lunedì, 24 Giugno 2024
spot_img
HomeSiciliaIn Sicilia al via gli Info Point Salute Consumatori contro le lunghe...

In Sicilia al via gli Info Point Salute Consumatori contro le lunghe liste d’attesa 

Crociata di Francesco Tanasi Giurista e Segretario Nazionale Codacons contro le liste d’attesa nella sanità pubblica  siciliana con la mega apertura nell’isola di 350 sportelli “INFO POINT SALUTE CONSUMATORI”.

Tanasi spiega che problema delle attese eccessive per effettuare visite e analisi specialistiche nonostante le promesse in Sicilia  non è stato risolto e  l’attuale  situazione di grave crisi spinge una fetta sempre più larga di cittadini a rivolgersi alla sanità privata, pagando di tasca propria le prestazioni.

Chi non può permettersi di eseguire visite e interventi presso strutture private – continua Tanasi –  è costretto ad attendere i tempi infiniti della sanità pubblica, rischiando di veder peggiorare le proprie condizioni con ripercussioni anche gravi sul fronte della salute.

Purtroppo sono sempre più i siciliani costretti a rinunciare  a prestazioni e/o interventi sanitari per indisponibilità delle strutture sanitarie e liste di attesa troppo lunghe.

Il Codacons proprio per sostenere migliaia di siciliani danneggiati dalle liste d’attesa nella sanità pubblica, grazie anche alla collaborazione di centinaia di strutture sanitarie e di medici,  Codacons Medici,  CIMEST,  Articolo 32 AIDMA (associazione specializzata nella tutela del diritto alla salute) e Comitato “Vittime delle Liste d’attesa nella sanità siciliana”, ha attivato in tutte le nove province  centinaia di  sportelli “INFO POINT SALUTE CONSUMATORI” per dare la possibilità agli utenti di ricevere  le domande di richiesta di rimborso (scaricabili anche dal sito www.codaconsicilia.it) del costo sostenuto per le prestazioni sanitarie eseguite presso professionisti e strutture private a causa dell’oggettiva impossibilità di effettuare le medesime prestazioni presso il Servizio Sanitario Nazionale, in considerazione di tempi di attesa eccessivi. Rimborso che rappresenta un diritto a fronte dell’evidente inadempimento da parte della sanità pubblica.

 

INDIRIZZI Palermo

PALERMO VIA RUBENS PIER PAOLO, 5

-PALERMO VIA GIUSEPPE DE SPUCHES, 22

-PALERMO VIA CARAVAGGIO, 8

-PALERMO VIA TASCA LANZA, 26

-PARTINICO VIA BENEVENTO, 10

-PALERMO VIA AUTONOMIA SICILIANA, 44

-PALERMO VIA GENERALE DOMENICO CHINNICI, 34

-PALERMO VIA ERCOLE BERNABEI, 19

-PALERMO VIA CATANIA, 17

-PALERMO PIAZZA CASTELNUOVO, 26

-PALERMO VIA GORIZIA, 22

-PALERMO VIA ORETO, 305

-PALERMO VIA SPERONE, 6

-PALERMO VIA CLAUDIO MONTEVERDI, 19

-PALERMO VIA GUSTAVO ROCCELLA, 143

-PALERMO VIA ALESSANDRO LA MARMORA, 75

-PALERMO VIA ENRICO PARISI, 9

-PALERMO VIA ACCURSIO MIRAGLIA, 1/3

-PALERMO VIA RESUTTANA, 352

-PALERMO VIA RESUTTANA, 352

-PALERMO CORSO CALATAFIMI, 338

-PRIZZI CONTRADA CERASELLA, SN

-PALERMO PIAZZALE DEL FANTE, 16

-PALERMO VIA VALDEMONE, 6

-PALERMO VIA RUGGERO SETTIMO, 55

-PALERMO VIA GIUSEPPE SCIUTI, 87/C

-PALERMO VIALE REGIONE SICILIANA, 303

-PALERMO VIA MESSINA MARINE, 429/B

-PALERMO VIA VOLONTARI ITALIANI DEL SANGUE, 10

-PALERMO VIA FRANCESCO SPECIALE, 79

-PALERMO VIALE MICHELANGELO, 1930

-PALERMO VIA AGOSTINO GALLO, 46

-PALERMO Via Ammiraglio Rizzo, 72/A

-PALERMO VIA GEN. CARLO ALBERTO DALLA CHIESA, 40

-PALERMO VIA VILLA SPERLINGA, 3

-PALERMO Via Costantino Domenico, 17

-PALERMO VIA DEL VESPRO, 64

-PALERMO VIA MAMMANA, 88

-PALERMO VIA AGRIGENTO, 41

-PALERMO Via Antonino Agostino, 15

-PALERMO VIA MAGGIORE TOSELLI 36, M/N

-PALERMO VIA GIUSEPPE GANDOLFO, 21

-PALERMO VIA TORINO, 27/G

-PALERMO VIA GIUSEPPE VELASQUEZ, 38

-PALERMO Via XII Gennaio, 1/G

-PALERMO VIA CONTE FEDERICO, 46

-PALERMO VIA Maggiore Pietro Toselli, 36/M-N

-PALERMO VIA GIORGIO ARCOLEO, 42/C

-PALERMO VIA GIUSEPPE SCIUTI, 102/F

-PALERMO VIA ROMA, 386

-PALERMO Via Principe di Paternò, 128

-PALERMO VIA ORSA MAGGIORE, 138

-PALERMO VIA INGEGNEROS, 52

-PALERMO PIAZZALE DEL FANTE, 16.

Ecco il link dove poter visionare il Report “La Salute non può attendere”, realizzato da Federconsumatori nazionale e CGIL, nel quale si fa il punto sulle liste d’attesa per le prestazioni sanitarie in tutto il territorio nazionale: https://www.federconsumatori.it/wp-content/uploads/2024/06/report-listeattesa_5giugno2024.pdf

Dal report emerge una grave disomogeneità dei criteri di rilevamento dei dati di monitoraggio, aggravato dall’assenza di un sistema informatico unico di monitoraggio dei ritardi nelle prestazioni.

“La Sicilia è una delle Regioni per le quali sono disponibili meno dati – commenta il Presidente di Federconsumatori Sicilia, Alfio La Rosa – e questo non è affatto un buon segno. Soprattutto alla luce del fatto che l’attuale Governo regionale sembra fortemente intenzionato a spingere la sanità privata convenzionata a scapito di quella pubblica, sul modello lombardo. Se non sappiamo neanche da che dati partiamo – conclude La Rosa – allora i manager degli ospedali privati possono raccontarci ciò che vogliono e nessuno può controllare”.

CORRELATI

Ultimi inseriti