietta il film “The Smile of 3P” diretto da Paolo Brancati che sarà presente con parte del cast. Un racconto alternativo della vita di padre Puglisi.

Una passeggiata culturale a due voci – quella della cantastorie Sara Cappello e quella di una guida autorizzata – condurrà alla scoperta di personaggi e vicoli palermitani, sulla scia delle annotazioni di Giuseppe Pitrè: la passeggiata Veleni, misteri e fatuzze volanti. Le credenze popolari, vicende e strani racconti partirà alle 20.30 da Palazzo Branciforte. Biglietti: 8/5 euro, prenotazione obbligatoria: 329.5670724. 

Palermo Città della chitarra a cura dell’associazione le ore di apollo – centro chitarristico siciliano, tre giornate di concerti, masterclass e mostre: si inizia alle 19.30 nella chiesa di sant’Andrea degli Aromatari dove si esibiranno il Sicily Guitar duo (Davide Velardi e Salvatore Di Giorgio) e il Duo Entr’acte (Antonio Di Rosalia alla chitarra e Fabio Faia al flauto). Si prosegue sabato dalle 9 alle 18 a Palazzo Branciforte con la mostra di liuteria, la prova delle chitarre con Ettore Baiamonte, e un secondo recital a Sant’Andrea del Trio Campus e del Trio Panormo. Domenica terza e ultima giornata all’oratorio di San Mercurio: alle 16.30 il concerto finale a chiusura della masterclass e alle 19.30 il recital alla chitarra di Christian Saggese e Dario Macaluso. Contributo.

Alle 21 all’ex Noviziato dei Crociferi, concerto del PalermoCoroPop (voci, chitarra, fisarmonica, flauto e percussioni) dalla forte connotazione socialeAlla chiesa di San Giovanni Decollato, una versione del Cantico delle creatureper computer, violino e flauto a cura di Silvano Baldi. Contributo: 5 euro. 

All’oratorio di San Lorenzo, sei artiste – Emanuela Fai (canto), Stefania Matta (danza), Francesca Picciurro (attrice), Mari Salvato (piano e fisarmonica), Annalisa Scalia (violino) e Claudia Puglisi (regia) – proporranno Figlie delle Musespettacolo nato in seno a Palazzo Alliata di Villafranca. Contributo: 10/7 euro. 

Allo Spazio Tre Navate dei Cantieri Culturali Alla Zisa, la commedia musicale Libera da velia cura dell’associazione Madrigale. Contributo: 5 euro. Infine, a San Francesco di Paola con le Musiche dal mondo del coro polifonico Concentus Amicitiae, diretto da Livio Girgenti; solisti, il soprano Rita Lo Coco, il tenore Angelo Bonelli, il basso Dario Romano accompagnati da una piccola orchestra da camera. Eseguite la Misa Criolla di Ariel Ramirez, la Latin Jazz Mass di Martin Voellinger e musiche dal repertorio etnico e popolare. Contributo volontario. 

SABATO 20 MAGGIO

Tra le 9.30 e le 12.30 visite guidate al Castello di Maredolce, e ai monumenti della Seconda circoscrizione a cura dei ragazzi dell’Alberghiero. Sono visitabili tutte le mostre in programma, parecchie delle quali resteranno aperte fino a metà giugno. Alle 10 alla Casa Natura nel Parco della Favorita, gli alunni della II B dell’Istituto comprensivo Sferracavallo-Onorato, per “Panormus. La scuola adotta la città”, proporranno lo spettacolo teatrale “La tavola matematica del re Ferdinando di Borbone”, tratto dall’omonima fiaba di Maria Antonietta Spadaro contenuta nel libro “Palermo favolosa”. Saranno presenti il sindaco Lagalla, l’assessore all’Istruzione Aristide Tamajo, e la dirigente scolastica dell’istituto Cinzia Rizzo.

L’Abbazia benedettina di San Martino delle Scale, alle 10, ospita un incontro tra gli ecomusei siciliani e l’associazione Sentieri culturali. Alle 16 si parlerà di incendi, interverranno Erika Piroli (Imperial College London) e Donato Salvatore La Mela Veca (DIpartimento Saaf – Università di Palermo). Alle 17.30 si presenta “La cucina a San Martino: un ricettario del XVII secolo” di Salvatore Pedone e Don Anselmo Lipari, seguita alle 19.30 dalla degustazione di piatti monastici. Info, costi e prenotazioni: facebook.com/ecomuseosanmartino. La domenica alle 10 il Cai e il Cammino dei Mille cureranno un’ escursione ornitologica con Ettore Zaffuto e un percorso guidato a Monte Caputo. Alle 10.30 la visita guidata al Castellaccio e alla mostra fotografica sugli archivi del Club Alpino Siciliano. Alle 13.30 degustazione di pane, olio e prodotti del territorio. Alle 14.30 nella chiesa del Castellaccio si esibiranno Giuseppe Lomeo e Giancarlo Romeo. Alle 16.30 l’inaugurazione dell’antica farmacia dell’Abbazia.

Alle 16 all’Archivio storico, firmacopie di Investigatrici improvvisateromanzo giallo con venature umoristiche di Domenico Mezzatesta. Alle 17 in piazzetta Granatelli, presentazione di una pubblicazione sugli scultori palermitani Pasquale e Benedetto Civiletti, a cura della bisnipote Emilia Mulè che ha recuperato archivi, schizzi e aneddoti di famiglia per un grande affresco sulla scultura a Palermo tra ‘800 e ‘900Allo stesso orario all’altezza della biblioteca a cielo aperto di Pietro Tramonte (via Monte Santa Rosalia), Poesia sulle balate, reading poetico a cura di Vincenza Veronica Garito. Alle 17.30 a Villa Zito si presenta “Nuovo Mondo. Storie di migranti e di persone che li hanno accolti”, docufilm realizzato dal giornalista Rino Canzoneri, regia di Rosario Neri.

Alle 18 alla scoperta di Ignazio Mortellaro e la sua personale in corso da Francesco Pantaleone Arte contemporanea: sarà lo stesso Mortellaro con il curatore Antonio Grulli, a condurre la visita alla mostra “Giš-gi-tug-ga”.

Sempre alle 18 al Ridotto del Cinema De Seta (Cantieri culturali alla Zisa) si inaugura la mostra di pittura Free from Chainsche. Domenica alle 19 all’oratorio di San Lorenzo, gli HolyLight Singers proporranno canti gospel legati alla mostra. Contributo: 5 euro. A cura dell’Associazione Madrigale.

Alla chiesa degli Aromatarialle 19.30, i concerti della II edizione di Palermo Città della chitarra: si esibiranno il Trio Campus – formato da Luca Scalisi (chitarra), Antonio Mameli (violino), Carmelo Nicotra (violoncello); e il Trio Panormo: Paolo Romano (chitarra), Eva Geraci (flauto), Gino Sgroi (clarinetto). Alle 21all’Oratorio di San MercurioLa Musica è una donna concerto del coro polifonico femminile The Sisters: arrangiamenti inediti delle hit italiane e internazionali degli anni ‘60, ‘70 e ‘80. Una direttrice sul podio di dodici artiste. Contributo: 10/7 euro. Al Cantunera Sara Cappello propone un viaggio tra canto e aneddoti, sulla vita di Rosa Balistreri. Contributo: 8/5 euro. Allo Spazio Tre Navate (Cantieri della Zisa), lo spettacolo teatrale Sorelle della Compagnia YI-YA Manifatture. Contributo: 5 euro. All’Oratorio di San LorenzoVocality a cappella, concerto dei Singcily che, con solo l’ausilio delle voci, propongono un repertorio che, partendo dagli stili più classici, si spinge fino al pop, jazz e musica autoriale. Inediti arrangiamenti di Mauro Schiavone, Osvaldo Corsaro, Francesco Calí, Stefania Patanè. Contributo: 5 euro.

DOMENICA 21 MAGGIO

Proseguono visite guidate e mostre. Al castello di Maredolce l’associazione Faro Convention – Citizens of Europe presenterà la mostra Incidere l’anima: diversi artisti proporranno le loro incisioni inedite con le rispettive matrici che diverranno percorso per i non vedenti. Alle 10.30 alla biblioteca di Casa Professa conferenza su Il viaggio arabo-islamico tra luoghi e spiritualità. Ivana Panzeca modererà gli interventi di Andrea Amato, Francesca Badini, Giacomo Favaretto, Rosalia Schimmenti. Alle 11 in piazzetta Granatelli, presentazione del libro “Anno 2032 – Il futuro è passato” di Alessandro Manuguerra che ne parlerà con Vito Lanzarone. Alle 16 l’esperto di scherma coreutica teatrale Fabrizio Corselli proporrà un laboratorio espressivo sul movimento scenico allo Spazio Tre Navate (Cantieri culturali alla Zisa). 

L’amore infelice tra Laura Lanza e Ludovico Vernagallo sarà raccontato al Castello di Carini: dalle 16 alle 19 i soci di Liberi Tutti aps si alterneranno nelle visite guidate al castello tra scene teatralizzate, attori in costume e rime d’amore in siciliano di Antonio Veneziano. Per info e prenotazioni: info@liberituttinoprofit.it

All’oratorio di San Mercurio alle 16.30 gli ultimi concerti della II edizione di Palermo Città della chitarra: si esibiranno trenta giovani chitarristi allievi della masterclass guidata da Dario Macaluso e Christian Saggese che alle 19,30 proporranno il loro concerto. Contributo volontario.

Alle 17,30 allo spazio Tre Navate (Cantieri della Zisa) il concerto del Duo Loogaroo, a cura del Palermo Anima Folk: musiche e danze della tradizione popolare del repertorio Balfolk. Contributo: 12 euro. Alle 18 al cinema Vittorio De Seta, concerto della Corale Settima Polifonia diretta da Manrico Signorini, con il duo violinistico di Genova, cantanti lirici e un gruppo di danzatori. Contributo: 12 euro.

Alle 18 nella chiesa di San Giovanni Decollato, la performance teatrale Sotto mentite spoglie, scritta e diretta da Letizia Maria Mineo con letture, narrazioni e monologhi su figure femminili siciliane del passato. Parteciperanno gli allievi del L.E.T.A. (Laboratorio Espressivo Teatrale Amatoriale), nato all’interno dell’associazione Crisalide. Contributo: 5 euro. E sempre nella chiesa, ma alle 21 , “Sfumature di Viola”, concerto del duo AltoPiano: un repertorio poco indagato dal ‘600 ai nostri giorni. Contributo: 5 euro.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con il Comune che ha aperto numerosi siti culturali; con la Città Metropolitana di Palermo, Fondazione Sicilia, Fondazione Sant’Elia, Fondazione Barbaro, Fondazione Donà delle Rose e tanti partner privati. La Settimana è promossa dall’associazione Settimana delle Culture, nata con la guida di Gabriella Renier Filippone, e resa possibile grazie al comitato direttivo composto da Giacomo Fanale, Maurizio Giordano, Clara Monroy di Giampilieri, Maria Antonietta Spadaro, Benedetto Viola; e di un comitato scientifico composto da Francesco Cammalleri, Enza Cilia, Marina Giordano, Massimiliano Marafon Pecoraro, Anna Maria Ruta, Francesca Spadafora e Bernardo Tortorici di Raffadali.

Gli eventi sono a ingresso libero, tranne alcuni spettacoli per i quali è previsto un contributo. Info e prenotazioni a cura dell’associazione culturale Kleis: 328.8663774 (whatsapp).

Ulteriori info su:

www.settimanadelleculture.it

CORRELATI

Ultimi inseriti