lunedì, 15 Aprile 2024
spot_img
HomeevidenzaPre partita Palermo Fc, Corini: ''dentro di noi c'è tanta rabbia, dobbiamo...

Pre partita Palermo Fc, Corini: ”dentro di noi c’è tanta rabbia, dobbiamo alzare il livello”

Il mister del Palermo Fc, Eugenio Corini, nella conferenza stampa tenuta oggi in vista della sfida in trasferta contro il Cittadella, in primis, ha tenuto a precisare che: “sulle ultime cinque gare potevamo almeno fare due punti in più, è mancato quel pizzico di concretezza che ci avrebbe permesso di vincere invece che di pareggiare. Siamo consapevoli che potevamo fare di più e meglio, dobbiamo puntare più in alto, dobbiamo alzare il livello di gioco”.

Ha poi chiarito la sua posizione su Brunori, “il ragazzo è stato un grande nello scorso campionato e ha dimostrato anche in questo il suo valore. Il fatto che non segna da qualche giornata, può certamente influire sul suo umore, ma statene certi la sua rabbia agonistica lo porterà a tornare a segnare. Per quanto riguarda i rigori, lunedì Matteo ne ha parlato e ha deciso per adesso di soprassedere. Per me sta bene, è una sua decisione ed io la rispetto. Nella prossima partita il rigorista designato sarà Di Mariano”.

“Soleri contro il Pisa ha fatto una grande partita – ha poi aggiunto l’allenatore rosanero -. L’ho schierato fin dal primo minuto e lui si è fatto trovare pronto. Questo è l’atteggiamento che io voglio dai miei ragazzi. Non è importante se vieni schierato fin dal primo minuto o se verrai schierato a partita in corso, l’importante che si facciano trovare sempre pronti. In ogni partita ci sono diversi livelli per gestire la rosa, dal punto di vista piscologico e atletico, tutti sono alla pari. Più risorse ho a disposizione, più devo capire chi mi può cambiare la partita. Quelli che vedrete in campo domani, saranno quelli che mi sono sembrati più pronti”.

Corini ha poi accennato alle condizioni di alcuni suoi giocatori: “Marconi ieri si è fermato, vedremo se riuscirà a recuperare, Broh sente ancora molto fastidio quindi me lo riservo per il proseguo del campionato. Graves e Sala hanno fatto una settimana piena, ma stanno bene e sono pronti a rimettersi in gioco. Il Cittadella è una squadra che più volte si è trovata a disputare la finale dei playoff, hanno fatto un mercato di riparazione di un certo valore. Si sono rimessi in corsa per i playoff, è una squadra che aggredisce alta. Insomma, è una squadra temibile. Bisogna cercare di uscire dalla loro pressione per prenderci dei vantaggi nella loro metà campo”.

“Nei ragazzi c’è voglia di fare bene e meglio, – ha ribadito il Mister-, percepisco in loro più energia, dentro tutti noi c’è rabbia per gli ultimi risultati. Adesso si è alzato il livello dell’intensità degli allenamenti. Se vogliamo puntare in alto dobbiamo proseguire su questa strada. Dobbiamo alzare il livello per terminare questo campionato alla grande. La squadra in queste ultime partite è migliorata molto, si sta lavorando nel senso giusto senza creare ulteriori stress. Ho molta fiducia in tutti loro”.

Tornando a parlare della prossima avversaria dei rosanero, l’allenatore ha precisato: “Il Cittadella è una squadra ben organizzata e gioca in maniera tale da non permettere agli avversari di agire spesso nella loro metà campo. Per non farci del male dovremmo contrastarli in centrocampo per poi aggredirli nella loro area, evitando di farci sorprendere dalle loro incursioni”.

Corini ha poi proseguito dicendo: “il campionato di quest’anno è un campionato molto equilibrato specie nelle posizioni centrali, basta indovinare due partite e ti trovi in alto, se invece ne sbagli due ti ritrovi in zona pericolo. Diciamo che le squadre si equivalgono molto. Per puntare in alto bisogna rimanere concentrati e cercare di sbagliare meno degli altri. Sono molte le squadre che ambiscono a giocarsi l’opportunità che offrono i playoff”.

Ha poi accennato ai nuovi arrivi: “Aurelio ha sconvolto le gerarchie, oggi per me è al pari degli altri ragazzi, sceglierò sempre chi mi è più utile per quella gara. Verre ha la mia stima e voglio che dia sempre di più, continuo a stimolarlo affinché possa migliorare, voglio tirare il meglio da lui. Masciangelo me lo sono ritrovato utile quando Sala si è infortunato, certo ancora deve riuscire a fare meglio dal punto di vista atletico”.

Infine, Corini ha voluto precisare che rimane fiducioso sui suoi ragazzi deputati a mettere il pallone in rete e che ancora non lo hanno fatto. “I goal (di quest’ultimi ndr.) arriveranno, ci sono andati sempre più vicino, ho fiducia in loro e sono sicuro che si sbloccheranno al più presto”.

Forza Palermo, sempre e comunque. Io ci credo e continuerò a crederci.

CORRELATI

Ultimi inseriti