venerdì, 24 Maggio 2024
spot_img
HomeappuntamentiPremio Saturno, la Sicilia che produce: la XX edizione fa tappa a...

Premio Saturno, la Sicilia che produce: la XX edizione fa tappa a Trapani. Ecco i protagonisti

Si avvicina il “Premio Saturno, la Sicilia che Produce” – giunto alla sua XX edizione – che si svolgerà dal 5 al 10 settembre in piazza Vittorio Emanuele a Trapani e che rappresenta un importante riconoscimento per le aziende e le personalità che si sono distinte in vari ambiti imprenditoriali e sociali sull’isola.

Talk, cooking show, premiazioni, spettacoli serali con musica e cabaret garantiranno intrattenimento di altissima qualità.

Tra gli ospiti – in un’edizione che promette di essere davvero speciale, offrendo un’esperienza unica al pubblico presente in piazza e per coloro che lo seguiranno da casa – ci saranno nomi di spicco nel panorama dello spettacolo e della cucina siciliana, e non solo: Paolo Noise, dello ZOO di 105, noto personaggio televisivo e influencer; il gruppo comico di Stand Up Sicily con Massimo Cagnina, Chris Clun, Anna Graziano e Stefano Piazza, guidati da Ernesto Maria Ponte e Vittoria Abbenante, promette di regalare tanti sorrisi al pubblico presente.

Gli artisti musicali come Jaka&The Elymians, gli Shakalab con Dj Yanez, I Quaranta che ballano 90 – il format ufficiale anni ‘90 in Sicilia – incanteranno con le loro performances; mentre Claudia Giannettino, seconda miglior Dj woman italiana agli scorsi Dance Music Awards, coinvolgerà i più giovani durante la notte bianca di sabato 9 settembre.

Tutti gli spettacoli saranno gratuiti.

Chef rinomati come l’enogastronauta Peppe Giuffrè, il maestro cuscusiero Pino Maggiore ed il poliedrico Andy Luotto, indimenticato protagonista del programma di Renzo Arbore “Quelli della Notte”, invece, delizieranno con le loro creazioni culinarie. Con loro, sempre nei cooking show ogni giorno alle 20.00, il giovane “5 Stelle d’Oro della Cucina” Mirko Catanzaro ed il Maestro Panettiere Giuseppe Martinez.

La prima serata, martedì 5 settembre, sarà presentata da Stefania Renda e dal mattatore Sasà Salvaggio che presenteranno le varie iniziative e le prime premiazioni. Non mancheranno altre finestre d’intrattenimento durante la sei giorni; mercoledì 6, infatti, ci sarà la presentazione al territorio della HandBall Erice con le Arpie nero-verdi presenti al gran completo sul palco della manifestazione.

Un’edizione che si rivela ancor più ambiziosa con un Expo Village e una Food Area in cui saranno esaltate le eccellenze made in Sicily.

Il Premio Saturno, che ha ricevuto il patrocinio del Comune di Trapani, sarà trasmesso sulle piattaforme del Gruppo Editoriale Telesud. Dal digitale terrestre in Sicilia alle dirette streaming sul sito www.telesudweb.it ed, infine, sulle pagina Facebook e YouTube Telesud Trapani.

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti è possibile visitare il sito web www.premiosaturno.com e la pagina Facebook “Premio Saturno – Telesud Trapani”.

Focus sull’evento: iI Premio Saturno, nato a Trapani, è stato istituito dall’associazione omonima e dal Gruppo Editoriale Telesud in collaborazione con la Camera di Commercio di Trapani. Un format che coniuga sociale, comunicazione, intrattenimento e promozione del sistema produttivo che annualmente premia quelle personalità e/o aziende che spaziano dalla cultura all’impresa, dallo sport allo spettacolo, all’arte, all’economia, dalla moda al settore lapideo. Nel corso delle passate edizioni sono stati premiati tanti nomi illustri della Sicilia. Nato come serata di gala privata durante le festività natalizie, si è successivamente aperto alle piazze riempiendo di anno in anno quelle di San Vito lo Capo, Salemi, Marsala, Favignana, Gibellina, Custonaci, Partanna e la stessa Trapani in occasione del decennale, primo anno in cui si è passati al nuovo format.

Il Premio è una statuetta in marmo raffigurante Saturno, considerato uno dei miti della città; addirittura il dio patrono e fondatore di Trapani. Tra le leggende preposte a “raccontare” l’origine della città, oltre a quella che attribuisce la sua fondazione a Cerere, troviamo questa seconda leggenda che narra di Saturno, dio del cielo, che, dopo aver evirato il padre Urano, perse la falce che teneva in mano. Falce che, cadendo in mare, creò quel lembo di terra che fu poi Trapani, “Drepanon” cioè falce in greco antico.

Così Saturno divenne il dio patrono di Trapani ed ecco perchè ancora oggi si può ammirare la sua statua nella fontana della piazzetta omonima.

CORRELATI

Ultimi inseriti