Pallanuoto. Il TeLiMar in trasferta sfida l’Acquachiara Napoli

Il Club dell’Addaura dopo il meritato pareggio in casa con la capolista vuole tornare alla vittoria

Andrea Giliberti 7 Telimar con Salerno in casa
Andrea Giliberti 7 Telimar con Salerno in casa

Il TeLiMar vola a Napoli dove domani, sabato 6 aprile, sfiderà nella piscina comunale di Santa Maria Capua Vetere l’Acquachiara nella quinta giornata del girone di ritorno del Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile di Serie A2 Sud. Fischio d’inizio alle ore 15,00 agli ordini degli arbitri Camoglio e Fusco per un match che vedrà contrapposte due formazioni a caccia di punti, seppur con diverse motivazioni: i palermitani per proseguire la striscia positiva e mantenere saldo il secondo posto in classifica, i padroni di casa invece per tenersi lontani dalla zona play-out.

Il Club dell’Addaura, reduce dal meritatissimo pareggio casalingo con la capolista Salerno, ha acquisito maggiore consapevolezza nelle proprie potenzialità: sotto di quattro reti a metà del terzo tempo, i ragazzi guidati da Zoran Mustur all’Olimpica di viale del Fante hanno saputo mantenere alta la concentrazione ribaltando la situazione e portandosi anche sul +1 a 3’24 dal termine, subito riagganciati dai salernitani, incapaci, però, di penetrare ancora la granitica difesa del TeLiMar: una vera e propria prova di carattere per il Club del Presidente Giliberti, che resta primo degli inseguitori.

L’Acquachiara, invece, cerca il riscatto dopo la sconfitta in casa contro il Pescara, arrivata al termine di un match dalle prestazioni altalenanti degli uomini di Occhiello, che hanno però dimostrato di avere capacità di reazione, tenendo testa agli abruzzesi fino a metà partita.

All’andata, dopo la pausa invernale, davanti al proprio pubblico il TeLiMar non aveva sbagliato, costruendo la vittoria finale col risultato di 11-6 grazie ad un continuo crescendo. Domani, sarà fondamentale l’approccio al match, con i palermitani che in questi mesi hanno continuato a lavorare sulla concentrazione e sul ritmo di gioco elevato grazie anche alla rosa ampia a disposizione di coach Mustur.

Gabriele Galioto, TeLiMar: «Contro il Salerno è stato un match emozionante, una bella partita giocata anche su livelli di A1, a ritmi alti; una partita dura, soprattutto in difesa, che ci ha visti nei primi due tempi bloccati in fase offensiva: abbiamo costruito molto, ma non abbiamo segnato. Sotto di quattro reti, non meritando la sconfitta, abbiamo tirato fuori gli artigli e siamo riusciti a recuperarla, trascinati dal nostro pubblico, che ci ha aiutati moltissimo in tutte le fasi cruciali del match. Contro l’Acquachiara sarà una sfida importantissima, perché per noi è necessario fare punti in trasferta con l’obiettivo di mantenere il secondo posto in chiave play-off. Da tenere sott’occhio Briganti, il loro top scorer, anche se tutto il team di Occhiello non sarà da sottovalutare, galvanizzato dal pubblico di casa. Da parte nostra, dobbiamo lottare fino alla fine, giocare bene in difesa e sfruttare al meglio le ripartenze».

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Il match contro l’Acquachiara, sino a maggio scorso in A1, sarà durissimo, avendo loro mostrato in ogni partita grande caparbietà, non mollando mai sino alla fine. Un aspetto, questo, che gli ha concesso di consolidare una discreta posizione in classifica, che però con 7 giornate che restano ancora da giocare non consente loro di stare tranquilli, ragione per la quale venderanno certamente cara la pelle. Noi siamo certamente più strutturati rispetto agli avversari, ma, complici anche le assenze di Tabbiani e Tuscano, se non saremo perfetti usciremo dalla caldissima vasca di S. Maria di Capua Vetere con le ossa rotte. Se ci applicheremo invece durante l’intero match, come negli ultimi due tempi contro il Salerno, conquisteremo questi importantissimi tre punti, dimostrando ancora una volta di meritare la nostra attuale seconda posizione in classifica».

Le Formazioni

Acquachiara: 1.Rossa, 2.Ciardi, 3.De Gregorio, 4.Occhiello I., 5.Ronga, 6.Lanfranco, 7.Occhiello M., 8.Petrucci, 9.Iula, 10.Tozzi, 11.Centanni, 12.Briganti, 13.Alvino – Allenatore: Mauro Occhiello

TeLiMar: 1.Lamoglia, 2.Di Falco, 3.Galioto, 4.Di Patti, 5.Occhione, 6.Lo Dico, 7.Giliberti, 8.Saric, 9.Lo Cascio, 10.Messana, 11.Fabiano, 12.Migliaccio, 13.Sansone – Allenatore: Zoran Mustur

Arbitri: Ronnie Camoglio di Prato e Giuseppe Fusco di None (TO).

Print Friendly, PDF & Email