La pianista palermitana Rosemary Enea presenta ”Oltreoceano”, il suo nuovo singolo

Rosemary Enea tornerà da Milano a esibirsi nella sua Palermo il 21 febbraio all’Auditorium Rai Sicilia

Rosemary Enea
Rosemary Enea

Un pianoforte, due mani e un cuore per emozionare, raccontando la propria storia: è uscito “Oltreoceno”, il videoclip del primo singolo della pianista palermitana Rosemary Enea, disponibile su tutte le più famose piattaforme musicali, da Vevo a Spotify.

Girato e montato da Piero Compagno, totalmente nel capoluogo siciliano, “Oltreoceano” è una storia musicale autobiografica. Come l’artista stessa lo descrive: «È un viaggio interiore che attraversa le emozioni, sue e di tutte quelle persone che, hanno scelto di lasciare la propria terra nel segno della ricerca di una vita ancora migliore». Oggi, docente di pianoforte nel capoluogo lombardo, Rosemary decide di aprire il suo cuore a tutti per raccontare la sua storia, con la voce del suo pianoforte.

«Oltreoceano – dice Rosemary Enea –  racconta ogni singola goccia d’acqua che separa Palermo da Milano. In ognuna di esse sono racchiusi l’odore di gelsomino, il sole cocente, le giornate uggiose, le risate dei bambini che giocano in spiaggia, le intere serate a cantare a squarciagola guardando le stelle, un’adolescenza che lascia il posto all’età adulta, gli odori delle strade e i sapori di una cucina unica dalle pietanze più complicate, allo street food e qualunque altro indelebile ricordo della mia terra che porto nel cuore e, infine, la speranza. La speranza che hai quando devi attraversare chilometri e chilometri di Oceano in cerca di in una nuova casa e di una nuova vita. Perché a me questo viaggio una nuova vita l’ha data ma il mare, non dimentichiamolo, la vita ogni giorno la toglie anche, e non c’è giornata in cui i telegiornali non ce lo ricordino. In “Oltreoceano” la tempesta e la morte di certo non mancano ma, per fortuna, per ogni triste epilogo c’è sempre una rinascita e anche questa potete sentirla forte nelle note del mio brano».

Il brano, inoltre, anticipa la prossima uscita dell’album, intitolato “Dentro”.

«Il mio intero lavoro discografico – continua Rosemary Enea – è un’introspezione costante. Per questo ho deciso di chiamarlo così». L’obiettivo è emozionare ed emozionarsi, anche insieme a tutti  coloro che rivedranno la propria storia rispecchiarsi in quella stessa dell’artista.

Rosemary Enea tornerà da Milano a esibirsi nella sua Palermo il 21 febbraio all’Auditorium della Rai in viale Strasburgo.

MINIBIOGRAFIA

Comincia gli studi del Pianoforte alla tenera età di 6 anni e a 10 anni comincia lo studio accademico in Conservatorio Alessandro Scarlatti ex Vincenzo Bellini nella classe di pianoforte del Maestro Renato Giarrizzo. Nel 2002 consegue il Diploma di Pianoforte e contemporaneamente partecipa alle master class  del Maestro Pietro De Maria. Vincitrice di diversi concorsi pianistici, subito dopo il diploma intraprende l’attività concertistica. Nel giugno del 2007 col gruppo Al Madina viene scelta per rappresentare Palermo (e l’Italia) in Spagna con il brano “Palermo tu”. Nell’ottobre 2007 è ospite della VII edizione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Tel Aviv (Israele) proponendo tre concerti (Tel Aviv, Porto Giaffa e Nazareth). L’artista oltre a vantare un’intensa attività concertistica, promuove concerti di beneficenza a favore dell’Associazione Addio Pizzo, della FAI (Federazione Italiana Antiracket) e dell’Associazione AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla).

Compone e suona dal vivo le musiche di “Pallonate” di Ficarra e Picone e proprio in una delle repliche dello spettacolo a Roma incontra Pietrangelo Buttafuoco, dopo essere citata nel suo libro “Buttanissima Sicilia” compone e suona dal vivo anche le musiche dello spettacolo che prende il nome proprio dallo stesso libro. Nel 2015 fonda le Twenty Fingers, duo di pianoforte a 4 mani insieme a Ornella Cerniglia che si è esibito in anteprima il 23 aprile 2016 all’Auditorium Rai di Palermo e successivamente in diversi teatri siciliani. Nel 2017 si trasferisce a Milano e insegna Musica all’istituto Comprensivo Confalonieri di Milano e Pianoforte alla Ricordi Music School.

Il 21 febbraio 2020, come anticipato prima, tornerà all’Auditorium Rai nella mai dimenticata Palermo per presentare il suo ultimo lavoro discografico.

Per ascoltare il brano:

Print Friendly, PDF & Email