venerdì, 24 Maggio 2024
spot_img
HomePalermo“Ringrazia un docente”. Partita la Settimana italiana dell’insegnante

“Ringrazia un docente”. Partita la Settimana italiana dell’insegnante

Chi non ha avuto a scuola un insegnante preferito che gli è rimasto nel cuore? O chi durante il suo percorso scolastico non ricordi quel docente tanto preparato che gli ha trasmesso tanto sapere e vorrebbe ringraziarlo? Proprio per questo motivo nasce la Settimana italiana dell’Insegnante.

L’iniziativa, giunta alla sua seconda edizione, si è ispirata al Global Teacher Prize (conosciuto anche come Premio Nobel per l’Insegnamento) e ha come scopo: sensibilizzare l’opinione pubblica su quanto sia importante, oggi come ieri, il ruolo del docente.

Promotori del progetto sono i ragazzi dell’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce che curano il progetto “ MasterProf ” (la classe 4°A AFM) in stretta collaborazione con il sito dedicato all’istruzione Your Edu Action.

“Una vera e propria occasione per celebrare una delle professioni più belle e importanti del mondo, un modo per dire grazie a quella o a quell’insegnante speciale che ognuno di noi ha avuto la fortuna di incontrare sul proprio cammino e che ha segnato il nostro essere”, scrivono gli organizzatori.

A questi straordinari professionisti del sapere, dal 2 maggio all’8, c’è la possibilità di dire grazie con l’ hashtag #ringraziaundocente su Twitter e/o su Facebook. Su quest’ultimo è stato creato un evento: ‘Settimana italiana dell’Insegnante 2016’ che ha già riscosso un grande successo.

La settimana italiana dell’Insegnante ha introdotto due grandi novità rispetto all’anno scorso. Prima di tutto il logo: una margherita multicolore che racchiude diversi significati. Prima di tutto è un fiore semplice, che si trova ovunque, è il simbolo della pazienza ed evoca una primavera del sapere. Inoltre, il logo ricorda la famosa vicenda di petaloso.

L’altra novità lanciata dalla Settimana italiana dell’Insegnante è più un appello, perché chiede ai centri di cultura delle attenzioni e agevolazioni per gli insegnanti. Inoltre, si chiede alle sale cinematografiche di proiettare, durante questa settimana, un film che tratti il tema, come ‘L’attimo fuggente’. Lo stesso appello è rivolto anche alle emittenti televisive nazionali e locali, alle radio e agli speaker.

Tra i testimonial della Settimana, oltre al giornalista, scrittore e conduttore Franco Di Mare, che aveva già dato il proprio sostegno l’anno scorso, quest’anno c’è anche il comico Pintus, tanto amato dai bambini e dai ragazzi in età scolare. Anche ai tanti VIP della cultura, della scienza, del giornalismo e dello spettacolo si rivolgono i ragazzi di MasterProf, chiedendo loro di pubblicare sui social una foto con in mano un semplice foglio su cui c’è scritto “Gli Insegnanti sono Importanti”.

CORRELATI

Ultimi inseriti