mercoledì, 28 Febbraio 2024
spot_img
HomesportPriolo e Nordi in sala stampa del Trapani

Priolo e Nordi in sala stampa del Trapani

Nordi e Priola - Trapani Calcio
Nordi e Priola – Trapani Calcio

Il Trapani Calcio riprende oggi gli allenamenti dopo l’esordio vittorioso di sabato scorso sul campo del Padova. Prima della seduta pomeridiana di lavoro, fissata per le 18, sono intervenuti in conferenza stampa il difensore Giusto Priola ed il portiere Emanuele Nordi.
GIUSTO PRIOLA:
“Esordire in serie B è stata una grande emozione che non capita tutti i giorni. L’emozione c’era però durante la partita ero concentrato al massimo. E’ andata benissimo perchè nella prima gara in serie B abbiamo vinto in casa del Padova, è il massimo che si possa desiderare”.
“Martinelli? Un ottimo compagno di reparto, c’è una buona intesa ma è così con tutti. I nuovi arrivati si sono integrati benissimo col gruppo”.
“Quando si fanno dei buoni risultati e non si prende gol è merito di tutti. In queste tre partite ci siamo comportati benissimo, abbiamo lasciato pochissime occasioni agli avversari e speriamo di continuare in questo cammino positivo”.
“La prossima sfida sarà un test importante per misurare il nostro livello di preparazione. Giocare contro una squadra forte come il Pescara ci farà capire se siamo realmente pronti. La serie B è piena di grandi giocatori, ma anche noi ne abbiamo tanti. Penso che i risultati che ottenuti dal Trapani negli ultimi anni sono evidenti. L’allenatore del Pescara, Pasquale Marino, è sicuramente informato su questa squadra che sta facendo dei miracoli”.
“Trovare spazio in squadra, con i grandi giocatori che ci sono, non è facile, l’esperienza per il mio ruolo è fondamentale. Il mio compito è quello di cercare di dare il massimo e farmi sempre trovare pronto dal Mister.”
EMANUELE NORDI
“Adesso c’è più convinzione nel nostro potenziale perchè ci conosciamo da tempo, i risultati si vedono e dobbiamo continuare su questa strada. Penso che la forza di questo gruppo sia l’equilibrio ed è questo che dobbiamo mantenere il più a lungo possibile.
Euforia? Non è il caso di esaltarsi troppo dopo una vittoria”.
“Unica squadra a vincere fuori casa nella prima giornata? Penso che ormai l’ambiente ci sia abituato. Il Trapani negli ultimi anni ha abituato tutti a delle imprese del genere. Dobbiamo rimanere coi piedi per terra, mantenere toni bassi e lavorare con umiltà ragionando partita dopo partita”.
“Brambilla? Per me è fondamentale sia dal punto di vista umano e mentale che tecnico. Se io faccio bene gran parte del merito è suo, però anche dei miei colleghi di reparto Dolenti e Marcone. Lavoriamo tutti e tre molto bene e sono sicuro che anche loro al mio posto farebbero bene”.
“Le altre squadre ci aspetteranno, non siamo una vittima sacrificale. Lo abbiamo dimostrato e lo faremo sempre, penso che ci affronteranno tutte come una squadra di serie B. Le partite vanno giocate e poi il campo darà il suo verdetto”.
“Vincere a Padova per noi è stata una grossa soddisfazione. Dal punto di vista tattico il mister ci ha messo nelle condizioni migliori. Eravamo pronti su tutto, nei miei sogni me l’ero immaginata così ed è stato bello”.
“Sicuramente sappiamo tutti che abbiamo una responsabilità più grande perchè il campionato di B lo richiede. Una categoria importante e nuova per tutti, quindi è normale che quello che abbiamo fatto l’anno scorso non basta, dobbiamo fare qualcosa in più. L’atmosfera che c’è nello spogliatoio e in campo è sempre la stessa, è serena ma quando si lavora lo si fa sempre duramente”.
“Giocare contro Pelizzoli? Bella soddisfazione, è un motivo d’orgoglio per me. Misurarmi con portieri che sulla carta sono di categorie superiori, può essere uno stimolo in più.
Il Pescara è una squadra di qualità con dei giocatori importanti. Giocare in casa può essere un vantaggio per noi. Giocheremo questa partita con la speranza di riconfermarci ai livelli di sabato”.

CORRELATI

Ultimi inseriti