martedì, 27 Febbraio 2024
spot_img
HomePalermoPalermo, proseguono al quartiere Magione i servizi di controllo territorio della Polizia...

Palermo, proseguono al quartiere Magione i servizi di controllo territorio della Polizia Municipale

Continua il percorso intrapreso dalla Polizia Municipale di Palermo per il controllo delle varie “aree sensibili” della città. Questa notte gli Agenti sono stati impiegati per un controllo del territorio incentrato nelle aree di piazza Magione, dove i comitati cittadini e tantissimi residenti avevano sollecitato più volte l’intervento del Corpo per sanare quelle tante condizioni di poca vivibilità dell’area; dal frastuono provocato di notte dai locali dediti all’intrattenimento musicale, al parcheggio indiscriminato di auto su ogni area della piazza, ai tanti comportamenti poco urbani degli avventori dei pub e locali della zona.

ln una riunione con l’Assessore al Centro Storico, Maurizio Carta, e il presidente della l^ Circoscrizione, Giovanni Bronte, il comitato cittadino aveva richiesto a gran voce di poter tornare a fruire pienamente della Magione, rispetto agli schiamazzi e alla poca sicurezza che invece veniva riscontrata costantemente.

Gli Agenti della Polizia Municipale, intervenuti stanotte sino a oltre le ore 3,00 ed hanno effettivamente constatato che:

  • un’attività dedita all’intrattenimento musicale, arrecava concretamente disturbo ai residenti della zona. Le misure in decibel rilevate da più abitazioni hanno evidenziato il netto superamento delle “soglie di rumore” ammesse e tollerabili. Le attrezzature sono state quindi sequestrate e sono state contestate tutte le infrazioni previste per alcune migliaia di euro;
  • un’attività ambulante di panineria è stata sequestrate perché mancante di qualsiasi autorizzazione, sprovvista di tutto, sia sotto il profilo amministrativo ma, peggio, anche sotto il profilo sanitario;
  • un locale, già prima conosciuto come discoteca, è stato invece sanzionato, amministrativamente e penalmente perché a fronte di autorizzazioni per aree esterne di 25 mq, ne occupava effettivamente quasi 200.                                                                                                                                                                                             

I controlli si sono poi estesi alle auto parcheggiate. Ne sono state contravvenzionate ben 210. È stato sanzionato un parcheggiatore abusivo. Un veicolo era senza assicurazione. 4 senza revisione. 

“Ebbene sì, i residenti avevano ragione da vendere”, afferma il Comandante della Polizia Municipale. Il Generale Colucciello aveva raccolto l’appello della gente che, come in tante altre zone della città, continua a chiedere l’intensificazione dei controlli serali. Non solo quelli relativi alla c.d. movida; le richieste provengono da tutti i quartieri ed attengono alla necessità complessiva di vivere con più ordine e con maggiore sicurezza, “ed è quello che tenteremo di fare con ogni risorsa disponibile per dare un segnale alla splendida Palermo”, afferma ancora il Comandante della Municipale.

“Esprimo il mio apprezzamento e rivolgo il mio ringraziamento alla Polizia Municipale per l’attività di controllo alla Magione” afferma l’Assessore alla Polizia Municipale Dario Falzone, “ennesima operazione a tutela della sicurezza e della legalità nelle aree della movida. Negli ultimi mesi, dal centro agli spazi storici ai quartieri, si susseguono importanti operazioni da parte del Comando dei Vigili Urbani. L’obiettivo dell’Amministrazione Lagalla è avere il più possibile la Polizia Municipale vicina ai cittadini e in grado di intervenire nelle aree prese di mira dagli abusivi e da chi opera non rispettando le regole”.

“Esprimo apprezzamento per l’intervento di questa notte della Polizia Municipale in una delle zone più a rischio della malamovida. Insieme al sindaco e alla Commissione attività produttive, abbiamo ascoltato diverse volte i residenti che lamentavano situazioni di invivibilità e ringrazio il comandante Angelo Colucciello e tutto il corpo della Polizia Municipale per essere intervenuti, ancora una volta, in uno dei nervi scoperti di questa città. D’intesa con il sindaco sono state emanate ordinanze che dispongono sanzione più severe da parte del SUAP, fino alla revoca dell’autorizzazione, in caso di recidiva da parte delle attività che occupano abusivamente il suolo pubblico, diffondono musica fuori orario o disturbano la quiete pubblica. Adesso é importante approvare il nuovo regolamento sulla Movida in modo da dotare le forze di polizia di un ulteriore valido strumento di controllo e regolamentare in modo corretto le attività degli operatori economici interessati”. Lo dichiara l’assessore alle Attività produttive Giuliano Forzinetti.

CORRELATI

Ultimi inseriti