Coronavirus, all’aeroporto di Palermo controlli temperatura anche a passeggeri provenienti da Roma Fiumicino

Operativi anche all’aeroporto di Trapani Birgi i controlli per il Corona virus

Aeroporto Falcone-Borsellino
Aeroporto Falcone-Borsellino

Dopo l’attività di screening della temperatura corporea per passeggeri in arrivo con i voli internazionali, da stasera, all’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino, i tecnici del ministero della Salute e della Croce Rossa Italiana estenderanno i controlli anche ai passeggeri dei voli nazionali provenienti da Roma Fiumicino.

Come da prassi, saranno utilizzati i termometri laser, mentre sono state avviate le procedure per l’acquisto dei termoscanner. 

L’indicazione arriva dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile, alla conclusione dell’incontro di oggi con le società di gestione degli aeroporti.

***

Operativi all’aeroporto di Trapani Birgi i controlli per il Corona virus

Mentre la dirigenza di Airgest a Milano era impegnata nell’attività di promozione dello scalo, la struttura centrale di Birgi ha provveduto ad adempiere alle indicazioni del ministero della Salute e della Protezione civile, su l’emergenza Corona virus. Sono iniziati, infatti, come prescritto i controlli sui passeggeri provenienti da Roma Fiumicino e, dal 28 marzo, saranno estesi a tutti i voli che arrivano da paesi al di fuori dell’Italia.

La decisione è seguita all’incontro virtuale tra Enac, gestori aeroportuali e Protezione civile sull’aggiornamento emergenza Coronavirus, per cui l’Anpas è stata invitata a intervenire, a partire dal volo Az1801 proveniente da Roma Fiumicino delle 14.50. Su 72 passeggeri nessun caso sospetto. Il team di intervento, presente ai varchi, con dispositivi di protezione individuale e termometri ad infrarossi per il controllo della temperatura corporea, è composto da un medico e tre unità di personale sanitario.


Print Friendly, PDF & Email