martedì, 27 Febbraio 2024
spot_img
HomeappuntamentiMusica, Alenfado in concerto al Teatro Agricantus

Musica, Alenfado in concerto al Teatro Agricantus

Lunedì 23 dicembre, alle ore 17, Alenfado in concerto con “Palermo incontra il Portogallo” al Teatro Agricantus di via XX settembre 82, a Palermo.

In collaborazione con il Consolato del Portogallo a Palermo, e col patrocinio dell’Ambasciata del Portogallo a Roma e del Instituto Camões di Cultura Portoghese, gli Alenfado presentano un viaggio lungo il Portogallo e la Sicilia, attraverso brani musicali e letture, mettendo in risalto le somiglianze e le assonanze tra la cultura portoghese e quella siciliana, sia nelle espressioni musicali, sia nelle tematiche comuni, quali la nostalgia, il fatalismo, il viaggio, la separazione, la rassegnazione e la speranza.

Gli Alenfado eseguiranno brani di fado tradizionale e moderno, e canzoni popolari portoghesi e siciliane. Un attento equilibrio tra tradizione e sperimentazione, sottolineato dal suono unico e vibrante della chitarra portoghese.

Biglietti

Intero: ingresso singolo € 10,00 – Ridotto: due ingressi € 15,00

Info 091 309636

Per selezionare i posti online sulla piantina: https://agricantus.organizzatori.18tickets.it/event/31092

Il gruppo Alenfado, composto da sei musicisti palermitani, si è formato nel 2015 con l’intento di diffondere la conoscenza del fado, la tipica canzone popolare portoghese. Ha svolto un’intensa attività esibendosi in numerose stagioni concertistiche, rassegne e festival musicali. Nel 2022, in particolare, il gruppo ha partecipato al II Festival Internazionale do fado “do mar e dos portos” di Senigallia. Nel 2020 è uscito il primo CD del gruppo Alenfado, intitolato Passeando.

ALENFADO

Francesca Ciaccio: voce

Toni Randazzo: chitarra portoghese, chitarra acustica e arrangiamenti

Roberto Buscetta: chitarra classica, cori

Fabio Barocchiere: basso acustico

Angela Mirabile:  cajón, djembe, darbuka, glockenspiel, cori

Mariangela Lampasona: violino

Con la partecipazione di Paula Ramoa de Amorim e Roberto Crinò alle letture.

CORRELATI

Ultimi inseriti