sabato, 4 Febbraio 2023
spot_img
HomePalermoMercatini rionali a Palermo: verso un piano di pulizia e raccolta differenziata

Mercatini rionali a Palermo: verso un piano di pulizia e raccolta differenziata

Ieri riunione operativa tra RAP e Assessore alle attività produttive

In un’ottica di necessità di incrementare le percentuali di raccolta differenziata in città e nel contempo migliorare le condizioni di pulizia e decoro dei mercatini itineranti (mercatini rionali) che operano quotidianamente nel territorio del Comune di Palermo si è provveduto, dopo una richiesta formale da parte dell’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Palermo, a predisporre un progetto che potrà essere avviato in maniera sperimentale già a metà febbraio.

Il mercatino individuato per avviare per 9 settimane la nuova modalità di raccolta dei rifiuti, privilegiando la raccolta differenziata e chiedendo agli esercenti maggiore senso civico e decoro,  prima del passaggio degli operatori della RAP, è quello di viale Campania previsto ogni mercoledì.

Ieri presso la sede di piazzetta Cairoli, a confrontarsi per avviare in tempi celeri la nuova modalità del servizio: l’Amministratore Unico di RAP Girolamo Caruso, l’Assessore alle attività produttive Giuliano Forzinetti assieme ai dirigenti e funzionari tecnici della RAP e del Comune di Palermo.

La proposta progettuale è quella di introdurre un sistema di Raccolta Differenziata, con modalità “Stallo a Stallo”, al servizio degli oltre cento esercenti che quotidianamente risultano autorizzati all’esercizio dell’attività di commercio nei ventitré Mercatini Rionali presenti nel territorio della città di Palermo. 

Per il corretto conferimento/esposizione dei rifiuti “Organico”, “Plastica/Metalli” e “Residuo”, si prevede la distribuzione di sacchetti di vario formato e di una colorazione differente con impresso un codice univoco identificativo stampato sotto forma di codice QR (a seconda della tipologia di rifiuto che è destinato ad accogliere) associato ad ogni singolo esercente.

La consegna dei sacchi, con annesso un piccolo vademecum di cosa, come e in quale sacchetto conferire, come concordato durante la riunione di ieri, sarà curata dall’Assessorato alle attività produttive guidato da Forzinetti.

La Rap procederà a formare e fornire ai propri operatori ecologici alcuni telefoni con annesso un software che darà diverse informazioni e che avrà cura di tracciare i rifiuti conferiti dai singoli esercenti come: anagrafica dei mercati; anagrafica degli esercenti; abbinamento mercato, numero di Stallo, esercente, obblighi delle frazioni da esporre in modo differenziato, fornitura sacchetti pre-codificati, frazioni di rifiuto gestite.

Il Database di tutti gli esercenti commerciali autorizzati sarà disponibile oltre che per la RAP durante le fasi di Raccolta, e per le autorità preposte ai controlli, anche per gli esercenti; sarà altresì finalizzata alla certificazione della corretta esibizione dei rifiuti presso gli stalli loro assegnati.

Una ordinanza ad hoc sarà emanata dal Sindaco e se ne darà massima comunicazione.

Un ulteriore incontro con gli attori coinvolti, tra cui anche la Polizia Municipale e Commissione attività produttive sarà previsto la prossima settimana, verosimilmente lunedì 30 gennaio).

“Le azioni individuate, in maniera sinergica tra l’amministrazione comunale e RAP,  con la collaborazione degli esercenti coinvolti, sicuramente porteranno al miglioramento del livello di igiene e vivibilità dei mercati dichiara l’Amministratore di RAP Girolamo Caruso. La mole di rifiuti abbandonati senza regole che RAP trova a chiusura dei mercati non comporta solo disagi all’azienda che deve organizzare i turni di lavoro per una pulizia accurata, ma è anche un brutto biglietto da visita che crea nocumento ai residenti, facendo allungare i tempi di apertura della viabilità nel tratto coinvolto dal mercato. Noi faremo la nostra parte, ma l’esercente avrà l’onere di lasciare pulita la sua area, raccogliendo il rifiuto prodotto, selezionandolo”.

Per l’Assessore alle attività produttive Giuliano Forzinetti:  “Sono tutti segnali positivi  e concreti per un cambio di passo sul fronte della differenziata e della migliore sinergia fra le aree dell’amministrazione e la RAP. Un segnale concreto per un settore che è fondamentale per la nostra città che proviamo a regolarizzare e sviluppare in modo più proficuo per i residenti e per gli operatori economici”.

CORRELATI

Ultimi inseriti