martedì, 30 Novembre 2021
spot_img
HomeappuntamentiLa Settimana Sacra di Monreale prosegue fino al 26 ottobre

La Settimana Sacra di Monreale prosegue fino al 26 ottobre

Il Coro Lirico Siciliano alla 63ma edizione della Settimana Internazionale di Musica Sacra di Monreale e alla conclusione dell'edizione 2021 del Perosi Festival a Tortona e Piacenza con delle prime assolute mondiali del compositore tortonese

Il maestoso Duomo di Monreale torna ad essere gremito di gente per l’occasione della 63esima Settimana Internazionale di Musica Sacra organizzata dalla Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana in sinergia con il Comune di Monreale, l’Arcidiocesi e l’Assessorato Turismo Sport e Spettacolo della Regione Siciliana.

L’inaugurazione del Festival, lo scorso 19 ottobre, ha visto l’esibizione del Coro Lirico Mediterraneo e dell’Orchestra Sinfonica Siciliana nella Messa in do minore KV 427 di Mozart, registrando un successo di pubblico di quelli che si vedevano solo prima della pandemia.

“Vedere la Cattedrale di Monreale così piena di gente – dichiara Nuccio Anselmo, Presidente del Coro Lirico Mediterraneo- ci ha commosso in tanti. La musica e l’arte hanno ufficialmente ricominciato ad allietare la nostra vita. Siamo felici anche per gli artisti, che stanno ritrovando il pieno piacere di lavorare nel loro settore”.

L’Opera incompiuta di Mozart- eseguita magistralmente dall’Orchestra diretta dal Maestro Federico Maria Sardelli, Maestra del Coro Alessandra Pipitone- ha visto all’opera solisti di chiara fama: il soprano Carolina Lippo, il mezzosoprano Rosa Bove, il tenore Markus Miesenberger e il basso Rocco Cavalluzzi.

“Per noi del Coro Lirico Mediterraneo- dichiara il vice Presidente Francesco Ciprì, che è anche tenore- inaugurare la Settimana Sacra ha rappresentato il debutto perfetto con l’Orchestra Sinfonica Siciliana”.

In programma fino al 26 ottobre, la 63esima edizione della Settimana di Musica Sacra, diretta artisticamente da Gianna Fratta, si presenta infatti come la più ricca di sempre: otto i concerti programmati in Cattedrale, tanti gli appuntamenti trasversali distribuiti in diversi luoghi della città, e centinaia gli ospiti, tra cui artisti di fama mondiali tra i quali Nicola Luisotti, Fabio Biondi, Ton Koopman e Federico Maria Sardelli.

E, mentre Monreale è inondata di musica, il Coro Lirico Mediterraneo pensa già a futuri progetti.

“Ci stiamo preparando- conclude Ciprì- ad esibirci il 20 novembre per i “Carmina Burana” nella Chiesa del Santissimo Salvatore di Palermo, e sempre nella stessa location porteremo “La Traviata” del Sicilia Classica Festival il prossimo 11 dicembre. Tanti sono gli appuntamenti già programmati in vista delle festività natalizie. Siamo molto felici e soddisfatti”.

***

UN CORO DA OSCAR PER MONREALE E IL PEROSI FESTIVAL

Il Coro Lirico Siciliano alla 63ma edizione della Settimana Internazionale di Musica Sacra di Monreale e alla conclusione dell’edizione 2021 del Perosi Festival a Tortona e Piacenza con delle prime assolute mondiali del compositore tortonese

Mentre una formazione si trova ancora in Ispagna per partecipare alla grande tournée europea prodotta da Opera 2001 con la direzione artistica e tecnica di Luis Miguel e Marie Ange Lainz (che vedrà rappresentata la Carmen di Bizet in 25 città di Spagna, Francia e Portogallo) un’altra sarà protagonista dell’edizione 2021 del Perosi Festival, il festival dedicato alla figura del più prolifico compositore di musica sacra del novecento – Lorenzo Perosi -, e della Settimana Internazionale di Musica Sacra di Monreale.

La prestigiosa kermesse si svolgerà nella città natia del compositore del novecento, Tortona, il 27 ottobre alle ore 21 e sarà eseguito il capolavoro spirituale di Lorenzo Perosi, il “Transitus animae” con la straordinaria partecipazione di Anna Maria Chiuri.

Il ricco programma prevederà anche un omaggio a Vincenzo Bellini, nume tutelare del Coro Lirico Siciliano, con l’esecuzione, in prima assoluta nel territorio nazionale, del “Te Deum in do maggiore“, composto dallo stesso Bellini in età giovanile e già precursore del genio creativo e della vena melodica del cigno catanese.

L’evento sarà anticipato il 25 ottobre presso la maestosa Cattedrale di Monreale, in occasione della 63ma edizione Settimana Internazionale di Musica Sacra, organizzata dalla Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana; nel corso della serata, saranno proposti in PRIMA ASSOLUTA MONDIALE alcuni mottetti tratti dalla “Silloge per Santa Rosalia” composti da Lorenzo Perosi durante il suo viaggio a Palermo nel 1948: un forte momento dalla valenza musicologica e culturale di rilievo presentare i mottetti perosiani dedicati alla Vergine palermitana per la più prestigiosa manifestazione dedicata alla musica sacra.

Il ricco programma monrealese prevederà anche l’esecuzione, in prima assoluta, del “Requiem per cello e coro” di Peter Joshua Sculthorpe e un’inedita versione “corale” della celeberrima “Ciaccona BVW 1004” di Johann Sebastian Bach.

Il 28 ottobre, Il Perosi Festival con l’ente lirico siciliano farà tappa anche Piacenza con un grande concerto all’interno della Cattedrale, in occasione delle celebrazioni per i 900 anni.

Un ulteriore traguardo per il Coro Lirico Siciliano, che si conferma ente lirico e concertistico di riferimento nel panorama musicale nazionale e internazionale.

CORRELATI

Ultimi inseriti