martedì, 27 Febbraio 2024
spot_img
HomePalermoRaccolta differenziata: dopo Tommaso Natale, Sferracavallo e Partanna Mondello, al via la...

Raccolta differenziata: dopo Tommaso Natale, Sferracavallo e Partanna Mondello, al via la consegna dei kit all’Arenella e Vergine Maria

Palermo. Continuano, come da cronoprogramma, da parte della ditta SEDEN SRL, le attività di distribuzione delle attrezzature (kit mastelli / carrellati) nei quartieri dove, come da progetto interamente finanziato con fondi europei Pon Metro React/Eu, prenderà avvio, gradualmente, ad anno nuovo, la raccolta differenziata porta a porta.

Dopo essere intervenuti all’interno del quartiere 21 (zona Tommaso Natale e Sferracavallo) e nel quartiere 22 (Partanna Mondello) gli operatori della ditta stanno procedendo alla consegna delle attrezzature (sia per le utenze domestiche che non domestiche) in un‘altra zona individuata dal progetto e cioè nel quartiere 24 (zona Arenella e Vergine Maria).

In particolare sul quartiere 24 si sta intervenendo nello specifico sui condomini senza amministratore, composti da tre a otto unità familiari e sulle utenze domestiche e non domestiche, sia food che non food.

Soltanto per gli Amministratori dei condomini da oltre 8 famiglie (regola che vale su tutti i quartieri coinvolti è prevista la consegna dei kit esclusivamente su appuntamento e, quindi, Rap chiede di inoltrare i propri riferimenti ai contatti riportati nel volantino così da poter organizzare la consegna.

Inoltre, la distribuzione a domicilio sta abbracciando tutte le categorie di utenza con la consegna di kit domestici a mastelli (per abitazioni singole o bifamiliari), kit condominiali (da 3 a 8 famiglie) e kit per utenze non domestiche (UND food e no food).

Per i cittadini dei quartieri di: Tommaso Natale e Sferracavallo, Partanna Mondello, Arenella Vergine Maria , Montepellegrino, Borgonuovo – San Giovanni Apostolo, Resuttana – San Lorenzo (per la parte non ancora servita dal porta a porta), durante le consegne a domicilio, verrà lasciato ai soli utenti non trovati e ai quali, quindi, non è stato possibile consegnare il kit, un volantino anche se, dal primo novembre la ditta abbia programmato diversi passaggi nello stesso quartiere.

Nel volantino sono riportati i contatti mail (KITpalermo@sedensrl.it) e telefonici (378.3028102 – segreteria digitale) entrambi monitorati costantemente.

La media giornaliera delle utenze intercettate presso le abitazioni domestiche o presso le attività commerciali degli esercenti, variano dalle 35 alle 50 utenze.

In fase di consegna tramite un’APP le attrezzature vengono associate al codice fiscale dell’utente.

Ad oggi sono state servite complessivamente oltre 13.000 famiglie e circa 1000 attività commerciali.

Alle abitazioni singole o bifamiliari spettano i kit composti da 4 mastelli da 30lt distribuiti per le varie frazioni di rifiuto differenziato.

Solo gli utenti appartenenti a questa categoria potranno ritirare il proprio kit anche al punto fisso di via Calcante 14, senza attendere la consegna a domicilio.

Il front -office sarà aperto dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle ore 13. Per la consegna del kit qui, è obbligatorio esibire il documento di riconoscimento.

Alle palazzine o piccoli condomini da 3 a 8 famiglie, spetterà un singolo kit per l’intero comprensorio composto da 4 contenitori carrellati da 120lt, distribuiti per le varie frazioni di rifiuto differenziato.

Ai condomini da 9 a 60 famiglie e oltre, spetterà un singolo kit composto in relazione alla grandezza del condominio stesso (kit con composizione che varia da 4  carrellati da 360 l.+4 da 240 l ad un massimo di 14 carrellati da 360 l a 14 da 240 l.), distribuiti per le varie frazioni di rifiuto differenziato. Qualora ci fossero evidenti problematiche riconducibili agli spazi, in maniera eccezionale, i condomini potranno ritirare un numero inferiore di carrellati in egual misura per ogni tipologia.

Alle utenze commerciali i kit verranno distribuiti sempre con modalità “porta a porta” come quelli domestici ed i kit si divideranno a seconda della tipologia dell’utenza stessa, se food (4 contenitori carrellati di varie volumetria e 1 mastello da 30lt) o no-food (2 contenitori carrellati + un mastello).

Gli utenti coinvolti in questa fase di start -up dovranno ritirare i kit e/o i carrellati secondo tipologia che è stata per loro prevista dal progetto. Qualora potessero esserci, per una ottimizzazione del servizio, richieste di sostituzione di kit per situazioni particolari, le stesse potranno essere attenzionate solo in un secondo tempo. Non potranno essere prese quindi in considerazione in questa fase di distribuzione.

Il Sindaco Lagalla firma un’ordinanza per il “ricorso temporaneo a speciali forme di gestione dei rifiuti presso il Polo Impiantistico di Bellolampo, nelle more del rientro in ordinario della gestione del ciclo integrato dei rifiuti”

«Pur non essendoci alcuna emergenza sulla capienza della discarica di Bellolampo, dopo le interlocuzioni con i soggetti interessati, il Dipartimento Acque e rifiuti dell’Assessorato regionale all’Energia, Arpa e Asp, il sindaco di Palermo Roberto Lagalla ha firmato un’ordinanza che permetterà la consegna anticipata del primo lotto della settima vasca (capienza 180 mila metri cubi) nel polo di Bellolampo. Con questo provvedimento, nel pieno rispetto delle prescrizioni e a tutela della salute pubblica, sarà possibile proseguire il ciclo rifiuti e, in particolare, il trattamento del percolato per tre mesi, qualora dovesse essere necessario, mediante l’utilizzo di mezzi dalla Rap e, in caso di necessità, nell’impianto esistente sulla sesta vasca già in esercizio. Si tratta di un provvedimento ponte, che accelera le procedure di consegna della settima vasca che sarà a disposizione della Rap nei prossimi giorni».

Lo dichiara l’assessore alle Politiche Ambientali, Andrea Mineo.

CORRELATI

Ultimi inseriti