”La Vita in Sicilia al tempo degli Emiri”, il nuovo libro di Gaetano Basile

Gaetano Basile
Gaetano Basile

Il ritorno di Gaetano Basile parla di una Sicilia araba fiabesca e artigiana. Novità del mese di novembre della Dario Flaccovio, in libreria da oggi, giovedì 12 novembre, “La Vita in Sicilia al tempo degli Emiri”: un viaggio nell’Isola felice al tempo della dominazione araba.

Col suo stile sapientemente arguto e con grande ricchezza di dettagli poco noti o del tutto originali, Basile si spinge ben al di là della storia tramandata e riflette sull’importanza che ha avuto la dominazione islamica – usualmente ma impropriamente definita “araba” – in Sicilia, influenzandone per sempre mentalità e cultura. E narra contaminazioni e origini di un connubio tra popoli che ha portato nell’isola una ricchezza inestimabile.

Sulle spiagge siciliane, “dolci da toccare con lo sguardo, ove l’ombra si scosta dalla luce”, come le vide un poeta libanese, avvennero incontri, scambi, commistioni di razze e di religiosità. I viaggi, i commerci, la pesca, le vicende di tante guerre e di mille paci, il ritrovarsi, gli sposalizi, le ambizioni e le passioni qui si confusero al punto da diventare inestricabili. Divennero lingua e cucina, arte e musica, architettura e poesia, modo di vivere e di intendere la vita. Eccezione culturale. Ma per favore, non parlate mai di civiltà mediterranea.

L’autore

Gaetano Basile è palermitano, giornalista, scrittore, autore televisivo e teatrale, nonché enogastronomo appassionato e narratore avvincente. Sa parlare alla memoria e al cuore della gente prescindendo da stereotipi e luoghi comuni. Profondo studioso della storia dei cibi tipici isolani, è accademico onorario dell’Accademia Italiana della Cucina e membro del Comitato studi sulla cucina siciliana. È anche maître ad honorem dell’Associazione dei Maîtres Italiani AMIRA. Nel 2011 è stato premiato dall’Associazione della Stampa Estera in Italia come “Miglior divulgatore culturale della gastronomia italiana”Per la Dario Flaccovio ha pubblicato “Viva Palermo”, “La Vita in Sicilia al tempo dei Borbone”, “Sicilia, l’Isola che c’è”, “Palermo felicissima”.