sabato, 3 Dicembre 2022
spot_img
HomearteImportanti riconoscimenti dalla SIEDAS e dal Comune di Bibbiena per Pippo Madè

Importanti riconoscimenti dalla SIEDAS e dal Comune di Bibbiena per Pippo Madè

Ancora successi per il Maestro Pippo Madè e questo nonostante i suoi ottantasei anni. La scorsa settimana, infatti, due importanti momenti che lo riguardano e dei quali egli stesso ha voluto raccontarci: “da diverso tempo, grazie a mio figlio Rosario e mia nuora Claudia, che tengono la mia agenda, sono entrato in contatto con la Prof.ssa Alberta Piroci Branciaroli, Direttrice del Parco Letterario Emma Perodi e delle Foreste Casentinesi, la quale mi ha chiesto di realizzare un dipinto che ricordasse una delle opere scritte dalla Perodi, nata a Cerreto Guidi ma morta e sepolta a Palermo”.

“Così – prosegue l’Artista Palermitano – ho voluto dedicare una mia opera a Bernoccolino, una delle più famose fiabe della Scrittrice, scegliendo proprio questa, perché ambientata a Palermo”.

E’ stata una gioia – dice ancora Madè – apprendere che addirittura il Comune di Bibbiena ha deliberato l’acquisto dell’opera da me realizzata, affidando il contributo al Centro Creativo Casentino per il costituendo museo dedicato a Emma Perodi” ma, come se non bastasse, un’altro importante e significativo riconoscimento è giunto a Madè.

Venerdì 14 ottobre, nella Sala dedicata alla memoria di Piersanti Mattarella di Palazzo dei Normanni – dice il Maestro –, la S.I.E.D.A.S. (Società Italiana Esperti di Diritto delle Arti e dello Spettacolo), riuniti per la loro VII^ Assemblea Nazionale, per mano del Presidente Prof. Fabio Dell’Aversana, hanno voluto assegnarmi un Premio alla Carriera per l’Arte, unitamente a Maria Immordino che lo ha ricevuto per la sezione Diritto e a Licia Sardo per la sezione Spettacolo”.

Particolare commozione – prosegue Madè – ha destato in me, la commemorazione nella stessa serata, del riconoscimento in memoria di Giuni Russo che ho conosciuta, come mio figlio Rosario ha raccontato alla giornalista Sandra Figliuolo che ha ritirato la targa. Era giovanissima e allora, purtroppo, alquanto abbandonata a se stessa, una condizione comunque, dalla quale, con le sue forze e con il suo innato talento, ha saputo risollevarsi e riscattarsi, guadagnandosi, a tutt’oggi, un posto di primo piano nel panorama canoro mondiale, grazie alla sua inarrivabile e inimitabile voce”.

Madè, nonostante la sua non più verde età, ha in serbo alcune sorprese per i suoi amici, concittadini e collezionisti e precisamente una mostra che l’Associazione Culturale Festina lente presieduta dal figlio Rosario Lo Cicero Madè, grazie a un contributo assegnatogli dall’Assessorato Regionale dei Beni Culturali, sta organizzando in occasione del prossimo Natale e un’altra sulla quale il Maestro vuole mantenere il massimo riserbo. 

Da parte mia e della redazione del giornalecittadinopress.it, porgiamo al Maestro Pippo Madè le nostre congratulazioni per questo ennesimo riconoscimento alla carriera e alla sua splendida arte che rende orgogliosi tutta la Sicilia e i siciliani. Un grazie anche ai nostri collaboratori Rosario Lo Cicero Madè e Caludia Scavone, per contribuire costantemente alla divulgazione delle eccezionali opere del Maestro Madè e per far conoscere la sua arte al mondo intero.

CORRELATI

Ultimi inseriti