venerdì, 24 Maggio 2024
spot_img
HomeSiciliaConcerti, Robert Plant fa tappa a Taormina. Appuntamento in estate, il 30...

Concerti, Robert Plant fa tappa a Taormina. Appuntamento in estate, il 30 agosto

E poi, la Fondazione Taormina Arte Sicilia e la Fondazione Luciano Pavarotti insieme a supporto dei giovani talenti. Indetto un bando per Audizione Cantanti Lirici

Robert Plant ha annunciato 7 concerti in Italia che si terranno tra la fine di agosto e i primi di settembre in cui presenterà al pubblico insieme a Suzi Dian lo spettacolo “Saving Grace”. Il tour, annunciato da D’Alessandro e Galli, partirà il 26 agosto da Lignano Sabbiadoro per poi spostarsi a Macerata, Taormina, Bari, Ostia, Milano e concludersi il 6 settembre a Vicenza.

L’appuntamento siciliano, organizzato da Live Spettacoli, Show Biz e Fab10 Production, è previsto al Teatro Antico di Taormina il 30 agosto 2023.

I biglietti saranno in vendita dalle ore 12 di lunedì 27 marzo sul circuito TicketOne.

“Saving Grace”, il progetto che vede sul palco Suzi Dian (voce), Oli Jefferson (percussioni), Tony Kelsey (mandolino, baritono e chitarre acustiche), Robert Plant (voce) e Matt Worley (banjo, chitarre acustiche e baritono, cuatro), ha fatto il suo debutto all’inizio del 2019 con una serie di concerti a sorpresa in piccoli locali in Inghilterra, Galles e Irlanda e, successivamente, un trio di date nel Regno Unito a sostegno della Fairport Convention.

Le esibizioni intime hanno visto la band attingere da un repertorio di “musica ispirata al paesaggio onirico delle marcie gallesi”, canzoni che abbracciano i diversi gusti e le influenze di Plant, in particolare la sua eterna passione per il folk britannico e americano, gli spiritual e il blues tradizionale, tra cui un numero di amati standard e preferiti di lunga data di Doc Watson, Donovan, Moby Grape e Low, tra gli altri.

La Fondazione Taormina Arte Sicilia e la Fondazione Luciano Pavarotti insieme a supporto dei giovani talenti

Un bando per Audizione Cantanti Lirici

La Fondazione Taormina Arte Sicilia e la Fondazione Luciano Pavarotti congiuntamente indicono due giorni di audizioni per il reperimento di cantanti lirici in ruoli comprimari da impegnare nel “Trittico” di Giacomo Puccini (Il Tabarro, Suor Angelica, Gianni Schicchi) prodotto dalla Fondazione Taormina Arte Sicilia previsto nell’ambito della stagione estiva 2023 presso il Teatro Antico di Taormina. Le audizioni sono aperte ai cantanti residenti o domiciliati in Italia, fino a 33 anni di età e si terranno il 17 aprile 2023 a Modena presso il Teatro Comunale Pavarotti-Freni; e il 19 aprile 2023 a Taormina presso il Palazzo dei Congressi.

COME PARTECIPARE

Il bando ha come obiettivo principale la valorizzazione del talento giovanile nell’ambito dell’opera lirica, costituendo una preziosa opportunità per i giovani artisti di realizzarsi professionalmente in un contesto di respiro internazionale. La scadenza dell’iscrizione al bando è fissata per il 10 aprile alle ore 13, e le domande devono essere inviate a: info@lucianopavarottifoundation.com con l’allegato modulo di partecipazione.

La Fondazione Luciano Pavarotti è un’organizzazione senza scopo di lucro con un duplice obiettivo: mantenere viva la memoria del Maestro Pavarotti attraverso grandi eventi in tutto il mondo e sostenere giovani cantanti lirici di talento. Il Maestro Pavarotti ha usato il suo grande talento per portare l’opera a un pubblico mondiale di milioni di persone. Fuori dal comune per molti versi, la sua voce spettacolare – unita al suo carisma disarmante – ha toccato il cuore di molti, e la sua generosità non ha avuto limiti. I traguardi che egli ha saputo raggiungere lo collocano nell’Olimpo degli artisti, ma l’eredità più significativa che ci ha lasciato è l’importanza di promuovere la cultura per costruire un mondo migliore e il dovere di condividere con gli altri passione, conoscenza e talento. Anche aiutare i giovani cantanti a plasmare il loro futuro è stato un obiettivo che il Maestro Pavarotti ha coltivato per tutta la sua vita e oggi la Fondazione cerca di inseguire il suo stesso sogno seguendo la strada da lui tracciata, offrendo opportunità e visibilità ai giovani emergenti della lirica, anche cercando di rendere accessibile a tutti il percorso di studi e formazione. I cantanti lirici sostenuti dalla Fondazione sono stati apprezzati dal pubblico oltre che in Italia anche negli Stati Uniti, Cina, Oman, Tunisia, Inghilterra, Finlandia, Francia, Russia, Indonesia, Svizzera, Azerbaigian, Kazakhstan, Germania, Romania, Bulgaria, Turchia, Corea del Sud e Giappone.

A tale attività di supporto verso i giovani talenti si associa la Fondazione Taormina Arte il cui Sovrintendente, Ester Bonafede, ha attivato sin dalla sua nomina una serie di azioni culturali per la comunità tutta. “Per noi – dichiara la Bonafede – tale iniziativa è un’ulteriore affermazione di quanto sia importante guardare al futuro, alle giovani promesse del mondo del bel canto. Grazie, inoltre, al supporto della Fondazione Luciano Pavarotti, intendiamo sostenere le eccellenze dei nostri giovani con un’azione concreta che coniuga al contempo il mondo del lavoro reale ed un’importante esperienza curriculare, attuando in tal modo un profondo credo socio-culturale”.

CORRELATI

Ultimi inseriti