sabato, 4 Febbraio 2023
spot_img
HomeevidenzaPre partita Palermo FC. Corini: ''Sogno di giocare una grande partita con...

Pre partita Palermo FC. Corini: ”Sogno di giocare una grande partita con il Como e vincere”

Quanto scritto nel titolo è la sintesi del pensiero che il Mister del Palermo, Eugenio Corini, ha espresso nella solita conferenza stampa prepartita. Come si sa, domani sera il Palermo FC affronterà al Barbera il Como.

“L’ambiente dopo la partita vinta con il Benevento è molto più sereno ed i giocatori finalmente sono più carichi, adesso ci vuole più continuità – ha detto Eugenio Corini -; la serie B è complicatissima, poi, quest’anno, la classifica vede molte squadre in posizioni ravvicinata. Infatti, noi siamo a tre punti dai play-out ed a 5 punti dai play-off, non era mai successo, questo significa che le squadre si equivalgono, bastano due vittorie e sei in alta classifica, ne perdi due e sei in pericolo. Noi stiamo lavorando, come vado sempre ripetendo, per cercare di fare del nostro meglio per consolidare la nostra posizione in classifica”.

“Per quanto riguarda il turnover, chiaramente si rede necessario – prosegue il Mister – visto che stiamo disputando tre partite in una settimana. Contemporaneamente stiamo cercando di recuperare al meglio quei giocatori che in settimana hanno avuto qualche problema. Tra oggi pomeriggio e domani mattina verificherò le condizioni di qualche giocatore e poi deciderò chi è pronto per scendere in campo”.

“Per quanto riguarda l’impiego di Stulac – aggiunge Corini – faccio fatica oggi a spostare Gomes che è cresciuto tanto, di conseguenza Leo è un pò penalizzato. Ma farò delle valutazioni perché abbiamo due partite nel giro di pochi giorni”.

Per quanto riguarda invece il Como, che attualmente è in bassa classifica, Eugenio Corini si è così espresso: “il Como è una squadra importante, ha avuto delle difficoltà con il tecnico Gattuso a cui faccio i miei migliori auguri. Hanno un centrocampo di palleggio e inserimento, e viene da un paio di risultati utili. Abbiamo consapevolezza di un avversario tosto così come lo sono tutti in questa categoria, ma siamo consapevoli anche di cosa stiamo diventando noi ogni giorno che passa”.

Poi è tornato sulla scorsa partita quella con il Benevento: “non so che partita avete visto voi, vorrei essere accanto a voi quando guadate la partita (si è espresso così perché alcuni colleghi della stampa hanno criticato che nel primo tempo a Benevento non c’è stato un tiro in porta da parte dei rosanero) – un pò di polemica ogni tanto ci vuole – io ho visto tanto gioco e dei notevoli passi avanti dei miei ragazzi. Se poi Brunori non avesse segnato e quindi non avesse ripreso un pò di fiducia in se stesso, non avrebbe sicuramente provato quel tiro da lontano, sicuramente si sentiva più sicuro di se”.

Il tecnico ha poi ripercorso le varie fasi evolutive della squadra: “Tante volte si dimentica il punto di partenza di questa squadra. Siamo partiti, con una settimana per preparare la prima partita dopo le dimissioni del precedente allenatore. Si è lavorato per mettere tutti nelle stesse condizioni fisiche e questo non è stato facile. Contemporaneamente abbiamo provato ad implementare un sistema tattico che in quel momento non funzionava e si è deciso di cambiare perché un allenatore deve sempre capire le caratteristiche dei propri giocatori”.

In ultimo Corini ha tenuto a precisare che le esigenze dei tifosi le capisce e le condivide: “sappiamo che il pubblico di Palermo è esigente, da parte nostra c’è una squadra che darà il meglio di se stessa, abbiamo la consapevolezza di ciò che vuole il tifoso”.

Forza Palermo sempre e comunque, io ci credo.

N.B. La foto in copertina è mia.

CORRELATI

Ultimi inseriti