giovedì, 18 Luglio 2024
spot_img
HomeSiciliaIl ministro Musumeci ad Augusta per premiare i liceali vincitori del concorso...

Il ministro Musumeci ad Augusta per premiare i liceali vincitori del concorso ”Il mito e il mare”

Le 43 opere realizzate dagli alunni degli istituti artistici di Catania, Siracusa e Augusta abbelliranno gli uffici dell’Autorità portuale, grazie al protocollo d’intesa tra Comune, Adsp del Mare di Sicilia Orientale e le tre scuole

Sono 43 le opere realizzate dagli studenti dei tre licei artistici di Catania, Siracusa e Augusta che diventeranno preziosi nuovi arredi della sede e degli uffici dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale (Adsp): a premiare i ragazzi partecipanti al concorso “Il mito e il mare”, stamane nel salone di rappresentanza “Rocco Chinnici” nel palazzo comunale, è stato il ministro per la Protezione civile e le Politiche del mare Nello Musumeci.

Sono circa una cinquantina gli alunni – emergenti artisti che hanno aderito alla manifestazione, nata sulla base del protocollo firmato da Comune, Adsp, liceo Megara – artistico di Augusta (diretto da Renato Santoro), I.I.S.S. Antonello Gagini di Siracusa (diretto da Giovanna Strano)e liceo artistico Emilio Greco di Catania (diretto da Antonio Alessandro Massimino) con l’obiettivo di coinvolgere le scolaresche dando loro la possibilità di arricchire gli uffici dell’ente.

“Buona parte del futuro della Sicilia è legato al sistema portuale dell’isola, diversificato a seconda delle vocazioni territoriali – ha dichiarato il ministro Musumeci – ho visitato i cantieri nel porto di Augusta, uno dei più importanti in Italia, dove si sta lavorando con celerità per nuovo opere che intensificheranno il traffico mercantile e renderanno lo scalo più competitivo, con benefici non solo per la Sicilia orientale ma per tutta l’isola. Il mare, oggi più che nel passato, è un motore di crescita economica e anche un elemento evocativo della natura. Verga diceva che il mare non conosce paesi, appartiene a chi sa ascoltarlo, il mare parla e sa parlare e con questo concorso scolastico i nostri ragazzi possono trarne ispirazione e riflettere sull’importanza della risorsa mare e sul bisogno di arrestarne il processo di inquinamento”. 

“Abbiamo reso concreto e significativo il connubio tra porto e territorio – ha sottolineato il presidente dell’Adsp Francesco Di Sarcina – rendendo i nostri giovani protagonisti della loro arte, che sarà esposta in modo permanente all’interno dei nostri edifici, oggetto di recente restyling. Ognuno di loro potrà dire di avere già un’esposizione permanente nel suo percorso di crescita artistica, perché che sia una tela o una scultura, essa andrà ad impreziosire i nostri spazi e ci ricorderà quanto sia importante il lavoro quotidiano per consegnare ai cittadini del domani, autori di queste creazioni, porti migliori, sicuri, all’avanguardia e più internazionali. Questa iniziativa è solo un piccolo passo utile a migliorare il rapporto col territorio che va curato nel tempo e che rappresenta uno degli obiettivi importanti della nostra mission”. 

A valutare le opere vincitrici un comitato tecnico, presieduto dalla responsabile della comunicazione dell’Adsp del Mar Ligure Orientale Monica Fiorini, dall’assessore alla Cultura del Comune di Augusta Giuseppe Carrabino e dai rappresentanti, delegati dai presidi delle rispettive scuole, per il Megara Ornella Spina, per l’istituto Greco, Orazio Pietro Coco, e per Gagini, Giovanna Galizia, i quali hanno selezionato i lavori migliori, stabilendo una graduatoria di merito.

“Una sinergia che ha una profonda valenza culturale, sociale ed educativa – ha evidenziato il sindaco di Augusta Giuseppe Di Mare che ha aperto la cerimonia di premiazione – un’iniziativa che ha saputo mettere in luce il talento e le diverse forme di espressione artistica degli scolari, traendo ispirazione dalla marineria italiana e dalle affascinanti storie del nostro mare, la più grande risorsa della Sicilia”. 

I vincitori

Prima classificata Elena Zagara con l’opera “Medusa” (acrilico su tela, 100×100 cm; docenti Livia Bongiovanni e Paolo Romano); seconda Chiara Platania con “Sirena” (olio su tela 100×100 cm; docente Annamaria Castrogiovanni); terzi classificati gli alunni della 1° classe del liceo artistico Megara con l’opera “Tra mito e realtà. Il mare o sviluppo sostenibile (acrilico su tela 100×100 cm, docente Concetta Rubera).

La giuria ha assegnato anche alcune menzioni ai lavori “In balia delle onde” di Aurora Gazziero (acrilico su tela 50X70 cm; docente Romano) e “Vecchia nave” di Sofia Balsamo e Gloria Gutterez (olio su tela 100×100 cm; docente Castrogiovanni), che “seppur molto diverse fra loro, riescono ad esprimere una forte emozione, attraverso la bellezza e lo sforzo creativo, doveroso riconoscerlo”. Per la sezione scultura vince Giada Giuffrida con “Il re del mare” (terracotta ceramica (66x60x40 cm; docente Coco); menzione a Chiara La Martina per “Lo sguardo di Medusa” (terracotta ceramica, 47x30x35 cm; docente Coco) “per la gradevolissima interpretazione estetica con cui è riuscita a trasmettere l’inquietudine del mito”. Infine, la consegna degli attestati a tutti gli studenti del concorso. 

CORRELATI

Ultimi inseriti