Saldi, incontro Governo – Associazioni. No al posticipo, si inizia il 1 luglio

saldi
Saldi

“L’orientamento dichiarato ieri dall’assessore Turano è quello di confermare la data dell’1 luglio per l’avvio della stagione dei saldi estivi”. Lo dice il direttore regionale di Confesercenti Sicilia Michele Sorbera alla fine della conference call con l’assessore regionale alle Attività produttive Girolamo Turano che si è tenuta ieri mattina.

“Una decisione che rispecchia la proposta di Confesercenti e le indicazioni arrivate dai nostri associati anche attraverso un sondaggio realizzato da Confesercenti Messina e Confesercenti Ragusa. Lo studio ha coinvolto 323 aziende siciliane della moda che al 75,54% si sono espresse per mantenere l’inizio dei saldi  al 1° luglio”.

Due giorni fa Confesercenti Sicilia aveva scritto all’assessore Turano per ribadire la propria posizione e segnalare le questioni che più stanno a cuore al settore e che dovranno essere affrontate al più presto: “La prima – si legge nella lettera – riguarda le promozioni. Senza alcun controllo, e spesso senza rispettare gli obblighi di legge (comunicazione al comune, durata non superiore ai 21 giorni, non più di cinque articoli in promozione, ecc), soprattutto le grandi catene ed i negozi a marchio propongono ‘finte promozioni’ anticipando di fatto l’inizio dei saldi”. La seconda, riguarda le vendite online e la concorrenza sleale del web “a partire dal livellamento delle disparità fiscali attualmente esistenti tra chi opera online e le attività commerciali su strada”.