La rassegna JOM & Altro si conclude con il film La Signora del Blues con Diana Ross

Si conclude "Jazz On Movie,,, & Altro" domenica 7 aprile con la proiezione del film di Sidney J. Furie

La Signora Del Blues con Diana Ross
La Signora Del Blues con Diana Ross

Giunta alla terza edizione, la rassegna “Jazz on Movie… & Altro” della Fondazione the Brass Group si conclude, domenica 7 aprile alle ore 18.00 al Real Teatro Santa Cecilia, con la proiezione del film  “La Signora del Blues”  di Sidney J. Furie con interpreti: Diana Ross, Billy Dee Williams, Richard Pryor.  

Billie Holiday è stata e sarà sempre un simbolo della solitudine, una vittima dell’ ‘american way of life’ come donna, come nera e come cantante jazz” come dichiara Tony Scott. Al tempo in cui viene realizzato il film, Diana Ross non è ancora trentenne ed ha appena intrapreso la carriera solista abbandonando, dopo circa dieci anni, le mitiche Supremes con le quali aveva raggiunto le vette del soul, del rhythm’n blues e della disco music e gareggiato per popolarità e successo di vendite perfino coi Beatles. La partecipazione al film segna il suo esordio cinematografico e le regala subito due prestigiose nomination al Golden Globe ed all’Oscar.  

Mentre il film registra nel solo 1973 oltre 25 milioni di dollari di incasso (e cinque nomination all’Oscar), la colonna sonora, interamente cantata dalla Ross, quando viene pubblicata su disco schizza subito in cima alle classifiche americane di Billboard, vende in soli otto giorni 300 mila copie e rimane saldamente nelle zone alte per un anno intero con oltre due milioni di copie vendute: Diana Ross diventa, così, la prima cantante pop a portare al primo posto delle classifiche statunitensi un album di blues e jazz. 

Billie Holiday, invece, deve macinare una lunga, penosa e drammatica gavetta tra postriboli e squallidi night club di Harlem, tra storie d’amore sempre sfortunate e devastanti esperienze di dipendenza da droghe ed alcol, prima di arrivare al successo, prima d’essere riconosciuta come l’indiscussa regina del canto jazz e blues, prima di ricevere ovazioni dal pubblico della leggendaria Carnegie Hall, sul cui palco si esibirà nel novembre del 1956.

Della gloria così faticosamente raggiunta, però, potrà godere solo per poco tempo: Billie Holiday, nata Eleanora Fagan, morirà il 17 luglio del 1959 ad appena 44 anni. Nel concludere la terza edizione di “Jazz on Movie… & Altro”, si è scelto di proiettare Il film proprio nel giorno in cui ricorre l’anniversario di nascita (7 aprile 1915) della Holiday, icona assoluta del blues e del jazz.

La sua immensa figura d’artista rivive nella splendida interpretazione di Diana Ross e nella minuziosa ricostruzione d’epoca voluta dal regista. Dell’inimitabile Lady Day avvince la storia lirica e tragica che scorre dall’esordio fino all’apoteosi della Carnegie Hall ma è soprattutto la colonna sonora curata da Michel Legrand, il grande compositore e direttore d’orchestra francese innamorato del jazz scomparso proprio due mesi fa (26 gennaio 2019), e la magnifica carrellata di canzoni (tra cui “All of me”, “The man I love”, “Don’t explain” e “Strange fruit”) ad incollare allo schermo occhi, orecchi e cuore.

Da quest’anno, inoltre, la Fondazione ha attivato, oltre all’acquisto online dei biglietti tramite il circuito www.bluetickets.it e i punti vendita autorizzati, altri due punti di prevendita, uno presso il Real Teatro Santa Cecilia, dal martedì al sabato a partire dalle 9.30 sino alle 12.30, ed un altro presso Santa Maria dello Spasimo, dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 15.30 alle 19.30.

Infoline Fondazione The Brass Group: 091 778 2860 – 3312212796, 
info@thebrassgroup.itwww.thebrassgroup.it.

Print Friendly, PDF & Email