sabato, 4 Febbraio 2023
spot_img
HomesportIl TeLiMar batte in casa la Rari Nantes Savona 12-11

Il TeLiMar batte in casa la Rari Nantes Savona 12-11

Grande spettacolo nella vasca scoperta della piscina Olimpica comunale di Palermo. Nella tredicesima giornata del Campionato di A1, il TeLiMar batte la Rari Nantes Savona 12-11. Il Club dell’Addaura chiude, così, il girone di andata a quota 27 punti, a pari merito con la Pallanuoto Trieste, che nello scontro diretto ha avuto la meglio. Quinto posto, dunque, per gli uomini di Baldineti, che con questa vittoria superano proprio i liguri. 
I padroni di casa, recuperato in extremis il vicecapitano Di Patti, in avvio subiscono gli ospiti, ma sono bravi a reagire e, restando incollati agli uomini di Angelini, pur sbagliando due rigori, effettuano il sorpasso all’inizio della seconda metà del match. Controsorpasso a 1” dalla fine della terza frazione, ma è proprio negli ultimi 8’ di gioco che i palermitani vengono fuori, sfoderando un’ottima prestazione corale che permette di restare agganciati fino allo strappo finale, con le reti di Del Basso e Giliberti che sanciscono la vittoria. Sabato prossimo il TeLiMar ospiterà l’Anzio Waterpolis.

LA CRONACA
Il Club dell’Addaura in avvio non riesce a concretizzare un paio di occasioni di uomo in più. Gli ospiti ne approfittano per passare in vantaggio con una rete a uomini pari di Lanzoni. Ingresso in acqua di Occhione e subito 1-1. Campopiano in più per il nuovo vantaggio dei liguri. Resta concentrato il TeLiMar, che pareggia con Hooper in superiorità numerica. La prima frazione, però, si chiude con il +2 del Savona, che segna ancora con Campopiano in più, poi con Guidi a uomini pari per il 2-4.
Nella seconda frazione, Occhione in più accorcia le distanze. La partita si gioca sui nervi, con il TeLiMar che spesso impedisce il tiro agli avversari, anche su doppia inferiorità. Ne potrebbero approfittare i padroni di casa, ma Irving si fa parare un rigore e nell’occasione successiva è Rocchi a segnare il 3-5 in più. Altro rigore per i palermitani. Stavolta Hooper va sopra la traversa. Lo statunitense, però, si fa subito perdonare intercettando il pallone nell’azione successiva e in controfuga batte Nicosia per il 4-5.
La seconda metà del match vede il TeLiMar pareggiare i conti con Giorgetti in più. Terzo tiro dai cinque metri per i padroni di casa. Occhione non sbaglia ed è sorpasso per i palermitani. Ribatte il Savona con Durdic in più, a cui risponde Occhione con il poker personale, per il nuovo +1. Capovolgimento di fronte, con doppietta di Patchaliev, per il 7-8 che chiude il terzo tempo.
Ultimi otto minuti di gioco caldissimi nonostante una temperatura esterna di 8°C. Del Basso al termine della prima azione segna l’8-8. Jurisic vede Nicosia fuori dai pali e serve alla perfezione Hooper, che con una palomba supera l’ex di giornata. Durdic risponde con un tiro sotto il sette per il 9-9. Rizzo completa il controsorpasso dei liguri, ma Vitale in 5vs4 firma il 10-10, quando mancano 3’28. Una carambola sul palo permette al tiro di Guidi di portare ancora il Savona avanti. Il finale è thrilling: quarto rigore per il TeLiMar, conquistato da Irving. Va Del Basso che batte Nicosia a 1’58. Poi, è Giliberti in superiorità numerica a firmare il 12-11. Un’ottima prestazione in fase difensiva completa la vittoria del TeLiMar.

«Ci abbiamo creduto fin dall’inizio – commenta a caldo il difensore TeLiMar, Davide Occhione, autore oggi di 4 reti -. Era fondamentale per noi oggi. Avevamo perso gli altri due scontri con le dirette avversarie, Ortigia e Trieste, e volevamo vincere questa a tutti i costi. Abbiamo preparato bene la partita con l’allenatore, la aspettavamo da tanto. Abbiamo fatto un bel salto in classifica, ma ancora non abbiamo fatto nulla. Siamo solo all’inizio. Siamo un’ottima squadra, un buon gruppo. Quindi, non ci siamo posti particolari obiettivi. Puntiamo ad arrivare tra le prime sei. Poi, più in alto arriviamo, meglio è».

Per il tecnico Marco Gu Baldineti, «la vittoria di oggi ci dà fiducia, oltre alla voglia di andare a vincere in trasferta contro le dirette avversarie nel girone di ritorno. Abbiamo avuto all’inizio un po’ brutto, ma la squadra è stata brava a non perdersi mai d’animo, a continuare a raggiungerli e ribaltare il risultato. Ci mancava tanto la vittoria in uno scontro diretto. Non tanto per la classifica, quanto per credere che possiamo giocarcela e vincere contro le inseguitrici di Recco e Brescia, come, appunto Savona, oltre a Ortigia e Trieste. Nel girone di ritorno avremo cinque trasferte tostissime».

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Grande vittoria, al termine di una partita spettacolare, in cui si è giocata una pallanuoto tecnica e dinamica di alto livello. Ottima prestazione dell’intera squadra con lo stupendo goal che ha sancito il risultato finale, realizzato dal gran faticatore Andrea Giliberti, che in questo match è diventato protagonista. Consolidiamo così l’alta classifica e strizziamo l’occhio ai play off Scudetto».

Campionato di A1 maschile – tredicesima giornata – TeLiMar vs RN Savona
TeLiMar: Jurisic, Del Basso 2, Vitale 1, Di Patti, Giorgetti 1, Hooper 3, Giliberti 1, Pericas, Lo Cascio, Occhione 4, Lo Dico, Irving, Ricciardello – Allenatore: Marco Gu Baldineti
RN Savona: Nicosia, Rocchi 1, Patchaliev 2, Urbinati, Panerai, Rizzo 1, Caldieri, Bruni, Campopiano 2, Guidi 2, Durdic 2, Lanzoni 1, Da Rold – Allenatore: Alberto Angelini
Arbitri: Raffaele Colombo, di Maslianico (CO), e Fabio Ricciotti, di Roma – Delegato: Giovanni Lo Dico
Parziali: 2-4; 2-1; 3-3; 5-3 – Superiorità: TeLiMar 6/14 + 4 rig (2 falliti); RN Savona 5/13
Note: Usciti per limite di falli Giorgetti (TeLiMar), nel III tempo, Rizzo, Guidi e Durdic (RN Savona) nel IV. Nicosia para un rigore a Irving nel II tempo. Hooper fallisce un rigore (traversa) nel II tempo.

CORRELATI

Ultimi inseriti